Le Officine Mario Dorin alla conquista della Cina

n4_2In occasione dell’ultima edizione di China Refrigeration 2019, tenutasi a Shanghai la scorsa settimana, la rivista di settore Cold Chain, ha manifestato particolare interesse alla presenza delle Officine Mario Dorin in Cina, dedicando l’immagine di copertina e ben 9 pagine a Dorin Compressor Jiaxing, a dimostrazione della crescente notorietà e importanza del marchio Dorin sul mercato cinese.
Il presidente di Dorin Compressor Jiaxing, Ing. Nicola Dorin, ha rilasciato una lunga intervista rispondendo alle tante domande e curiosità esternate dalla giornalista.
Durante la conversazione il presidente ha illustrato i motivi che hanno spinto le Officine Mario Dorin, azienda italiana leader nel settore della refrigerazione e operante dal 1918, a voler aprire, 5 anni fa, una propria realtà produttiva in Cina e precisamente a Jiaxing, fondando la Dorin Compressor Jiaxing, a supporto della già esistente società commerciale Shanghai Dorin, fondata 9 anni prima. Continua a leggere

Intervista ad Antonio Sepe sui nuovi prodotti per sistemi a CO2, Castel – CSG @ Refrigera 2019

In occasione di Refrigera Show 2019, i rappresentanti delle aziende partner di Centro Studi Galileo sono stati intervistati su temi di grande attualità, quali le nuove tecnologie della refrigerazione ed i refrigeranti alternativi.
Oggi proponiamo il video dell’intervista a Antonio Sepe, Product Manager di Castel.
Gli argomenti di queste interviste saranno ulteriormente approfonditi durante il XVIII Convegno Europeo, organizzato da Nazioni Unite UNEP, IIR, AREA e CSG con i maggiori esperti mondiali del settore (Commissione Europea, UNIDO, FAO, ASHRAE, AHRI, EPEE, ASERCOM, Assoclima, Eurovent e molti altri…) presso il Politecnico di Milano il prossimo 6-7 giugno e i tradizionali corsi organizzati da Centro Studi Galileo.
La prossima settimana pubblicheremo l’ultima di questa serie di interviste. Buona visione!

Germania, ecco il condizionatore del futuro che funziona senza gas refrigerante

Saarland-University-muscle-heat-pumpUn sistema ecologico di riscaldamento e raffrescamento che può garantire il doppio o il triplo dell’efficienza dei condizionatori e delle pompe di calore tradizionali.
È quanto è stato progettato da un gruppo di ricercatori della facoltà di ingegneria dell’Università del Saarland, che lo ha presentato ad inizio aprile all’Hannover Messe, importante manifestazione espositiva dedicata alle tecnologie industriali.
Il prototipo sviluppato sfrutta le eccezionali proprietà del Nitinol. Si tratta di una lega superelastica di nichel e titanio a memoria di forma, ovvero capace di “mantenere la memoria” della sua forma riacquisendola una volta surriscaldata. I cavi accumulano grandi quantità di calore quando sono piegati e lo rilasciano quando tornano alla fisionomia di partenza: è stato scoperto che la differenza tra le due conformazioni può arrivare fino a 20 gradi. Grazie a questo, l’impianto è in grado di innalzare o abbassare la temperatura dell’aria senza l’impiego di alcun tipo di gas refrigerante. Continua a leggere