Sondaggio e webinar per il phase down HFC nella refrigerazione commerciale

clean-cool-europe-infographic-10272017-final-web_origIl settore retail è stato protagonista di un sondaggio europeo proposto da Emerson sulla conoscenza della legislazione in materia di Phase Down HFC. L’esito è stato negativo. La maggioranza non è risultata a conoscenza delle procedure da attuare per essere in regola con la normativa. 
L’industria del dettaglio non è a conoscenza del calendario ma nell’81% dei casi approva i provvedimenti di tutela del clima vedendo positivamente il passaggio ai refrigeranti naturali.
Ove invece i retailer hanno iniziato a ridurre i consumi di HFC le priorità sono state: sicurezza (57%) degli intervistati, efficienza energetica (53%) e sostenibilità ambientale (48%). Continua a leggere

In diretta ora! “Le opportunità per lo sviluppo sostenibile dell’Italia e dell’Unione europea” organizzato dal Kyoto Club ad un anno dagli accordi di Parigi

HB_3nov2017_parigi_streaming“Le opportunità per lo sviluppo sostenibile dell’Italia e dell’Unione europea”: ad un anno esatto dall’entrata in vigore dell’Accordo di Parigi sul clima, Kyoto Club organizza una mattinata di riflessione sulle prospettive della sua attuazione. L’appuntamento è alle ore 9,45 presso la Sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio. Aprirà l’iniziativa la presidente della Camera, Laura Boldrini. Parteciperanno: Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente, Ermete Realacci, presidente Commissione Ambiente della Camera, Gianni Girotto, capogruppo del M5S Commissione Industria del Senato, Catia Bastioli, ceo di Novamont e Presidente Kyoto Club e Terna, Gianluigi Angelantoni, ceo di Angelantoni Industrie e Vicepresidente di Kyoto Club, Francesco Ferrante, vicepresidente di Kyoto Club, Gianni Silvestrini, direttore scientifico di Kyoto Club, Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo di Greenpeace Italia, Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente, Lorenzo Radice, responsabile Funzione sostenibilità Ferrovie dello Stato, Claudio Andrea Gemme, presidente del gruppo tecnico industria e ambiente di Confindustria, Gianfranco Bologna, direttore scientifico di Wwf Italia, Laura Bruni, direttrice Affari istituzionali e relazioni esterne di Schneider Electric, Simone Mori, direttore Affari europei di Enel e presidente di Elettricità futura.
L’evento  è organizzato con il sostegno del Ministero dell’Ambiente.

Per visualizzare le diretta: http://webtv.camera.it/evento/12087

Anche l’Australia ratifica Kigali!

AustralianFlagOttime notizie dall’emisfero australe. L’Australia ratifica lo storico emendamento che a Kigali ha sancito la phase down mondiale degli HFC.
L’Australia si classifica così nella top ten delle nazioni che hanno proceduto alla ratifica e gli va riconosciuto un ruolo di primo piano nel raggiungimento degli accordi.
L’emendamento prevede una riduzione dell’utilizzo di HFC dell’85% entro il 2036. L’impegno profuso dal nostro settore sarà utile a rispettare l’accordo sul clima di Parigi che prevede una riduzione complessiva delle emissioni entro il 2030.
Un altro passo importante verso l’eliminazione graduale dei refrigeranti ad alto GWP R404 e R410 in primis è stato compiuto.
All’orizzonte si vedono nuovi refrigeranti HFO e HFC a basso GWP, unitamente ai refrigeranti naturali come ammoniaca, idrocarburi e CO2.
Fondamentali per il futuro del pianeta permetteranno di ridurre in maniera drastica le emissioni. Necessitano tuttavia di formazione specifica in quanto leggermente infiammabili.

Il gruppo “I Frigoristi | Tecnici del Freddo” supera i 5000 iscritti e si classifica primo tra le web community di settore a livello europeo!

unnamedIl web offre moltissime opportunità. La prima, con l’utilizzo intelligente dei social, è la comunicabilità tra professionisti. Non fanno eccezione i Tecnici del Freddo.
Il Gruppo “I Frigoristi | Tecnici del Freddo”, attivo sul principale social network a livello mondiale Facebook e collegato ufficialmente ad Industria&Formazione, ha raggiunto la quota di 5000 iscritti piazzandosi primo a livello europeo tra le community web del nostro settore.
Il gruppo, attivo da 6 anni in rete, è diventato punto di riferimento di una consistente quota di Tecnici Italiani del Freddo che lo utilizzano giornalmente per richieste di collaborazione, condivisione di buone pratiche, reperimento di pezzi di ricambio o vecchi manuali.
Migliaia i post pubblicati tra cui l’aggiornamento giornaliero della nostra rivista.
Iscrivetevi al gruppo per non perdere aggiornamenti e opportunità. Stay tuned!