CAREL vince il prestigioso RAC Cooling Industry Award

AWD_COOLING_LOGO_GLOBE_CLIMATE_CENTER_2017CAREL è stata premiata nella categoria “Building Energy Project” ai RAC Cooling Awards per il caso di studio relativo alla maggiore società di Grande Distribuzione Organizzata italiana, che ha deciso di intervenire sui sistemi di regolazione degli impianti termomeccanici HVAC (senza la parte di gestione del “freddo alimentare”) di alcuni punti vendita con l’obiettivo di ridurne il consumo energetico.
In termini assoluti, il risparmio energetico nei 6 punti vendita analizzati è stato di 440.107 kWh, con un risparmio di € 13.412 (pari al 12,83%). In termini ambientali, è stata evitata l’emissione nell’atmosfera di 198 tonnellate di CO2. Il payback dell’investimento avverrà in 2,6 anni, contro i 3 inizialmente preventivati.
Il nuovo sistema di controllo e supervisione locale segue una logica piramidale gestendo:

  • le centrali di trattamento dell’aria;
  • le centrali termofrigorigene;
  • la gestione dell’illuminazione.

prize RAC Cooling Awards_300dpiIl sistema di monitoraggio di ogni punto vendita è infine collegato a un sistema di supervisione centralizzato (remoto), che si posiziona al vertice di questa piramide. L’ottimizzazione degli impianti per massimizzare il risparmio energetico è l’obiettivo principale della centralizzazione dei datipermettendo un benchmark diretto tra i diversi punti vendita del network. Continua a leggere

Energia: al via l’hub italiano per lo sfruttamento dell’energia dal mare

ReportOceanEnergyENEA ha riunito a Roma esperti e stakeholder nazionali nel campo dell’energia dal mare per lanciare l’hub italiano di PELAGOS Blue Energy Cluster per il Mediterraneo, il progetto europeo che si propone di promuovere lo sfruttamento di fonti marine attraverso una rete di PMI, compagnie elettriche, istituti di ricerca, operatori finanziari, fornitori di servizi e utenti finali in sette paesi europei (Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Italia, Portogallo e Spagna).
Il lancio della piattaforma italiana è avvenuto nell’ambito del workshop “Blue Energy: trend tecnologici e opportunità di mercato per le imprese italiane”, organizzato in collaborazione con Unioncamere Veneto e con la partecipazione anche dei due rappresentanti italiani all’European Strategic Energy Technology (SET) Plan. Inoltre, l’incontro è stato l’occasione per condividere il position paper “Ocean energy exploitation in Italy: ongoing R&D activities”, realizzato con la collaborazione dei maggiori attori italiani pubblici e privati che operano nel settore. Il documento è interamente dedicato alle attività di ricerca e sviluppo italiane nel campo dell’energia dal mare e all’impatto positivo che queste hanno sull’indotto industriale e sull’occupazione. Continua a leggere