La Germania, inizialmente contraria, apre al mercato dei nuovi refrigeranti nel settore automotive. 460mila auto circolanti ad agosto 2015

Incentivi-auto-2014-bonus-di-quanto-come-e-per-qualiAveva suscitato scalpore nel 2014 la controversia esplosa in Germania al riguardo dei gas refrigeranti per l’aria condizionata nel settore automotive. Il non adeguamento di alcune auto tedesche alle più recenti normative comunitarie in vigore portò la Francia a depositare notifica formale di attivazione della clausola di salvaguardia, che blocca l’immatricolazione dei modelli con i liquidi refrigeranti banditi a livello europeo. La clausola riconosce a ogni stato membro il diritto di adottare misure precauzionali qualora ritenesse che vi sia un mancato rispetto delle norme di sicurezza ambientale e sanitaria. A seguito di questa presa di posizione le case automobilistiche tedesche riportarono la situazione alla normalità e le auto poterono nuovamente essere immatricolate anche in Francia. Situazione rientrata con una figuraccia e pochi strascichi.
Oggi i dati del mercato in Germania sono nettamente opposti. Ad agosto 2015 sono 460mila le auto caricate con refrigerante a norma di legge. Continua a leggere