BUILDING THE FUTURE TOGETHER – STRENGTHENING HVAC-R

IMG-20170421-WA0022

Adding value to the Future Project – Hilton, Izmir, Turkey

Pubblichiamo l’intervento integrale in lingua inglese tenuto questa mattina dall’Ing. Marco Buoni, Direttore del Centro Studi Galileo e Vice Presidente di AREA, alla Conferenza “Strengthening HVAC-R” in Turchia legata al progetto “Aggiungere Valore al Futuro”, frutto della collaborazione tra Casale e Izmir, le due capitali del freddo Italiana e Turca.

“Dear Ladies and Gentlemen,
It is with great pleasure and honour that I give you all my warmest welcome to the international conference “Strengthening HVAC-R” as Vice President of AREA – Air Conditioning and Refrigeration European Association – and Secretary General of ATF – the Italian Association of Refrigeration Technicians.
We are delighted and excited about this fruitful cooperation between Italy and Turkey, which grew thanks to the “Adding Value to the Future” project, which is funded by the European Union and the Government of Turkey, with the purpose of improving union and communication between the two districts that are leaders in the refrigeration field: Casale Monferrato (Piedmont) and Izmir (Turkey).

Continua a leggere

“L’Unione europea ha l’obbligo morale e politico di ridurre gli sprechi alimentari”. L’importanza della catena del freddo nella conservazione degli alimenti

spreco-alimentare-e1436452944875Ad EXPO 2015 Centro Studi Galileo e la rivista Industria&Formazione si sono resi protagonisti dell’unico Convegno sullo spreco alimentare. Le Nazioni Unite hanno voluto così porre l’accento sull’importanza della catena del freddo nei paesi in via di sviluppo e sulla necessità di maggiore attenzione nelle Nazioni “ricche”.
La correlazione tra lo spreco di cibo e sistemi di refrigerazione di scarsa qualità è molto forte. Durante il Convegno Europeo del 9-10 giugno 2017 presso il Politecnico di Milano l’argomento delle nuove tecnologie del freddo e del condizionamento verrà ripreso anche in relazione alla conservazione degli alimenti.
In Europa si contano circa 88 milioni di tonnellate di cibo sprecato, circa 173 kg pro capite all’anno. Sprecare il cibo è un problema etico ed economico con un forte impatto sul nostro ambiente. La Commissione ambiente del Parlamento europeo ha approvato, questo martedì, la relazione della deputata croata Biljana Borzan (S&D), chiedendo che l’Unione europea ei suoi Stati membri intensifichino gli sforzi per ridurre i rifiuti alimentari. Pubblichiamo qui l’intervista dell’Ufficio Stampa PE alla relatrice della prima della votazione. Continua a leggere

Una nuova casa virtuale per i Tecnici Italiani del Freddo. ATF inaugura il restyling completo del sito internet istituzionale www.associazioneATF.org

imageNuovo portale per l’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo, principale Associazione di Categoria del settore, da sempre impegnata in prima linea per il riconoscimento della professione del Frigorista. All’interno del sito, restyling delle pagine online dal 2004, una vasta collezione di articoli tecnico informativi, raccolta delle newsletter, tutti i numeri di Industria&Formazione e preziose informazioni sulle ultime normative in materia di refrigerazione e condizionamento.
ATF unisce più di 1000 aziende di installazione, manutenzione e riparazione impianti di refrigerazione, condizionamento e pompe di calore rappresentando circa 9000 tecnici del freddo e del riscaldamento, con un volume d’affari complessivo di 950 milioni di euro.  Continua a leggere

Semaforo rosso al G7 ENERGIA. Gli Stati Uniti chiedono tempo e il vertice decide di non decidere sprecando mesi preziosi nella lotta ai cambiamenti climatici

G7_-Energia_Summit-860x480

I Ministri competenti all’Energia delle 7 principali nazioni mondiali 

La dichiarazione congiunta auspicata al G7 Energia di Roma non è arrivata. Ad annunciare il parziale fallimento delle trattative il Ministro dello Sviluppo Economico del Governo Italiano e Presidente di turno del summit,  Carlo Calenda. La motivazione sarebbe l’attesa imposta dalla revisione interna delle politiche sul clima degli Stati Uniti.
“L’impegno a implementare l’accordo di Parigi rimane forte e deciso per tutti i Paesi dell’Unione europea, si è trattato di un dibattito molto costruttivo con gli Usa: non c’è stata alcuna frizione” minimizza il Ministro ai microfoni della stampa internazionale e conclude “Rispettiamo il fatto che gli Stati Uniti stanno rianalizzando la propria posizione”.
Più dure le organizzazioni ambientalista che parlano senza mezzi termini di “grave falliemento” con Greenpeace che tramite l’iniziativa del Termometro ha teso a ribadire ”quanto fosse importante rispettare gli impegni presi alla conferenza sul clima di Parigi, chiedendo loro di isolare le posizioni negazioniste e anti-scientifiche della nuova amministrazione Trump, rappresentata al tavolo dal segretario di Stato del dipartimento energia Rick Perry”. Una posizione sicuramente condizionata dagli orientamenti politici ma coerente con le battaglie storiche dell’organizzazione.

G7-energia-0

Il termometro gigante dei militanti di Greenpeace

Altrettanto critici nei confronti del Governo i Coordinatori dei Verdi Angelo Bonelli e Fiorella Zabatta: “Se davvero vogliamo mantenere l’aumento di temperatura entro i 2°C, o ancor meglio sotto la soglia di 1,5°C, bisogna fare molto di più. E l’Italia, che ha la presidenza di turno del G7, deve dare l’esempio non limitandosi a fare i compiti a casa ma facendo pressione su chi non sembra prendere sul serio i cambiamenti climatici. Era fondamentale che al G7 sull’energia che si è svolto a Roma i partecipanti ribadissero all’unanimità il proseguimento degli impegni presi a Parigi alla Cop21 per mantenere l’aumento della temperatura del pianeta sotto i 2°C entro il 2020. Ma così non è stato per colpa del veto degli Usa. Ora – proseguono – noi chiediamo all’Italia, che ha la presidenza di turno del G7 Energia, di rispondere dando per prima il buon esempio elaborando un Piano Energetico 100% rinnovabili che abbandoni le energie fossili puntando su efficienza energetica, sviluppo delle fonti rinnovabili, innovazione come stanno già facendo molti paesi europei. E’ paradossale che invece il ministro Carlo Calenda da presidente di turno del G7 Energia invece continui a sponsorizzare le energie fossili insistendo con l’impegno italiano per la Tap”.

Honeywell cessa la vendita di R-404A. Un grande passo in avanti verso la totale dismissione dei gas dannosi

www.honeywell.itBruxelles, 11 aprile 2017 – In questi istanti Honeywell ha annunciato che intende terminare la vendita dei refrigeranti Genetron® 404A (R-404A)Genetron® AZ-50 (R-507) nell’Unione Europea dal 2018, per rispettare la scadenza determinata dai regolamenti sui gas fluorurati, che stabiliscono la dismissione degli idrofluorocarburi (HFC) ad alto potenziale di riscaldamento globale (GWP) entro il 2020. L’Italia è il primo utilizzatore europeo di R-404A.
L’azienda sta adottando queste azioni in previsione dell’anticipata carenza di prodotti ad alto GWP a seguito del programma di riduzione graduale della Normativa sui gas fluorurati. La Normativa sui gas fluorurati indica la quantità di refrigerante che può essere immessa sul mercato europeo ogni anno, in base al GWP. Prevede riduzioni significative e sempre più rapide e importanti degli HFC con GWP più elevato entro il 2020. In virtù della significativa riduzione obbligata nelle quote da implementare il 1 gennaio 2018, si prevede che sarà necessario accelerare la dismissione di prodotti ad elevato GWP per rispettare le tempistiche relative alla riduzione graduale. Ciò significa che i clienti devono optare ora per soluzioni a minor impatto ambientale per prepararsi alla carenza di prodotti a elevato GWP prevista nel 2018 e per soddisfare a pieno i requisiti relativi ai gas fluorurati entro la fine del 2019. Continua a leggere

Nuovo portale per il controllo online dei certificati F-Gas

 

46Refcom UK offre ai fornitori di refrigeranti la possibilità di verifica online del possesso dei certificati per l’F-gas. I casi nei quali i certificati sono risultati contraffatti sono molti in tutta Europa e i venditori hanno l’obbligo di verificare che i clienti siano autorizzati a norma di legge per procedere alla cessione.
A questo proposito Refcom ha voluto semplificare il processo introducendo una funzione di ricerca online, che permette di controllare le credenziali sia per nome dell’azienda, che per numero di certificazione F-gas. Un metodo sicuramente efficace che permetterà a chi lavora nella legalità di avere una tutela maggiore.

DuPont Sustainable Solutions invita a presentare le candidature per il premio Safety and Sustainability Awards

image002DuPont Sustainable Solutions invita a presentare le candidature per la 13° edizione dei Safety and Sustainability Awards. “Negli ultimi dieci anni, i DuPont Safety and Sustainability Awards sono stati ampiamente riconosciuti nel settore industriale come un punto di riferimento per la sicurezza nei luoghi di lavoro, la sostenibilità e l’eccellenza operativa” ha dichiarato David Vassallo, global managing director, DuPont Sustainable Solutions. “La cosa più importante è che hanno contribuito a promuovere iniziative mirate a salvare vite e proteggere l’ambiente.” Continua a leggere