CHILLVENTA 2018: manca meno di un mese!

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il mondo della refrigerazione, AC, ventilazione e pompe di calore si riunisce a Norimberga dal 16 al 18 ottobre in occasione di Chillventa: un MUST per i professionisti del settore che ogni due anni visionano qui le ultime novità, incontrano colleghi e si aggiornano.
40 Mila Metri Quadri di Area Espositiva. A Chillventa potrete visitare oltre 40 mila metri quadri di area espositiva suddivisa in 8 padiglioni in base alle categorie merceologiche, e oltre 1000 espositori di cui il 68% internazionali: i padiglioni 6-7-7A-8-9 sono dedicati alla refrigerazione (Componenti, Prodotti, Impianti e Sistemi) e all’isolamento; il padiglione 5 a controllo, strumentazione e automazione e i padiglioni 4 e 4A alla ventilazione, aria condizionata e pompe di calore. Continua a leggere

La Spagna investe per la ricerca negli impianti a basso GWP

distribuzione_2Il governo spagnolo ha approvato un piano da 1,5 milioni di euro di aiuti per la conversione o la sostituzione di sistemi di refrigerazione a basso GWP nei supermercati.
I sussidi sono studiati per sistemi in funzione o nuovi e contribuiranno anche all’installazione di porte.
La proposta del Ministero spagnolo dell’Ambiente è concepita per favorire l’osservanza della normativa europea sui gas fluorurati che impone il divieto di refrigeranti ad alto GWP nei nuovi sistemi di refrigerazione centralizzata commerciale da 40 kW o più dal 1° gennaio 2022. Il regolamento vieta l’uso di refrigeranti con GWP 150 o superiore, tranne nel circuito primario dei sistemi a cascata in cui possono essere utilizzati gas fluorurati con un GWP inferiore a 1500. Continua a leggere

Danfoss Refrigerant Week 2018 | Calendario webinars

refrigerant-week-2018-danfossPubblichiamo il calendario dei webinars che si susseguiranno durante i 5 giorni della Danfoss Refrigerant week 2018 in italiano:

I refrigeranti infiammabili (A2L e A3): possibilità e limitazioni
   > mercoledì 26/09/2018  dalle h. 09.30  alle 10.30 clicca qui per registrarti

I principali aspetti nella selezione di refrigeranti a basso GWP
> giovedì 27/09/2018 dalle 10.30 alle 11.30 clicca qui per registrarti

Tools Danfoss per facilitare la transizione verso i nuovi refrigeranti
Venerdì 28/09/2018  dalle 15.00 alle 16.00 clicca qui per registrarti

I webinar verranno eseguiti sulla piattaforma Gotowebinar, la partecipazione è totalmente gratuita previa registrazione (tramite il link accanto a ciascun webinar).
Gli utenti che vorranno registrarsi riceveranno una mail di conferma con le relative istruzioni di accesso.
Troverete maggiori dettagli e il calendario completo con tutti i webinar (compresi quelli in lingua inglese)  su: refrigeranti.danfoss.it

Un software per tutti i dispositivi BITZER IQ

image002BITZER ha pubblicato un nuovo aggiornamento del proprio software di assistenza BITZER Electronics Service Tool (BEST). BEST fornisce agli utenti un’approfondita panoramica su stato di funzionamento, configurazione e risoluzione dei problemi di compressori, inverter di frequenza e unità condensatrici BITZER.
BEST semplifica notevolmente il lavoro degli addetti all’assistenza consentendo loro di regolare in modo rapido e sicuro i parametri dei dispositivi, analizzare gli errori, visualizzare i log dei dati, aggiornare il firmware e molto altro. Ora BITZER ha aggiornato alla versione 2.9 il suo strumento per la messa in servizio, il monitoraggio e l’assistenza a compressori e relativi componenti elettronici: l’update comprende una nuova scheda per la documentazione, a cui sono stati aggiunti tutti i riferimenti per RTU Modbus. È stato spostato in questa scheda anche l’elenco degli allarmi disponibili, compresi gli specifici testi di supporto. Questi ultimi sono stati completati e sono ora disponibili in BEST per tutti i prodotti. Adesso gli utenti possono inoltre visualizzare nel software una cronologia di tutte le versioni firmware con le relative note di rilascio. Continua a leggere

Epidemia di legionella nel bresciano: sotto i riflettori le torri di raffreddamento. Unica soluzione manutenzione e formazione

legionellaLe torri di raffreddamento delle aziende sono sotto i riflettori degli investigatori per i numerosi casi di legionella rilevati nel bresciano. La temibile malattia è chiamata virus del legionario perchè isolata per la prima volta nel 1976 ad un raduno di reduci dell’American Legion in un hotel di Philadelfia.
I risultati dei campionamenti effettuati da ATS Brescia ci permettono di stabilire definitivamente che la causa non si trova nell’acqua degli acquedotti, bensì nelle torri di raffreddamento delle aziende. Tranquillizzo tutti cittadini sul fatto che possono continuare a bere e utilizzare in tutta tranquillità l’acqua della rete idrica” ha dichiarato l’assessore al Welfare della Regione dopo i risultati dei campionamenti effettuati dall’ATS.
I risultati sono chiari. Su 10 campioni ad oggi analizzati sulle torri di raffreddamento di 3 aziende nei Comuni di Montichiari, Carpenedolo e Calvisano, 9 sono risultati positivi alla legionella“.
La Regione Lombardia ha ordinato la sanificazione immediata e un censimento di tutte le torri di raffreddamento della Regione.
La legionella si contrae inoculando particelle d’acqua infetta.
Si rendono quindi quanto mai necessari, frequenti interventi di manutenzione affidati a Tecnici esperti, formatisi presso scuole tecniche di livello.

NUOVO WEBINAR GRATUITO: “Il futuro della climatizzazione: efficienza energetica e tutela ambientale con i nuovi compressori e refrigeranti”

Cattura

La schermata di partenza dell’ultimo webinar CSG

Venerdì 5 ottobre alle 11 una grande opportunità verrà offerta a tutti i Tecnici del Freddo con un nuovo webinar targato Centro Studi Galileo che vedrà la partecipazione di Edoardo Monfrinotti, Account and Business Development Manager Italy di Chemours e di Giovanni Gonzato Sales&Application Engineer di Frascold sul tema “Il futuro della climatizzazione: efficienza energetica e tutela ambientale con i nuovi compressori e refrigeranti”.
Moderatore dell’incontro Federico Riboldi, Responsabile della Comunicazione Istituzionale dell’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo.
A breve pubblicheremo i titoli delle relazioni.

Per iscriversi gratuitamente al webinar cliccare qui

Dopo New York e California anche il Maryland parte con la Phase Down HFC

720px-Seal_of_Maryland_(reverse).svgIl Dipartimento dell’Ambiente del Maryland (MDE) ha annunciato ieri che lo stato perseguirà misure per eliminare gradualmente l’uso degli HFC, sulla scia di un annuncio simile da parte del governatore di New York Andrew Cuomo e il passaggio del California Cooling Act da parte del Parlamento Californiano il 30 agosto.
I tre stati fanno parte della U.S. Climate Alliance, una coalizione bipartisan di governatori di 16 stati e Puerto Rico che si impegna a ridurre gli inquinanti atmosferici di breve durata (SLCP), compresi gli HFC.
L’MDE ha dichiarato che intende sviluppare regolamenti per eliminare gradualmente l’uso di determinati HFC nei prodotti in schiuma e nella refrigerazione. Questa azione aiuterà il Maryland a soddisfare i suoi requisiti ai sensi della legge sulla riduzione delle emissioni di gas serra dello Stato.