L’ACC di MEL è salva! Firmato l’accordo con l’acquirente Cantonese “Wanbao”

Pubblichiamo la nota dell’Ufficio Stampa della Regione Veneto

Venezia 4 agosto 2014image- (1)

“Quello dell’Acc di Mel sarà un caso di scuola per le politiche industriali italiane, se qualche governo se ne renderà conto, con alcuni elementi di grande novità”. E’ soddisfatta l’assessore al lavoro del Veneto Elena Donazzan per la firma dell’accordo che rimette in campo l’azienda bellunese produttrice di compressori per frigoriferi, che solo un anno fa sembrava destinata alla definitiva chiusura.
“In un anno abbiamo portato una azienda di fatto chiusa ad essere competitiva e capace di attrarre investimenti importanti. L’abbiamo fatto – ha aggiunto Donazzan –perchè abbiamo realizzato un forte legame con il territorio e costituito un comitato di sorveglianza a supporto di tutte le scelte che l’amministratore straordinario stava facendo. Questa volta abbiamo anche scelto in sintonia con il governo l’amministratore straordinario, che non ci èstato imposto da altri. L’allora ministro Flavio Zanonato ci ascoltò e un suggerimento fatto dal sindacato e dalla Regione ha portato ad avere come amministratore straordinario Maurizio  Castro. Infine abbiamo avuto il governo sempre presente. Noi l’abbiamo stimolato a questo e a non arrendersi alla semplice chiusura. Ora la storia ha un lieto fine”.
L’accordo è molto significativo ed è stato raggiunto dopo fasi molto concitate, delle quali l’ultima è stata l’assemblea dei lavoratori che venerdì scorso ha sancito l’adesione ad una proposta di acquisto da parte della multinanzionale cinese Wanbao Group Co Ltd di Guangzhou, leader nella costruzione di compressori.
“L’accordo – ha fatto presente Donazzan – è stato costruito con fatica da parte del commissario castro che ha esercitato veramente il ruolo di un grande manager italiano che sa dialogare e attrarre investitori stranieri. Con soddisfazione registriamo il fatto che questa era una azienda che solo l’anno scorso risultava morta per troppi debiti e per una concorrenza sleale. Castro, con un piano industriale molto serio, con il sostegno del Governo e la presenza costante della Regione, che si è attivata anche con veneto sviluppo per aiutare il momento di difficoltà con il credito, ha portato questa realtà a proporsi all’attenzione del mercato internazionale. Wanbao Group entra con impegni precisi e anzitutto con una prospettiva di 445 posti di lavoro (300 subito, gli altri in scaglioni successivi) ma anche impegni per investimenti in ricerca e sviluppo per la produzione in Europa”.
Alla firma dell’accordo, oltre all’assessore Donazzan, erano presenti il presidente di Wanbao Group (in videoconferenza), il sottosegretario De Vincenti, il DG Cassano, l’amministratore straordinario Castro, per il comitato di sorveglianza il Sindaco di Mel Stefano Cesa di Mel, il sindaco di Lamon Vania Malacarne, per i sindacati i rappresentanti di Fiom, Uil, Cisl e le RSU.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...