Intervista a Luca Laudi sulle ultime tecnologie di misurazione, Testo – CSG @ Refrigera 2019

In occasione di Refrigera Show 2019, i rappresentanti delle aziende partner di Centro Studi Galileo sono stati intervistati su temi di grande attualità, quali le nuove tecnologie della refrigerazione ed i refrigeranti alternativi.
Oggi proponiamo il video dell’intervista a Luca Laudi, Product Specialist HVAC/R di Testo.
Gli argomenti di queste interviste saranno ulteriormente approfonditi durante il XVIII Convegno Europeo, organizzato da Nazioni Unite UNEP, IIR, AREA e CSG con i maggiori esperti mondiali del settore (Commissione Europea, UNIDO, FAO, ASHRAE, AHRI, EPEE, ASERCOM, Assoclima, Eurovent e molti altri…) presso il Politecnico di Milano il prossimo 6-7 giugno e i tradizionali corsi organizzati da Centro Studi Galileo.
Ogni giorno pubblicheremo una nuova intervista. Buona visione!

Embraco, la Commissione Europea ne autorizza l’acquisizione da parte di Nidec

embracoLa Commissione europea ha approvato l’operazione di acquisizione della società brasiliana Embraco da parte della giapponese Nidec Corporation.
L’accordo fra quest’ultima e la Whirlpool, proprietaria di Embraco, era stato raggiunto un anno fa per 1,08 miliardi di dollari.
La decisione della Commissione segue una revisione approfondita della transazione proposta, che unisce due dei maggiori produttori mondiali di compressori per il settore della refrigerazione. Il via libera, concesso nel quadro del regolamento UE sulle concentrazioni, è però subordinato al rispetto degli impegni presi dai giapponesi di Nidec. Continua a leggere

Aumento del limite di carica per i refrigeranti infiammabili: la IEC respinge la proposta

propaneLa Commissione Elettrotecnica Internazionale ha votato contro l’aumento del limite di carica dei refrigeranti infiammabili A3 (idrocarburi) negli impianti di refrigerazione commerciale.
Il processo di votazione finale per esprimersi sulla modifica allo standard internazionale IEC 60335-2-89 è stato avviato lo scorso 1° marzo e si è concluso pochi giorni fa. Venerdì scorso i comitati nazionali hanno rigettato la proposta di innalzare a 500 grammi il limite di carica per i refrigeranti infiammabili nelle apparecchiature di refrigerazione commerciali (lo standard attuale prevede un limite di 150 g). Continua a leggere