CHILLVENTA 2018 AI BLOCCHI DI PARTENZA

immaginecollagecvDal 16 al 18 ottobre 2018 torna a Norimberga l’appuntamento con Chillventa, salone internazionale leader per la refrigerazione, condizionamento, ventilazione e pompe di calore.
Vi aspettano oltre 40 mila metri quadri di area espositiva suddivisa in 8 padiglioni in base alle categorie merceologiche, e oltre 1000 espositori di cui il 68% internazionali.

ACQUISTA IL BIGLIETTO ONLINE

Preparare la visita in fiera

Sul sito di Chillventa potete organizzare al meglio la vostra visita consultando il catalogo espositori e la planimetria interattiva. Nella sezione visitatori del sito trovate inoltre moltissime informazioni pratiche per il vostro viaggio e soggiorno. Per informazioni in lingua italiana potete contattare la Filiale italiana di NürnbergMesse al numero 02 36753262.

 8 Padiglioni, suddivisi per merceologia

La suddivisione merceologica della manifestazione permette ai visitatori di trovare subito ciò che cercano tra i circa 1000 espositori presenti: refrigerazione (Componenti, Prodotti, Impianti e Sistemi) e isolamento nei padiglioni 6-7-7A-8-9; controllo, strumentazione e automazione nel padiglione 5 e ventilazione, aria condizionata e pompe di calore al 4 e 4A.

Il catalogo online permette di prendere appuntamento con gli espositori prima di arrivare in fiera.

 CHILLVENTA CONGRESS

Il 15 ottobre, sempre a Norimberga, si terrà anche il Chillventa CONGRESS, che come ogni anno darà la possibilità agli esperti da tutto il mondo di approfondire le ultimissime novità e temi caldi per il settore e includerà il simposio ASERCOM+EPEE.
Il programma del Congresso e di tutti gli interventi presenti nei vari forum è visionabile sul sito www.chillventa.de/en/events

Informazioni in Italiano

Per informazioni in lingua italiana la Fiera di Norimberga ha una filiale italiana, contattabile al numero 02 36753262.

Legionellosi. Assolti i raffrescatori evaporativi?

Legionella_Plate_01Sulla scia dei frequenti episodi di legionellosi che hanno interessato il nord italia è opportuno fare chiarezza sulla possibilità di trasmissione del batterio nei dispositivi che sfruttano la tecnologia evaporativa, che non interessa in nessun caso i raffrescatori evaporativi.
La legionellosi (o malattia del legionario) è una grave infezione polmonare causata dal batterio Legionella pneumophila che si trasmette con la respirazione (assieme all’aria) di particelle di acqua che contengono il batterio. Tosse, dolori muscolari, febbre e mal di testa sono alcuni dei sintomi dell’infezione. Nella maggior parte dei casi l’infezione guarisce con specifiche cure antibiotiche e in alcuni casi con ricovero ospedaliero. Nel 2015 sono stati registrati in Europa 1.4 casi ogni 100 000 abitanti (fonte: Legionnaire’s disease – Annual Epidemiological Report for 2015, European Centre for Disease Prevention and Control).
Il batterio Legionella prolifera naturalmente in ambienti umidi, ad esempio fiumi, laghi, insenature e altri ambienti acquatici caldi. L’infezione da legionellosi avviene tuttavia nella maggior parte dei casi tramite aspirazione diretta di aria o acqua contaminata: il contagio avviene inalando acqua contaminata sotto forma di aerosol, che possono essere anche generati da rubinetti, docce, torri evaporative (dette anche torri di raffreddamento) o nebulizzatori. Continua a leggere