Partiti i lavori per la nuova Regolamentazione F-Gas europea!

La Commissione Europea ha pubblicato una tabella di marcia / Valutazione d’Impatto iniziale sulla nuova regolamentazione F-Gas.

Il consorzio incaricato di effettuare la valutazione è stato appena designato e il documento annuncia il processo che sarà seguito nel corso della revisione del regolamento sui gas fluorurati.

La valutazione esaminerà in che modo le normative sui gas fluorurati hanno influenzato il mercato, tenendo in considerazione i progressi compiuti nell’evitare l’uso di F-Gas, il consumo complessivo e le emissioni risultanti, e a quali costi questi obiettivi sono stati raggiunti Verranno esaminate l’efficacia, l’efficienza, la coerenza, la pertinenza e il valore aggiunto dell’UE dei diversi tipi di misure utilizzate; in particolare il sistema delle quote (“phase down”), i divieti, le misure di contenimento e le fasi di report e verifica.

Tabella di Marcia:

  • Q3/2020: La consultazione durerà 14 settimane, con un questionario dettagliato e interviste mirate alle parti interessate
  • Q1/2021: Workshop con le parti interessate per ricevere feedback sui risultati preliminari della Valutazione d’Impatto
  • Q2/2021: Completamento della Valutazione d’Impatto
  • Q4/2021: proposta di revisione
Continua a leggere

Inquinamento outdoor e indoor: garantire la sicurezza nei luoghi chiusi post emergenza COVID-19

L’inquinamento atmosferico continua a rappresentare una delle maggiori criticità per la salute delle persone.

Un dato confermato anche dal rapporto annuale “Air quality in Europe – 2019 report”, pubblicato dall’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA), che evidenzia come nel 2017, il 44% della popolazione urbana dei Paesi dell’UE-28 sia stata esposta a concentrazioni di particolato PM10 superiori rispetto ai valori raccomandati dall‘Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), una percentuale che sale al 77% con riferimento al PM2,5. Nonostante si ritenga generalmente che l’inquinamento dell’aria riguardi esclusivamente l’ambiente esterno e che tale fenomeno sia drasticamente ridotto, se non assente, in spazi confinati, i dati scientifici raccolti negli ultimi trent’anni evidenziano il contrario.

Continua a leggere

Progetto zero: Descrizione dello stato dell’arte

Da Marinacci Gino & C. riceviamo e pubblichiamo
Da una nostra ricerca effettuata in ambito tecnico, i compressori frigoriferi semi ermetici funzionanti con refrigerante R717, si definiscono attualmente in due sole varianti:

Compressori con involucro, compressori senza involucro

La caratteristica principale del compressore con involucro, è la netta separazione tra la parte meccanica ed il motore elettrico, tramite un involucro in metallo (alluminio o acciaio Inox) che viene raffreddato in modo forzato ed indiretto tramite refrigerante o tramite olio. In alcune specifiche viene dichiarata anche l’acqua.

Fig.1

Questo sistema è certamente ispirato a prodotti già esistenti che utilizzano una separazione meccanica es. compressore semi aperto frigopol (fig.1), oppure la storica Hermetic Pump, entrambi utilizzano una calotta in acciaio inox a protezione meccanica del motore elettrico.

Il compressore con involucro, attualmente è utilizzato dalle seguenti aziende: Mayekawa, Hitachi, SRM tec, Johnson Control Tecnology Company,la cui capostipite risulta essere la SRM tec, anche se Mayekawa ha un suo brevetto.
I limiti di questa soluzione sono diversi: il primo è la costruzione di un compressore progettato ad hoc per questa tecnologia, il secondo e più importante, è l’involucro metallico a protezione del motore elettrico che implica l’interposizione del materiale nel traferro. Il sistema è ottimo per la tenuta gas ed evita fughe potenzialmente pericolose, ma con un pessimo effetto sull’efficienza del motore elettrico, che causa l’aumento di correnti parassite, penalizzando il rendimento elettrico, valore primario, nella scelta del compressore e rendendo la soluzione tecnica svantaggiosa.
In alternativa alla soluzione tecnica sopra descritta, ci sono due varianti, compressore senza involucro, quella proposta da Gea (n°patent DE 102013017147 A1) e quella della Marinacci Gino & C (n°Patent ITA 102018000000473) le quali risolvono, non con la separazione meccanica ma con la compatibilità, che permette ai compressori di avere un miglior raffreddamento con il controllo diretto e puntuale della temperatura, un rendimento elettrico molto più elevato e costi di produzione e manutenzione inferiori. Gea ha deciso di costruire un compressore a vite dedicato, con alte prestazioni che possiede già tutti i requisiti normativi di efficienza e GWP, ODP, fino al 2030 e oltre.

Continua a leggere

WORLD REFRIGERATION DAY: Grande successo per il Super Webinar del Centro Studi Galileo

I più importanti attori della refrigerazione italiana insieme per celebrare il contributo mondiale della Catena del Freddo: grandissimo successo per il super webinar organizzato venerdì 26 Giugno dal Centro Studi Galileo, che prosegue la tradizione dei numerosi convegni europei organizzati con le Nazioni Unite e con i maggiori esperti mondiali. Il prossimo, il XIX, si svolgerà nel 2021.

In occasione della Giornata Mondiale della Refrigerazione, che si svolge in tutto il mondo il 26 Giugno, anniversario di nascita di Lord Kelvin, il padre della refrigerazione, il Centro Studi Galileo, in collaborazione con ATF – Associazione Italiana dei Tecnici del Freddo ha organizzato un super webinar, riunendo nello stesso evento 15 speaker in rappresentanza delle più autorevoli realtà HVAC/R nazionali.

Il Centro Studi Galileo ha sviluppato per la prima volta in streaming la grandissima esperienza accumulata nel corso dei suoi oltre 45 anni di attività, con decine di corsi, convegni e seminari organizzati al fianco delle più importanti università italiane, della Commissione Europea e delle Nazioni Unite, in particolare UNEP e UNIDO.

PROSSIMO APPUNTAMENTO CON I WEBINAR CSG:
VENERDÌ 3 LUGLIO

CONTROLLO E IGIENIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI

Clicca QUI per iscriverti gratuitamente

Continua a leggere