Centro Studi Galileo in Cina per la diffusione dei refrigeranti a basso impatto ambientale

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il settore del Freddo in Europa ha profuso sforzi importanti per migliorare le proprie produzioni a vantaggio dell’ambiente. Le apparecchiature del futuro utilizzeranno refrigeranti eco compatibili, riducendo al massimo i consumi energetici.
Per fare in modo che gli sforzi del vecchio continente non siano vani, l’obiettivo ricordiamolo è la salvezza del pianeta dal surriscaldamento globale, occorre che tutti i continenti si adeguino agli standard europei.
Centro Studi Galileo su incarico del governo Cinese sta svolgendo in questi giorni un Corso teorico pratico su idrocarburi e split r290 rivolto a 24 formatori cinesi.
I docenti al termine del corso saranno valutati con l’esaminazione del programma Real Alternatives e della Certificazione F-Gas sul modello del Patentino Europeo Frigoristi.
Il docente scelto da Centro Studi Galileo per questa particolare missione formativa è Luca Rollino, PhD del Politecnico di Torino.
Questo il programma del corso www.centrogalileo.it/informazioni/PAPERFREE/HCINAC.html

Video del WEBINAR “I REFRIGERANTI A2L LEGGERMENTE INFIAMMABILI: CONSIGLI PER IL LORO UTILIZZO”

image

Clicca sull’immagine per accedere al video

Mercoledì 5 dicembre alle 11 è andato in onda un nuovo webinar targato Centro Studi Galileo con la partecipazione di Pietro Trevisan Head of Sales and Technical Support di BITZER e di Edoardo Monfrinotti, Account and Business Development Manager Italy di Chemours  sul tema “I refrigeranti A2L leggermente infiammabili: consigli per il loro utilizzo”.
Moderatore dell’incontro Federico Riboldi, Responsabile della Comunicazione Istituzionale dell’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo.

Relazioni dei Partner

Pietro Trevisan Head of Sales and Technical Support di BITZER
“Compressori Scroll per refrigeranti A2L alternativi all’R410A”
Edoardo Monfrinotti | Account and Business Development Manager Italy di Chemours
“Refrigeranti Opteon™ A2L per affrontare l’imminente taglio delle quote del 2020-2021”

Disponibile da oggi il video del webinar cliccando sull’immagine soprastante.

 

 

L’intervento del Direttore Centro Studi Galileo ad Atmosphere Europe 2018

a916ceed-8f2b-49bd-9e39-54a01dae799a

Da destra Marco Buoni, Andrea Voigt EPEE e Claire Perry EIA a ATMOEurope2018

Nella cornice del Lago di Garda che ha ospitato Atmosphere Europe 2018, molti sono stati gli interventi di relatori internazionali, massimi esperti del settore HVAC. Tra questi riportiamo un interessante stralcio dell’intervento del Presidente AREA e Direttore Centro Studi Galileo Marco Buoni.
“AREA rappresenta 125.000 tecnici provenienti da 25 nazioni. Imprenditori che installano ogni tipo di tecnologia con qualsiasi tipo di refrigerante. Vogliamo avere refrigeranti naturali, ma come i miei colleghi di EUROVENT e EPEE hanno detto, non esiste una soluzione che si adatti a tutti. La soluzione è la formazione per i gas naturali. Continua a leggere

Centro Studi Galileo certifica la prima donna Tecnico del Freddo del Medio Oriente!

consegna_attestato_Asmaa_Alenezi

Il Docente Gianfranco Cattabriga consegna l’attestato al primo Tecnico del Freddo donna del Medio Oriente Asmaa Alenezi

Centro Studi Galileo da un lustro è incaricato dalle Nazioni Unite di formare i Tecnici delle Nazioni in via di sviluppo o arretrate dal punto di vista della tecnica industriale e delle normative di tutela ambientale.
Questa missione, che ha coinvolto 50 nazioni in 4 continenti, si è resa ancora più necessaria dopo l’emendamento di Kigali che impone a tutte le nazioni firmatarie del Protocollo di Montreal il phase – down HFC.
Principalmente al Centro Studi Galileo è richiesta, in collaborazione con le principali Associazioni europee di settore, la stesura di schemi di certificazione nazionale e la formazione dei docenti.

 

Continua a leggere

Nuovo webinar gratuito targato CSG. “I refrigeranti A2L leggermente infiammabili: consigli per il loro utilizzo”

unnamed1

Istantanea di un passato Webinar CSG con il Presidente AREA Marco Buoni

Mercoledì 5 dicembre alle 11 una grande opportunità verrà offerta a tutti i Tecnici del Freddo con un nuovo webinar targato Centro Studi Galileo che vedrà la partecipazione di Pietro Trevisan Head of Sales and Technical Support di BITZER e di Edoardo Monfrinotti, Account and Business Development Manager Italy di Chemours  sul tema “I refrigeranti A2L leggermente infiammabili: consigli per il loro utilizzo”.
Moderatore dell’incontro Federico Riboldi, Responsabile della Comunicazione Istituzionale dell’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo.

Relazioni dei Partner

Pietro Trevisan Head of Sales and Technical Support di BITZER
“Compressori Scroll per refrigeranti A2L alternativi all’R410A”
Edoardo Monfrinotti | Account and Business Development Manager Italy di Chemours
“Refrigeranti Opteon™ A2L per affrontare l’imminente taglio delle quote del 2020-2021”

Per iscriversi gratuitamente al webinar cliccare qui

CORSO SUGLI IMPIANTI AD IDROCARBURI

Idrocarburi Casale feb

Un Corso tenuto dall’Ing.Marino Bassi, decano dei Docenti Centro Studi Galileo

Centro Studi Galileo nell’ambito dell’attività formativa sui nuovi gas refrigeranti propone nella sede centrale di Casale Monferrato un Corso sugli impianti ad idrocarburi.
Il Corso si svolgerà il 26 ottobre con il seguente programma:

  • Gli Idrocarburi come refrigeranti, R290 propano – R600a isobutano
  • Come riconoscere il refrigerante e l’impianto
  • Come usarli
  • La scelta dei componenti
  • Quando usarli
  • Le performance, confronti con gli altri refrigeranti
  • Il Tecnico del freddo – Frigorista:
    – Attrezzatura idonea da utilizzare per la manutenzione e la riparazione
    – Adempimenti normativi
    – Limiti di impiego e limiti di carica
  • Consegna Attestati di partecipazione

Per informazioni scrivere una mail a corsi@centrogalileo.it oppure telefonare allo 0142452403. Per iscriversi direttamente al corso cliccare qui

Qatar 2022: si giocherà a calcio con il clima acceso!

044e6d88-d88b-4fa7-af48-67cdd44195bb

Saud Abdul Aziz Abdu Ghani e Marco Buoni all’Università del Qatar

Il Khalifa International Stadium di Doha passerà alla storia come il primo stadio al mondo dotato di aria condizionata. A dare l’annuncio il comitato organizzatore dei Mondiali del 2022 in Qatar.
Lo stadio ha subito una radicale trasformazione. Costruito nel 1976 può oggi ospitare 40mila spettatori. Il tecnologico sistema di condizionamento dell’aria consentirà al tessuto erboso di non eccedere mai i 26 gradi di temperatura e garantirà agli spalti un clima tra i 24 e i 28 gradi centigradi.
L’Ing. Marco Buoni, Presidente di AREA, è stato recentemente in visita istituzionale in Qatar dove ha potuto prendere visione dei modellini di progettazione dello stadio e fare la conoscenza del progettista Saud Abdul Aziz Abdu Ghani. Continua a leggere