Nuova guida AREA: “AREA Technical Guide on Fgas Recycling”

imageIn anteprima per i lettori di I&FOnline la nuova guida AREA “AREA Technical Guide on Fgas Recycling”. La stessa è in traduzione da parte dell’Associazione dei Tecnici italiani del Freddo e sarà presto disponibile in lingua italiana.
L’obiettivo di questo bollettino tecnico è di ricordare a Tecnici e imprese l’importanza di un riciclaggio efficace del gas recuperato per contrastare la scarsa disponibilità che provoca l’aumento dei prezzi presso i grossisti.

Clicca qui per scaricare la Guida

In occasione della nuova Presidenza AREA libera lettura del Numero 5 di Industria&Formazione

image (2)

Marco Buoni è stato eletto all’unanimità Presidente di AREA, l’Associazione di Categoria europea del settore HVAC. Fondata nel 1989 rappresenta gli interessi di 23 Associazioni nazionali di settore provenienti da 26 Nazioni dell’UE più Norvegia, Turchia e Thailandia come Internation Observer. 13.000 aziende iscritte per 110.000 Tecnici e un fatturato complessivo di 23 miliardi di €.
Per festeggiare l’evento di un italiano al vertice di un’istituzione europea Industria&Formazione ha reso libera la lettura dell’ultimo numero, il 5 del 2018 con due modalità: E-book, sfogliabile online, scaricabile in pdf e approfondimenti su:

  • Per la prima volta un italiano Presidente di tutte le 26 Associazioni europee della refrigerazione e del condizionamento (pag. 4)
  • Esperienza con sistemi di refrigerazione con R744 ed implementazione di multi eiettori ed evaporatori allagati (pag. 19)
  • Miglioramento dell’efficienza energetica con un sistema a cascata con gas refrigerante CO2 (pag. 25)

Per abbonarsi alla rivista numero 1 in Italia sulla formazione e informazione per il Tecnico del Freddo (10 numeri all’anno direttamente a casa Vostra) o associarci alla Associazione dei Tecnici del Freddo clicca qui per l’iscrizione direttamente online

image (1)image

 

UN SISTEMA DI RILEVAZIONE E SUPERVISIONE NON INVASIVO, TOTALMENTE NASCOSTO AI VISITATORI, E AD ALTA AFFIDABILITÀ

CAREL_castel sant'angelo1CAREL, multinazionale specializzata nelle soluzioni di controllo per il condizionamento, la refrigerazione e l’umidificazione dell’aria, ha fornito un sistema di monitoraggio, controllo e umidificazione delle sale espositive di Castel Sant’Angelo.
Castel Sant’Angelo (o Mole Adrianorum o “Castellum Crescentii” nel X-XII sec.), detto anche Mausoleo di Adriano, è un monumento di Roma, situato sulla sponda destra del Tevere di fronte al pons Aelius (attuale ponte Sant’Angelo), a poca distanza dal Vaticano, nel rione di Borgo; è collegato allo Stato del Vaticano attraverso il corridoio fortificato del “passetto”. Il castello è stato radicalmente modificato più volte in epoca medievale e rinascimentale. Proprietà del MIBACT, il Museo nel dicembre 2014 è entrato a far parte del Polo Museale del Lazio. Nel periodo dal 24 giugno – 17 settembre 2017 ha ospitato, nelle ex stanze papali la mostra “LABIRINTI DEL CUORE. GIORGIONE E LE STAGIONI DEL SENTIMENTO TRA VENEZIA E ROMA”. Il percorso comprendeva complessivamente 45 dipinti, 27 sculture, 36 libri a stampa e manoscritti, oltre a numerosi altri oggetti, stampe e disegni con opere dei grandi maestri del Cinquecento tra cui Tiziano, Tintoretto, Romanino, Moretto, Ludovico Carracci, Bronzino, Barocci e Bernardino Licinio tutti provenienti da vari musei sia italiani che esteri. Continua a leggere

Importazioni illegali di refrigerante dalla Turchia

gas_refrigeranteR22Torniamo sull’argomento, particolarmente di attualità, delle importazioni illegali. Registriamo una nota del commerciante di refrigeranti Cantas, di Istanbul, che ha reagito con sorpresa per sapere che il suo refrigerante viene importato nel Regno Unito in bombole non ricaricabili illegali.
I cilindri illegali, che sembrano provenire dall’azienda turca, sono uno dei numerosi marchi presenti su Internet.
“Siamo consapevoli delle rigide normative sui gas fluorurati nell’UE e poniamo una forte attenzione alla mancata vendita di gas fluorurati e di altri refrigeranti che richiedono una quota, se i clienti Europei non ne sono in possesso”, afferma un portavoce della compagnia.
Che prosegue “L’azienda opera da oltre 30 anni, ha una vasta rete di grossisti e distributori non solo in Turchia, ma anche nei paesi confinanti con l’UE. Pertanto, la vendita di tali prodotti nell’UE è rappresentata un mercato grigio, che non possiamo controllare direttamente e prevedere in anticipo”.
Un ennesimo campanello d’allarme che fa alzare l’asticella della preoccupazione nei confronti di un fenomeno sempre più dilagante che richiede immediati interventi delle autorità

Le Associazioni di settore si uniscono per segnalare alla Commissione Europea problematiche sugli apparecchi precaricati

unnamedLe Associazioni di settore APPLiA / AREA / ASERCOM / BWP / EHI / EHPA / EPEE / EUROVENT / FETA / FGL / KFCH hanno indirizzato una missiva alla Commissione Europea sottolineando come l’attuale interpretazione di alcune disposizioni sull’esportazione nel regolamento UE sui gas fluorurati (UE 517/2014) e nel relativo regolamento di esecuzione (UE 1191/2014) abbiano un impatto negativo sulla competitività dei produttori dell’UE e ostacolino l’esportazione di tecnologie innovative.
La questione assume ancora maggiore importanza alla luce degli attuali sviluppi del mercato degli HFC, a causa della phase down, che provoca aumenti di prezzi e scarsa disponibilità di gas fluorurati.
Tutte le associazioni industriali firmatarie hanno sostenuto fin dall’inizio la phase down HFC dell’UE e hanno costantemente lavorato per garantirne il successo. Il progetto EPEE Gapometer mostra che la fase di riduzione graduale è ambiziosa ma fattibile. Tuttavia, sottolineano, la phase down sta danneggiando i mercati. Continua a leggere

Individuata la centrale di produzione di gas CFC-11 illegale in Cina

Le informazioni ottenute dall’Investigation Agency (EIA) dimostrano con certezza che l’uso di CFC-11 nel settore degli isolamenti in schiuma di poliuretano rigido in Cina è molto diffusa.
Il CFC-11 viene utilizzato come agente espandente per la fabbricazione di pannelli di schiuma stampati e schiuma spray per l’isolamento. EIA ha raccolto prove contro diciotto aziende in dieci province.
Approfondite discussioni con i dirigenti delle società rilevano che non si tratta di episodi isolati, ma invece rappresentano una pratica comune.
EIA ha esortato il governo cinese a riconoscere la portata di questo reato ambientale e agire con la forza pubblica al fine di interrompere immediatamente le produzioni illegali.
Leggi anche: www.industriaeformazione.it/2018/06/26/un-enorme-sito-produttivo-cinese-sta-inquinando-il-mondo-con-gas-illegale/

Europarlamento: ENEA presenta il 7° Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica

LOGO-ENEA-ita-640x291Presentato ieri presso la sede del Parlamento europeo a Bruxelles  il  Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica dell’ENEA, che fa il punto sulle politiche nazionali nel settore e sui risultati raggiunti in Italia, inserendoli nel contesto comunitario dove l’efficienza energetica continua a rappresentare una priorità, come confermato dall’adozione del pacchetto di misure legislative “Energia pulita per tutti gli europei” e, in particolare, dalla revisione della direttiva Ue sull’efficienza energetica e dalla direttiva Ue sulle prestazioni degli edifici, in linea con gli obiettivi energetici e climatici del 2030.
La buona performance dell’Italia in termini di risultati ottenuti nel settore è stata recentemente confermata da una valutazione indipendente dell’American Council for an Energy-Efficient Economy (ACEEE) che, analizzando i dati di 25 nazioni, pone l’Italia in vetta alla classifica a pari merito con la Germania, ma con una spesa pubblica assoluta e procapite inferiore. Continua a leggere