Centro Studi Galileo propone un nuovo corso online sui CHILLER

Questo slideshow richiede JavaScript.

Centro Studi Galileo vuole essere al passo con i tempi e offrire ai propri allievi le migliori opportunità formative, compatibili con il lavoro quotidiano di Tecnico del Freddo. Per questa ragione in occasione del lancio del nuovo corso sui CHILLER si offre l’opportunità unica di seguire le lezioni online, direttamente dalla propria postazione e dal tablet/pc portatile. Una soluzione possibile per i corsi teorici. Per i corsi pratici, con le stesse ragioni sopra esposte, Centro Studi Galileo ha creato una rete capillare di sedi in tutta Italia, 15, che permette ai Tecnici di tutte le Regioni trasferte brevi.

Clicca qui per acquistare subito il corso online aggiornato sui Chiller

F-gas Legge di Bilancio 2018: presentato emendamento che vincola gli incentivi fiscali all’utilizzo di imprese certificate

pif _tagliato giustoSolleciteremo tutte le forze politiche affinchè venga approvato”.  E’ questo il lapidario commento di Carmine Battipaglia, Presidente Nazionale di CNA Installazione Impianti , in merito all’emendamento 3.220 presentato dall’On. Maria Chiara Gadda e da altri 19 parlamentari che obbliga chi richiede le detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica e di ristrutturazione edile  che comportano l’installazione di apparecchiature ed impianti contenenti gas fluorurati a dimostrare, allegando   alla documentazione prevista copia del certificato rilasciato da un organismo di certificazione, che i lavori sono stati svolti da persone e imprese certificate.
Il DPR 43/2012, che attua il Regolamento CE 842/2006, impone infatti l’obbligo di certificazione a persone ed imprese che installano, manutengono, riparano impianti contenenti f-gas o effettuano il controllo delle perdite dei predetti impianti o ne recuperano i gas fluorurati ad effetto serra. Dimostrando che i lavori sono stati realizzati da persone o imprese certificate, si rende pertanto evidente il rispetto della legge nell’accesso ad incentivi pubblici.
CIF2Al 30 giugno 2017 – prosegue Battipaglia – dai dati Unioncamere – Ecocerved, risultavano regolarmente certificate quasi 59.000 persone ed oltre 25.000 imprese che, per conseguire il certificato, hanno dovuto sottoporsi ad un non breve, ed oneroso dal punto di vista sia burocratico che economico, percorso che ne ha certificato la competenza ad operare su impianti che contengono f-gas.  E’ del tutto evidente – conclude il Presidente degli impiantisti CNA – che questi comportamenti virtuosi e rispettosi delle norme non possono essere vanificati dal persistere della mancanza di qualsiasi controllo nei confronti degli operatori che continuano ad installare impianti contenenti f-gas senza certificazione e che di conseguenza consentono ai cittadini che si rivolgono a questa tipologia di operatori di usufruire indebitamente di incentivi”.

Contro il riscaldamento globale arrivano le unità HFO

HFO-infographic-MEHITS-300x255Alta efficienza e valori ridotti di GWP per le unità HFO Climaveneta ed RC. 
Il riscaldamento climatico: cause ed effetti
La calda estate 2017 con le sue temperature torride, e i recenti uragani atlantici Harvey, Irma, Maria e Ophelia con le loro conseguenze devastanti arrivate fino alle coste Europee, hanno fatto tornare fortemente alla ribalta il tema del riscaldamento climatico, principale causa di questi eventi metereologici così estremi e violenti. La scienza concorda sul fatto che il fenomeno sia primariamente collegato alle emissioni umane di gas ad effetto serra, le quali sono a loro volta connesse ai consumi di energia di origine fossile. Se ad oggi la temperatura media terrestre è cresciuta di +0,7 °C rispetto all’era pre-industriale, gli esperti specificano che per evitare un ulteriore aumento è necessario contenere le concentrazioni complessive di gas ad effetto serra. Continua a leggere

CAREL si aggiudica due prestigiosi riconoscimenti dall’Università di Padova

Diploma 3L’azienda padovana è stata riconosciuta per la Miglior attività di recruiting on campus e la Miglior attività di tutoraggio al Best Talent Hunter 2017.
Anche quest’anno CAREL si è aggiudicata il Best Talent Hunter, nelle categorie Miglior attività di recruiting on campus e Miglior attività di tutoraggio.
Il Best Talent Hunter è il riconoscimento che l’Ateneo padovano assegna alle aziende che si sono distinte nel corso dell’anno per le azioni di recruiting ed employer branding presso l’Università di Padova.
I premi vengono assegnati in base alle valutazioni fornite dagli studenti alla fine dei tirocini attivati nell’anno accademico, nonché ai dati di partecipazione di ciascuna azienda alle attività di recruiting ed employer branding promosse dal Career Service.
La valutazione per definire le eccellenze aziendali si basa su diversi parametri, tra cui il numero di offerte di stage gestite, le assunzioni effettuate post-tirocinio, l’impegno nelle attività di recruiting.
Alla cerimonia di premiazione, tenutasi il 4 dicembre scorso nella storica sede di Palazzo Bo a Padova, ha partecipato Cristina Canali, HR Business Partner, per ritirare gli attestati dei due prestigiosi riconoscimenti.
“CAREL si conferma anche quest’anno tra le migliori aziende a caccia dei migliori talenti,” ha commentato la dottoressa Canali, “attenta nell’offrire opportunità di impiego e crescita in una realtà dinamica in collaborazione con l’Ateneo veneto.”

PRONTI, PARTENZA VIA! L’AFRICA E L’EMENDAMENTO DI KIGALI

AfricaRiportiamo quanto pubblicato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare circa l’attività in Africa per uno sviluppo sostenibile, a cui il Centro Studi Galileo ha contribuito e continua a contribuire ampiamente, tramite corsi di formazione e certificazione. Pubblicato da UNIDO (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale) su iniziativa e con il contributo del  Ministero dell’Ambiente, il rapporto “Africa and the Kigali Amendment”Lo studio analizza le opportunità per il continente africano derivanti dall’attuazione dell’Emendamento di Kigali: l’accordo, raggiunto nel 2016 in Ruanda, che emenda il Protocollo di Montreal e impone a tutti i Paesi l’obbligo di progressiva e sostanziale riduzione degli idrofluorocarburi (HFC), potenti gas serra comunemente utilizzati per il condizionamento dell’aria e la refrigerazione.

Continua a leggere

Il 19 dicembre “WEBINAR EN378, ISO E A2L – A3, INFIAMMABILITÀ, CARICHE MASSIME E UTILIZZO DEI REFRIGERANTI” iscriviti subito!

unnamed2

La relazione di Monfrinotti (Chemours) al precedente Webinar organizzato da CSG

Il 19 dicembre una grande grande opportunità, offerta da Centro Studi Galileo, per tutti i Tecnici italiani del Freddo con un webinar (convegno online) completamente gratuito. Relatori Marco Buoni, VicePresidente AREA, Marek Zgliczynski, R&D Commercial Refrigeration di Embraco e Edoardo Monfrinotti, Account and Business Development Manager Chemours.
La normativa EN378, ISO, A2L – A3, l’infiammabilità dei nuovi gas alternativi, cariche massime e utilizzo dei refrigeranti. Argomenti focali per la professione del Tecnico del Freddo che suscitano molti interrogativi ai quali i relatori daranno risposte concrete.
Tutte le risposte il 19 dicembre ore 16. Per iscriversi all’Evento cliccare qui
Save the date and stay tuned!

L’UE sulla strada giusta nella riduzione dei Gas fluorurati

logoEuropean Environment Agency, nel presentare il proprio rapporto “Fluorinated greenhouse gases 2017” ha plaudito agli sforzi della Comunità Europea nella transizione ai nuovi gas che “hanno fatto buoni progressi”.
Il rapporto dell’Agenzia parte dai dati forniti dalle aziende e determina i passi avanti compiuti. Offre inoltre spunti utili per la riduzione dell’utilizzo di HFC a livello globale, calcolando contestualmente le quantità di gas che l’industria ha a disposizione e il potenziale riscaldamento globale derivante.
E’ possibile visionare il rapporto completo cliccando qui