REFRIGERA festeggia quota 100!

unnamed (1)REFRIGERA 2019, l’evento esclusivo per la refrigerazione industriale e commerciale, continua crescere a ha superato quota 100 nel numero di aziende presenti, per esattezza 104 nel momento in cui scriviamo! (Clicca qui per l’elenco espositori).
Questo dato conferma la bontà del progetto nato dalla riflessione che i protagonisti delle industrie della refrigerazione industriale e commerciale hanno fatto circa un anno fa: l’Italia merita di avere un proprio punto di incontro e confronto specifico e dedicato per approfondire tutti i temi specifici del settore.
Un nuovo modo di fare fiera ritagliato sulle vostre specifiche esigenze, che sta registrando una partecipazione corale delle migliori realtà del mercato garantendo alle migliaia di visitatori specializzati di toccare con mano e confrontarsi con il meglio della produzione italiana ed internazionale.
Anche tutte le Associazioni più rappresentative Italiane ed Europee sono al fianco del progetto e saranno a REFRIGERA 2019 con la loro presenza e condividendo contributi esclusivi e di alto profilo.
Infatti Industria&Formazione sarà Communication Partner, l’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo partner istituzionale e Centro Studi Galileo Official Scientific e Technical Partner

30a riunione delle nazioni del Protocollo di Montreal sulle sostanze che riducono lo strato di ozono

DSC_1476-tn

L’italiano Fabio Polonara (al centro) durante il MOP 30. Polonara è relatore dei Convegni Internazionali Centro Studi Galileo

La conferenza delle parti del Protocollo di Montreal MOP 30 è iniziata il 5 novemnre a Quito in Ecuador e concluderà i propri lavori il giorno 9. Nella prima due giorni di lavoro i delegati hanno affrontato i collegamenti tra idroclorofluorocarburi (HCFC) e idrofluorocarburi (HFC) nella transizione verso refrigeranti a basso potenziale di riscaldamento globale (GWP) e le questioni relative all’efficienza energetica nella fase di riduzione.
Nel giorno sono sono state affrontate le proposte di adeguamento del protocollo di Montreal sugli HCFC per le parti non aderenti all’articolo 5, le emissioni inattese di triclorofluorometano (CFC-11) e un problema sollevato dagli Emirati Arabi Uniti in merito all’ammissibilità all’assistenza finanziaria e tecnica.
Resta connesso per scoprire le novità delle prossime giornate di lavori!

DSC_1488-tn

Il tavolo di Presidenza del Meeting

 

I refrigeranti A2L: l’industria deve agire ora ed essere pronta per il prossimo phasedown del regolamento F-Gas nel 2021

image003

Phasedown del regolamento europeo F-Gas – Livelli medi previsti di GWP

Chemours sta sollecitando l’industria HVACR a essere pronta per il prossimo phasedown del regolamento europeo F-Gas sugli HFC del 2021 accelerando sia lo sviluppo di  apparecchiature e sistemi A2L, sia l’adozione di refrigeranti A2L disponibili commercialmente. Questi refrigeranti, definiti come meno infiammabili rispetto ai fluidi di Classe 2 o Classe 3, offrono il vantaggio di soluzioni a basso potenziale di riscaldamento globale (GWP) potenzialmente utilizzabili con cariche maggiori rispetto ai fluidi di Classe 3 come gli idrocarburi. Per consentire e sostenere l’adozione di refrigeranti A2L, è necessaria una maggiore formazione sul loro utilizzo, nonché una maggiore conoscenza e comprensione dei metodi di valutazione del rischio. Continua a leggere