I nuovi compressori Z TK e FVR firmati Frascold protagonisti a EUROSHOP 2020

logo-r

Da Frascold, Riceviamo e pubblichiamo:

Frascold – Leading player nello sviluppo, produzione e commercializzazione di compressori semi-ermetici a servizio dell’industria della refrigerazione e del condizionamento dell’aria – partecipa ad EuroShop 2020 (Hall 15 – F32), la più grande fiera internazionale dedicata al settore Retail, in scena dal 16 al 20 Febbraio a Düsseldorf. Una vetrina d’eccellenza per presentare, in anteprima, le sue inedite serie di compressori Z TK e FVR.

Da oltre 80 anni, Frascold contribuisce al successo dei propri Clienti attraverso un’offerta completa di compressori semi-ermetici a pistoni e a vite, che si contraddistinguono per qualità, efficienza e avanguardia tecnologica” dichiara Livio Calabrese, Sales & Marketing Director di Frascold, che aggiunge “Il centro di Ricerca & Sviluppo rappresenta il cuore di Frascold e assolve il cruciale compito di generare valore aggiunto. I continui investimenti permettono all’Azienda di assicurare il presidio delle fasi di progettazione, prototipazione, sviluppo dei prodotti e la loro valutazione in termini di dimensioni, geometrie e prestazioni.” Continua a leggere

Gas importati illegalmente, ancora un maxi-sequestro a Varese: confiscate 138 bombole.

HFC apreendido em Varese | Foto: Alfândega da Itália

I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli, impegnati nel contrasto alle frodi e agli illeciti extra-tributari, hanno intercettato e messo sotto sequestro 138 bombole di gas fluorati a effetto serra (HFC), provenienti dalla Turchia e di origine cinese.

Il sequestro è stato il culmine di un’attività di verifica, realizzata dal reparto Antifrode dell’ufficio di Varese, in collaborazione con l’Ufficio Antifrode Europeo, e ha portato al blocco di 2,5 tonnellate di gas, dal valore stimato intorno ai 27.500€.

Il blocco è avvenuto come conseguenza dell’importazione illegale delle merci, che hanno violato le direttive del regolamento Europeo, per il quale è prevista una serie di quote assegnate agli importatori, che devono inoltre iscriversi al registro elettronico europeo, oltre a dare comunicazione dei quantitativi annui importati. Il mancato rispetto delle disposizioni ha comportato inoltre la confisca delle merci, atto obbligato che compete al Ministero dello Sviluppo Economico.

Carel Nordic, Matteo Valerin nominato Managing Director

CAREL@EUROSHOP2020

Da Carel, riceviamo e pubblichiamo: 

Brugine (PD), 30 gennaio 2020 Dal 1 gennaio 2020 Matteo Valerin, National Sales Manager di CAREL Nordic, assume l’incarico di Managing Director della filiale nordeuropea incaricata di seguire l’attività di commercializzazione, pre e post vendita di Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Estonia e Islanda. In questo ruolo Valerin subentra a Lennart Persson che assume ora il ruolo di Business Developer, supportando il miglioramento delle performance del Gruppo CAREL nel business HVAC.

“Sono particolarmente onorato di aver ricevuto un incarico di così grande responsabilità all’interno del gruppo CAREL”, commenta Valerin. “Il lungo percorso professionale in seno all’azienda mi ha portato a gestire responsabilità e complessità sempre crescenti. In continuità con il lavoro di chi mi ha preceduto, il mio obiettivo è di rafforzare la visibilità del nostro brand nel Nord Europa ed essere vicino alle esigenze dei nostri clienti”.

UNIDO esprime soddisfazione per il ruolo attivo dell’Italia

download

Con un lungo articolo pubblicato sul sito ufficiale dell’Agenzia, UNIDO ha espresso grande soddisfazione per lo stretto rapporto di collaborazione con l’Italia, impegnata in prima linea per aiutare le economie emergenti e in via di sviluppo a intraprendere percorsi di crescita economica inclusivi e sostenibili: per il settore HVAC/R, fondamentale il ruolo del Centro Studi Galileo.

Negli ultimi anni, lo stato italiano e UNIDO, United Nations Industrial Development Organization, hanno sviluppato uno stretto e intenso rapporto di collaborazione, costruendo una fitta rete operativa in numerosi settori.

L’Italia, tra i principali sostenitori di UNIDO, è estremamente attiva tanto in Nordafrica quanto in Medio Oriente, e sta attivamente contribuendo con numerosi progetti pubblici e privati a migliorare le condizioni di vita dei paesi sotto l’egida dell’Agenzia, orientando i suoi sforzi su numerosi obiettivi quali la riqualificazione del potere economico di giovani e donne, la creazione di nuove opportunità di lavoro e il potenziamento del settore industriale, sempre ottimizzando i criteri di inclusività sociale e di sostenibilità ambientale che UNIDO supporta. Continua a leggere