La rete globale Centro Studi Galileo – Associazione dei Tecnici del Freddo – Industria&Formazione

copertine_vintage

Le copertine di Industria&Formazioni negli anni 70

Industria&Formazione, la più antica rivista italiana del freddo, nasce da un’intuizione del Prof. Enrico Buoni, founder Centro Studi Galileo, nel 1974. La necessità di allora era fornire comunicazioni tecniche capillari a tutti operatori del settore. Il mezzo migliore era una rivista cartacea che con 10 uscite annue potesse raggiungere tutte le regioni italiane. Così fu e anche oggi, a distanza di più 40 anni, la rivista prosegue nella sua mission di formazione e informazione, ottenendo anche nel 2004 lo status di organo ufficiale dell’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo.
Le accresciute esigenze comunicative e le opportunità fornita dal mondo del web hanno spinto Centro Studi Galileo a lanciare l’iniziativa di questo blog, I&FOnline. Una scommessa vinta che in tre anni di attività ha ospitato 150mila utenti unici, collocandosi tra i primissimi posti a livello europeo nei giornali online di settore.
Una vivace attività di diffusione, particolarmente degli articoli del Blog e delle novità di carattere legislativo viene effettuata sui social dove ATF e CSG sono fortemente presenti.

FACEBOOK
 
Gruppi:
  1. I Frigoristi | Tecnici del Freddo (primo gruppo di settore del web con 5000 iscritti!)
  2. Frigoristi Italiani | Tecnici del Freddo Italiani
  3. Tecnici del Freddo Italiani in Europa
  4. Il Tecnico Frigorista
  5. Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo

Continua a leggere

Fusione fredda: Indel B acquisisce il 100% di Autoclima

260_ID-169-(2)Indel B S.p.A. ha siglato un accordo finalizzato all’acquisizione del 100% di Autoclima S.p.A.. 31,4 milioni di euro il prezzo pattuito che permette a Indel B, quotata all’MTA di Borsa Italiana, di migliorare la propria presenza in Europa nel mercato del mobile air conditioning e del mobile refrigeration e allargando ai mezzi di trasporto pubblico il proprio business già attivo nell’automotive, hospitality, nautica, roulotte e camper.
L’AD di Indel B Luca Bora dichiara: “L’acquisizione di Autoclima rappresenta un passo storico per Indel B in quanto e’ la prima strategica e significativa acquisizione di maggioranza. Grazie ad Autoclima potremo entrare in nuovi segmenti di mercato ed ampliare l’offerta della gamma prodotto pur rimanendo focalizzati nel mobile cooling e mobile air conditioning. Con la partecipazione della società Brasiliana Elber, acquisita lo scorso Giugno, e con Autoclima, Indel B ha iniziato un vero percorso di crescita anche per vie esterne che si affianca alla robusta e continua crescita per vie interne.”

 

DuPont Sustainable Solutions annuncia i vincitori dei Safety and Sustainability Awards 2017

image001

Da sinistra a destra: Kate Chaney, Sustainability ConsultantEsther An, Chief Sustainability Officer, City Developments Ltd; Louis Wusteman, Head of Regulatory Magazines, LexisNexis UK; Vaideeswaran Sankaran, Sustainability Consultant; Scott A. McWilliams, Vice President, Reliability Consulting, Emerson; Dr Prasad Tipnis, Head, Centre for HSE Excellence, Reliance Industries Limited; Rohan Vardekar, Lead, Process Safety, Reliance Industries Limited; Davide Vassallo, Global Managing Director, DuPont Sustainable Solutions; Mieke Jacobs, CEO, Forcefield; Alan Hendry, Director of Sustainability, Jacobs; Ari Periakaruppam, ESH Manager, Monsanto;Adam Liddle, Principal Environmental Scientist, Jacobs; Janet Asherson, EHS Consultant ; Monia Sabathier, APAC Senior QHSSE Director, Firmenich; Neil McFarlane, Senior Vice President GLOBAL QHSS&E, Legal and Compliance, Firmenich; Ruth Otero, Gas Natural Fenosa; Mark Collins, President and CEO, BC Ferries.

Sette società sono state premiate per l’impegno verso l’eccellenza in termini di sicurezza e sostenibilità.
DuPont Sustainable Solutions ha annunciato i vincitori della 12° edizione dei DuPont Safety and Sustainability Awards. I premi riconoscono eccezionali iniziative che ambiscono a potenziare la sicurezza nei luoghi di lavoro, la sostenibilità e l’efficienza operativa.
Selezionati da una giuria indipendente di esperti leader in campo di sicurezza occupazionale e sostenibilità, i vincitori 2017 del concorso mondiale sono:

  • British Columbia Ferry Services Inc. per il Global Safety Award
  • Firmenich per il Global Sustainability Award
  • Reliance Industries Limited per il Global Operational Excellence Award

La giuria ha inoltre riconosciuto l’eccellenza per le seguenti iniziative, assegnando premi regionali alle società:

  • Gas Natural Fenosa per il Regional Safety Award, Europa, Medio Oriente e Africa
  • Monsanto per il Regional Safety Award, Asia Pacifico
  • Jacobs per il Regional Sustainability Award, EMEA
  • City Developments per il Regional Sustainability Award, Asia Pacifico

La giuria ha poi dedicato una menzione speciale a due società per il loro approccio unico e innovativo alla sostenibilità:

  • Resolute Forest Products (Canada)
  • Indonesia Medika (Indonesia)

La cerimonia di premiazione si è svolta a Singapore nell’ambito del XXI World Congress on Safety and Health at Work 2017.
Davide Vassallo, managing director, DuPont Sustainable Solutions, ha dichiarato: “Siamo molto lieti di premiare queste società per i loro risultati e per l’impegno nell’eccellenza in termini di sicurezza e sostenibilità. Come DuPont, anche queste aziende sono convinte che il progresso in questi settori permetta non solo di diventare migliori cittadini d’impresa, ma anche più competitivi ed efficienti.”
Il presidente della giuria Mieke Jacobs, leading author ed executive leadership coach, ha dichiarato che i membri della giuria sono stati particolarmente impressionati dalla qualità e quantità delle domande di candidatura presentate quest’anno. “Il livello di dedizione e di ingegnosità dei progetti è stato davvero impressionante.
Noi della giuria siamo contenti di premiare non solo i vincitori, ma tutti quelli che hanno fornito contributi positivi alla sicurezza nei luoghi di lavoro e alla sostenibilità aziendale. Incoraggio tutte le società a promuovere e perseguire miglioramenti in tali settori; così facendo, non solo potranno generare immediato valore per la loro azienda, ma contribuiranno a creare un futuro migliore per tutti.”

IN MOSTRA A SAN PAOLO TUTTE LE SOLUZIONI AD ALTA EFFICIENZA CAREL

logo_enFEBRAVA è la fiera del settore HVAC/R più importante dell’America Latina e gode di un notevole riconoscimento a livello internazionale. Durante questa 20a edizione della fiera, CAREL offrirà ai principali attori del mercato HVAC/R brasiliano e internazionale una panoramica completa delle soluzioni più efficienti e tecnologicamente avanzate,progettate specificamente per garantire le migliori prestazioni, il massimo risparmio energetico, la più elevata affidabilità ed una connettività ottimale. Continua a leggere

Missioni su mandato Commissione Europea e Governo Thai di ATF in India e Thailandia

ATF sempre più internazionale!

I&F ONLINE

India-UE Clima & Clean Energy 2017 e RHVAC 2017 Bitec Bangna Bangkok. L’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo sarà in oriente dal 6 al 10 settembre per due importanti eventi ai quali è stata invitata in quanto rappresenta i massimi esperti internazionali sulla formazione e l’informazione in ambito RACIn primis India-UE Clima & Clean Energy 2017,  il 6 e 7 settembre, nato per favorire il dialogo e la partnership nell’affrontare le sfide del cambiamento climatico tra l’Unione Europea e il colosso asiatico.
La refrigerazione e condizionamento sono in primo piano in questo processo ed il compito dell’associazione sarà di spiegare come il cambiamento è avvenuto con successo in Italia ed in Europa. In particolare per l’aumento delle competenze, per il risparmio energetico grazie all’innovazione in ambito costruttivo, per la corretta installazione e manutenzione.  Buone pratiche che causeranno minori impatti climatici.
Formazione, pianificazione, finanziamento dei nuovi impianti…

View original post 182 altre parole

Da agosto in vigore il nuovo regolamento UE per l’etichettatura energetica: classificazione da A a G

EUROPAIl nuovo Regolamento per l’etichettatura energetica è finalmente in vigore. Il mese di agosto vedrà quindi una piccola rivoluzione nelle etichette che comunemente troviamo sugli apparecchi domestici per refrigerazione e condizionamento. 
L’UE ha voluto con questo colmare una lacuna e dirimere una problematica oggettivamente ingannevole per l’acquirente. La vecchia etichettatura con il segno + traeva facilmente in inganno e non permetteva di rilevare a pieno le caratteristiche dell’apparecchio. Che differenza avrebbe dovuto individuare l’inesperto acquirente di fronte ad un lettera A o ad una lettera A con 3 +? Il risultato pareva simile portando ad acquistare, ad apparente parità di qualità, il prodotto meno costoso.
Oggi, con la nuova classificazione da A a G questo non accadrà più. La vecchia A ora si legge D e la cosa fa la differenza.

Pubblichiamo un estratto dei primi 12 punti del regolamento (interamente scaricabile qui) che chiariscono intenti e finalità dell’Atto e in esclusiva per i nostri lettori l’analisi di Orgalime, prima Agenzia di Portatori di interessi nell’ambito dell’industria meccanica operante in Bruxelles: Orgalime Partnership note – Energy Label

Continua a leggere

“Evitare idrofluorocarburi ad alto potenziale di riscaldamento globale nei sistemi commerciali di refrigerazione a decorrere dal 2022”. Valutazione della Commissione Europea

European flags in a rowL’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo ha ricevuto da AREA, della quale detiene la VicePresidenza come full member per l’Italia, un importante relazione di valutazione della Commissione Europea circa l’utilizzo di idrofluorocarburi ad alto potenziale di riscaldamento globale nei sistemi commerciali di refrigerazione.

Introduzione

Il regolamento (UE) n. 517/20141 crea un meccanismo efficace e proporzionato per ridurre i gas fluorurati a effetto serra al fine di contribuire in modo significativo al raggiungimento degli obiettivi dell’Unione in materia di clima. Esso promuove altresì una crescita sostenibile, stimola l’innovazione e mette a punto tecnologie ecologiche migliorando le opportunità di mercato per le tecnologie alternative e per i gas con un impatto di riscaldamento globale inferiore2. Infine, assicura che l’UE possa adempiere i propri obblighi derivanti dal recente accordo per l’eliminazione graduale del consumo e della produzione a livello mondiale di idrofluorocarburi (HFC) secondo il protocollo di Montreal (“emendamento di Kigali”)3, che rappresenta un significativo passo in avanti nell’attuazione dell’accordo di Parigi4. Continua a leggere