Intervista ad Adrian Muresan, Application Engineer Officine Mario Dorin

Le Nazioni Unite e i Ministeri italiano ed argentino dell’Ambiente hanno organizzato con Centro Studi Galileo e 10 produttori europei, una grande presentazione per approfondire le tecnologie disponibili, necessarie per raggiungere gli obiettivi dell’emendamento di Kigali.
Una grande opportunità per le aziende italiane del Freddo, settore nel quale l’Italia è numero 1 in Europa, di affermarsi come punto di riferimento in tutta l’America Latina, offrendo opportunità per il mercato nazionale e per le imprese locali. Continua a leggere

Le Nazioni Unite a convegno a Parigi: il clima in primo piano

Questo slideshow richiede JavaScript.

A Parigi ha preso le mosse l’Inter-Regional Thematic and Network Meetings for National Ozone Officers, primo incontro promosso dall’Agenzia per l’Ambiente delle Nazioni Unite in collaborazione con l’Unesco, che ospita la settimana di lavori.
La riunione è utile a coordinare le azioni degli Stati circa la phase down HFC sancita dell’Emendamento di Kigali al Protocollo di Montreal.
Tra i relatori Marco Buoni, Direttore del Centro Studi Galileo e Vice Presidente dell’Associazione Europea dei Tecnici del Freddo AREA e Madi Sakande, docente Centro Studi Galileo e imprenditore nel settore del freddo.
Madi Sakande è intervenuto nella quinta sessione di lavori con una relazione sulle attività chiave per le Nazioni in via di sviluppo coinvolte nella phase down HFC  (clicca qui per scaricare la relazione).
Marco Buoni ha tenuto la propria relazione ieri in una sessione dedicata alle Nazioni della west Asia (clicca qui per scaricare la relazione).
unnamed

Intervista a Miriam Solana Ciprés, HVAC/R Engineer Carel

Le Nazioni Unite e i Ministeri italiano ed argentino dell’Ambiente hanno organizzato con Centro Studi Galileo e 10 produttori europei, una grande presentazione per approfondire le tecnologie disponibili, necessarie per raggiungere gli obiettivi dell’emendamento di Kigali.
Una grande opportunità per le aziende italiane del Freddo, settore nel quale l’Italia è numero 1 in Europa, di affermarsi come punto di riferimento in tutta l’America latina, offrendo opportunità per il mercato nazionale e per le imprese locali. Continua a leggere

Intervista a Gabriele Dal Belin, Research Manager Alfa Laval

Le Nazioni Unite e i Ministeri italiano ed argentino dell’Ambiente hanno organizzato con Centro Studi Galileo e 10 produttori europei, una grande presentazione per approfondire le tecnologie disponibili, necessarie per raggiungere gli obiettivi dell’emendamento di Kigali.
Una grande opportunità per le aziende italiane del Freddo, settore nel quale l’Italia è numero 1 in Europa, di affermarsi come punto di riferimento in tutta l’America latina, offrendo opportunità per il mercato nazionale e per le imprese locali. Continua a leggere

Intervista a Enrique Aparicio, Direttore Tecnico LUVE Iberica

Le Nazioni Unite e i Ministeri italiano ed argentino dell’Ambiente hanno organizzato con Centro Studi Galileo e 10 produttori europei, una grande presentazione per approfondire le tecnologie disponibili, necessarie per raggiungere gli obiettivi dell’emendamento di Kigali.
Una grande opportunità per le aziende italiane del Freddo, settore nel quale l’Italia è numero 1 in Europa, di affermarsi come punto di riferimento in tutta l’America latina, offrendo opportunità per il mercato nazionale e per le imprese locali.
Due le conferenze organizzate, nelle città di Buenos Aires e Rosario, il 4 e il 6 dicembre 2017. L’Argentina si sta dirigendo verso un futuro sostenibile, concentrandosi su uno dei temi di maggiore attualità: la riduzione delle sostanze con un elevato potenziale di riscaldamento globale. L’attenzione a questo argomento è cresciuta notevolmente a causa dell’emendamento di Kigali ai sensi del Protocollo di Montreal, che per l’Argentina inizierà tra 11 anni.
Nel corso di questi importanti eventi di respiro internazionale, numerosi sono stati gli incontri con i rappresentanti di ditte, enti ed istituzioni di settore. Proponiamo l’intervista a Enrique Aparicio, Direttore Tecnico LUVE Iberica.

Certificazione scontata per le imprese Artigiane Siglata la convenzione con Regione Piemonte

TF Roma ottBureau Veritas Italia e Regione Piemonte hanno stipulato, in data 14 dicembre, una convenzione che consente alle imprese artigiane di beneficiare di uno sconto fino al 50% della spesa sostenuta per le certificazioni di prodotto e/o di sistema e/o di personale addetto, previste da normativa nazionale ed europea.
Chi sono i beneficiari? Possono beneficiare dei contributi le imprese artigiane singole, associate o consorziate, iscritte nel registro imprese delle C.C.I.A.A. del Piemonte con l’annotazione della qualifica di “Impresa Artigiana”, aventi sede operativa nel territorio della Regione. Continua a leggere

LU-VE SPIROTECH PREMIATA CON “IGBC GREEN FACTORY BUILDING – GOLD”

LU-VEBhiwadi (Rajasthan, India). Lo stabilimento LU-VE Spirotech di Bhiwadi ha ricevuto la certificazione “IGBC Green Factory Building – Gold”.
L’Indian Green Building Council (IGBC) ha creato l’IGBC Green Factory Building Rating System per incentivare pratiche e tecnologie verdi nel settore industriale. Tali pratiche e tecnologie supportano la diffusione nel Paese di comportamenti virtuosi nella gestione dei rifiuti, per l’efficienza idrica, la riduzione dell’uso di combustibili fossili, l’efficienza energetica e per la conservazione delle risorse naturale.