Incendi causati dai condizionatori: due nuovi casi in Italia

2016-08-12_Caserma_Vigili_Fuoco_Cascina_08La cronaca italiana si trova a dover registrare ancora nuovi casi di incendi in appartamenti scatenati da climatizzatori che prendono fuoco.
Sono due gli episodi che si sono verificati negli ultimi dieci giorni. Il primo ha avuto luogo a Genova lo scorso 3 ottobre. Secondo le ricostruzioni, un guasto del condizionatore ha generato delle fiamme che nel giro di poco tempo hanno devastato la stanza dove si trovava l’apparecchio, per fortuna senza mettere a rischio l’abitabilità della casa né l’incolumità degli inquilini. Continua a leggere

In Qatar il primo stadio con l’aria condizionata: “Così le persone staranno in una bolla fresca”

IMG_0213Lo scorso maggio è stato inaugurato l’Al Janoub Stadium, il primo impianto sportivo ad essere commissionato per i Mondiali di calcio che si terranno in Qatar nel 2022.
Oltre che per il design innovativo adatto al clima locale, lo stadio ha suscitato l’interesse dell’opinione pubblica per il suo sistema di climatizzazione in grado di pompare aria condizionata, che viene raccolta, riciclata e raffreddata per il benessere della gente sugli spalti (la capienza è di 40mila spettatori).
A progettare questo futuristico sistema di condizionamento è stato Saud Abdul Ghani: “Emettere aria fresca è piuttosto rudimentale e poi Dio la fa sparire. Quindi, noi emettiamo la giusta quantità di aria fredda nel giusto punto e poi la ricicliamo in continuazione. Non la sprechiamo mai. Ci sono delle grate sul pavimento: prendiamo l’aria dalla parte superiore e la riutilizziamo“. Continua a leggere

Partita la Banca Dati Fgas

bancadati-fgas.pngA partire dal 25 settembre le imprese certificate devono comunicare gli interventi di installazione, manutenzione, controllo perdite, riparazione e smantellamento svolti su apparecchiature contenenti FGAS.

Devono essere comunicati gli interventi svolti sulle seguenti apparecchiature, a prescindere dalla quantità di FGAS in essa contenute

  • apparecchiature fisse di refrigerazione e di condizionamento d’aria;
  • pompe di calore fisse;
  • apparecchiature fisse di protezione antincendio;
  • celle frigorifero di autocarri e rimorchi frigorifero;
  • commutatori elettrici

La comunicazione va effettuata, via telematica, alla Banca Dati nazionale gestita dalle Camere di commercio via telematica, entro 30 giorni:

A. dall’installazione delle apparecchiature;

B. Dal primo intervento di controllo delle perdite, manutenzione o riparazione di apparecchiature già installate;

C. Dallo smantellamento delle apparecchiature.

Continua a leggere

Da oggi cambia tutto per il settore della installazione e manutenzione

bancadati-interventiL’avvento della Banca Dati FGAS rappresenta una vera e propria rivoluzione per il settore italiano della refrigerazione e del condizionamento dell’aria.
In particolare, come noto, da oggi gli interventi di installazione, manutenzione, riparazione ricerca delle perdite e smantellamento dovranno essere comunicati alla Banca Dati (http://bancadati.fgas.it). Gli interventi devono essere comunicati entro un mese dalla data dell’intervento stesso.
Per poter caricare gli interventi bisogna richiedere l’abilitazione accedendo all’area riservata del registro telematico nazionale (www.fgas.it) con la firma digitale e provvedere alla registrazione dell’azienda e delle persone abilitate al caricamento dei dati. A questo punto si ottengono le credenziali ed è possibile caricare gli interventi. Continua a leggere

Refrigeranti fuori quota, sequestrate 1.200 bombole di HFC in Polonia

fot.-1.A Zielona Góra, nella Polonia occidentale vicino al confine tedesco, è stato bloccato un tentativo di far entrare più di tredici tonnellate di refrigerante importato illegalmente.
A riportare la notizia sono i funzionari della protezione ambientale polacca, che hanno effettuato la scoperta nel corso di un controllo delle autorità doganali locali effettuato su un furgone proveniente dalla Cina. Continua a leggere

Palermo, sequestrate 11 bombole di HFC e CFC provenienti dalla Tunisia

Sequestro-PalermoUn’importante azione di contrasto al fenomeno del commercio illegale di refrigerante è stata portata a termine dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Palermo.
Questi, in collaborazione con la Guardia di Finanza, hanno sequestrato undici bombole monouso contenenti idrofluorocarburi (HFC) e clorofluorocarburi (CFC). Il sequestro è avvenuto a seguito di un controllo presso il porto del capoluogo siciliano.
Le bombole non ricaricabili, la cui immissione sul mercato è vietata, erano trasportate da viaggiatori che arrivavano dalla Tunisia. Continua a leggere

Tecnico del Freddo muore mentre lavora su una cella frigorifera, ferito il figlio

5892107417_bbfdd20cc2_bUn tragico incidente si è verificato nella serata di lunedì a Fondi, in provincia di Latina. Un uomo di 64 anni, Alfredo Gentile, ha perso la vita mentre era impegnato ad effettuare lavori di manutenzione su una cella frigorifera in un’azienda di stoccaggio di merce surgelata.
Non è ancora del tutto chiara la dinamica di quanto accaduto ma, stando alle prime ricostruzioni, la vittima, titolare di una ditta, stava lavorando all’interno dello stabilimento Logistica Martone insieme al figlio. Continua a leggere

WorldSkills Kazan 2019, Corea del Sud e Russia vincono la categoria Refrigerazione

WSK2019_094Si è conclusa ieri la 45esima edizione dei campionati mondiali delle professioni WorldSkills che si sono disputati a Kazan in Russia dal 22 agosto.
Quest’anno hanno preso parte alla manifestazione 1.354 giovani professionisti provenienti da 63 paesi del mondo, che hanno dato prova delle proprie abilità in 56 mestieri divisi in 6 categorie. I vincitori delle diverse competizioni sono stati premiati ieri in occasione della cerimonia di chiusura. Continua a leggere

Spagna, sequestrate 255 bombole di refrigerante rubate: otto arresti

bombones-refrigerant-robades-23-agost-2019Rubavano gas refrigerante alle aziende della Catalogna per rivenderlo in un secondo momento sul mercato nero.
Questa l’attività a cui era dedita dallo scorso febbraio un gruppo criminale sgominato dai Mossos d’Esquadra. La polizia catalana, che ha comunicato di aver recuperato 255 bombole di clorofluorocarburo, gli attribuisce dodici furti ai danni di aziende locali.
Continua a leggere