“L’Unione europea ha l’obbligo morale e politico di ridurre gli sprechi alimentari”. L’importanza della catena del freddo nella conservazione degli alimenti

spreco-alimentare-e1436452944875Ad EXPO 2015 Centro Studi Galileo e la rivista Industria&Formazione si sono resi protagonisti dell’unico Convegno sullo spreco alimentare. Le Nazioni Unite hanno voluto così porre l’accento sull’importanza della catena del freddo nei paesi in via di sviluppo e sulla necessità di maggiore attenzione nelle Nazioni “ricche”.
La correlazione tra lo spreco di cibo e sistemi di refrigerazione di scarsa qualità è molto forte. Durante il Convegno Europeo del 9-10 giugno 2017 presso il Politecnico di Milano l’argomento delle nuove tecnologie del freddo e del condizionamento verrà ripreso anche in relazione alla conservazione degli alimenti.
In Europa si contano circa 88 milioni di tonnellate di cibo sprecato, circa 173 kg pro capite all’anno. Sprecare il cibo è un problema etico ed economico con un forte impatto sul nostro ambiente. La Commissione ambiente del Parlamento europeo ha approvato, questo martedì, la relazione della deputata croata Biljana Borzan (S&D), chiedendo che l’Unione europea ei suoi Stati membri intensifichino gli sforzi per ridurre i rifiuti alimentari. Pubblichiamo qui l’intervista dell’Ufficio Stampa PE alla relatrice della prima della votazione. Continua a leggere