IFAD, novità assoluta per i Tecnici del Freddo: dal Centro Studi Galileo arrivano gli Incontri Formativi a Distanza

picturemessage_3vhbodpk.ncs

Il Centro Studi Galileo ha annunciato IFAD, una nuovissima serie di incontri formativi in e-learning a partire dal 14 aprile e destinati ai Tecnici del Freddo, grandissima occasione di approfondimento e specializzazione su argomenti di particolare attualità.

Come ribadito di recente anche da Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione Europea, sfruttare il tempo di sosta obbligata per investire sulla formazione sarà una delle chiavi di volta per uscire ancora più forti dalle grandi sfide quotidiane che stiamo affrontando: “Nel tempo libero il consiglio è che i dipendenti seguano corsi di formazione che beneficiano sia l’azienda sia i lavoratori stessi”. La Formazione a Distanza diventerà mano a mano uno strumento sempre più efficace e fruibile per garantire di rimanere competitivi e aggiornati.

L’elenco dei corsi è già disponibile su Galileo Online, la piattaforma dedicata alla Formazione Online del Centro Studi Galileo:

14 Aprile | Qualità dell’aria interna: teoria e pratica:
Indoor Air Quality: richiami teorici
L’incidenza della IAQ nella classificazione degli ambienti e nella attività degli occupanti
Impianti per il mantenimento della IAQ
La manutenzione degli impianti per il mantenimento della IAQ

16 Aprile | Impianti di ventilazione meccanica controllata:
Il ricambio dell’aria negli ambienti
Modelli teorici per la ventilazione degli ambienti
Il dimensionamento degli impianti di ventilazione
La manutenzione degli impianti di ventilazione
Impianti di ventilazione meccanica per gli edifici NZEB
In collaborazione con Giacomini

20 Aprile | L‘impatto ambientale delle macchine frigorifere:
La valutazione dell’impatto ambientale
L’impatto ambientale dei gas refrigeranti
La valutazione dell’impatto ambientale delle macchine frigorifere
Soluzioni impiantistiche sostenibili

22 Aprile | Impianti HVAC per il mantenimento del comfort interno:
Teoria di Fanger sul comfort interno degli ambienti
Tipologie impiantistiche: caratteristiche, vantaggi e criticità
Raffronto tra le varie tipologie impiantistiche
La manutenzione degli impianti
In collaborazione con Giacomini

Docente dei corsi sarà l’Ing. Luca Rollino. I corsi dureranno due ore, sempre dalle 10.00 alle 12.00.

Alla fine del corso esperti del settore daranno notizie sulle tecnologie e applicazione attualmente disponibili

In collaborazione con Giacomini, Carel, Testo e Rivoira Refrigerant Gases

GIACOMINI_marchio_CMYK.jpg

 

“Uso dei refrigeranti: Retrofit, rigenerazione e circular economy”: Giovedì 9 Aprile, un nuovo webinar gratuito targato CSG

 

picturemessage_b2amzx4n.duu

Si avvicina una nuova opportunità di formazione e aggiornamento online con i Webinar del Centro Studi Galileo: il 9 Aprile, dalle 11 alle 12, con Rivoira ed Daikin Refrigerants, si parlerà si parlerà di retrofit, refrigerazione e circular economy. 

I Webinar del Centro Studi Galileo rappresentano una grandissima opportunità didattica per chiunque lavori nel settore HVAC/R: la refrigerazione e il condizionamento sono settori in continuo sviluppo, ed è fondamentale per un Tecnico del Freddo mantenersi sempre aggiornato sugli ultimi cambiamenti tecnologici.

Lo scopo di questo webinar è di mostrare come la rigenerazione e il retrofit siano meccanismi ormai consolidati e attualmente impiegati per rendere l’industria del freddo sempre più efficiente e sempre più rispettosa dell’ambiente: risulta sempre più importante, per i tecnici, rimanere aggiornati sulle nuove tecniche applicate e sulle tecnologie implementate per rendere possibili i meccanismi di economia circolare.

Relazioni dei Partner:

“La corretta strada del Retrofit e della Rigenerazione”
Relatore: Matteo Mangiarotti, Reclaiming and Regulatory Affair Specialist | Rivoira

“Circular Economy”
Relatori: Estela Guallar-Herrero, Projekt Coordinatorin | Daikin Chemicals | Intervento in lingua inglese
Mario Magnoni, Regional Sales & Marketing Manager | Daikin Refrigerants

Per partecipare basta iscriversi CLICCANDO QUI.

NUOVA RUBRICA: APPROFONDIAMO IL DECRETO – Certificati F-Gas in tempi di Coronavirus

bancadati-fgas

Il periodo di fermo delle attività non essenziali ha portato alcune deroghe ai normali adempimenti F-Gas.

Innanzi tutto, anche in questo periodo, Accredia ha autorizzato il proseguo delle attività di certificazione sia delle persone che delle aziende se sussistono comprovate esigenze lavorative e urgenze (circolare 10/2020). L’autorizzazione prevede che gli esami teorici e pratici possano essere fatti in modalità on line, in diretta e registrati. Il Centro Studi Galileo sta continuando l’attività sia per la preparazione che per il rilascio dei patentini F-gas che per la preparazione alla certificazione dell’azienda, attività che sta riscuotendo molto successo in quanto si può seguire la sessione comodamente da casa.

Sempre Accredia, di concerto con il Ministero dell’Ambiente, ha emesso una circolare in cui tutti i certificati in scadenza nel periodo compreso tra  il 31 gennaio e il 15 aprile 2020 resteranno validi fino al 15 giugno. L’obbligo viene rimandato agli organismi di certificazione che devono quindi posticipare audit, scadenze, estensioni e mantenimenti.

Per quanto riguarda invece le scadenze dei controlli periodici delle apparecchiature con più di 5 tonnellate di CO2, non c’è alcuna circolare specifica alla data odierna. Tuttavia, è auspicabile pensare che la stessa proroga valga per i controlli obbligatori delle apparecchiature che andavano verificate nel periodo di chiusura forzata delle attività.

In questo momento, stiamo lavorando sia a livello italiano che europeo perché ciò avvenga.

Continua a leggere

Coronavirus, rinvio anche per la COP26 ma l’Europa c’è: con il progetto SURE, 100 miliardi per salvare i posti di lavoro

Commissione_europea (1)

COP26, la ventiseiesima grande conferenza internazionale sul Clima, sarà rinviata per tornare ancora più in grande nei prossimi mesi. Nel frattempo, l’Europa smuove 100 miliardi per salvare i posti di lavoro messi a rischio dalla crisi sanitaria

Postponement of COP 26 – Il 1 ° aprile, in seguito all’annuncio da parte della Presidenza britannica che la COP26 sarà rinviata (come parte della lotta contro COVID-19), la Commissione Europea ha informato che i lavori non rallenteranno, così da mettere in cantiere un evento ancor più ambiziosa, quando avrà luogo.

La Commissione ha confermato che presenterà entro settembre 2020 un piano di valutazione d’impatto per aumentare le ambizioni dell’UE per il 2030, così da ridurre le emissioni di gas a effetto serra del 50-55% rispetto ai livelli del 1990.Proseguiranno anche o lavori per presentare un ancor più efficiente Nationally Determined Contribution to the United Nations Framework Convention on Climate Change (UNFCCC), in linea con l’impegno dell’UE ai sensi dell’accordo di Parigi. Infine, la Commissione continuerà a lavorare a livello internazionale per incoraggiare i suoi partner amostrarsi ancora più ambiziosi per concretizzare gli obiettivi dell’Accordo di Parigi.

Seconda risposta a Covid-19 (Coronavirus Response Investment Initiative Plus – CRII+) – Il 2 aprile, la Commissione europea ha presentato il suo secondo “pacchetto” di misure per rispondere alla crisi innescata dalla diffusione di COVID-19, CRII +. Continua a leggere

Chillventa 2020, l’organizzazione annuncia: “Nessun rinvio, ci vediamo a ottobre”

download (1)

Il direttivo di Chillventa 2020, uno degli appuntamenti principali legati al settore HVAC/R, con una nota agli espositori ha annunciato di essere al lavoro per garantire il regolare svolgimento dell’evento.

Come si legge dalla nota ufficiale, “l’intero mondo è attualmente in un periodo turbolento caratterizzato da dinamiche imprevedibili e molta incertezza. In questi giorni, nessuno può stimare cosa avverrà domani, nelle prossime settimane o addirittura tra un mese. Naturalmente, ci viene anche chiesto come sarà di Chillventa 2020, tra sei mesi. Oggi vorremmo darvi una dichiarazione che non lasci spazio a interpretazioni su Chillventa 2020: ​​stiamo programmando di tenere l’evento!

Al momento, non è quindi previsto alcun rinvio per la manifestazione, che come annunciato da tempo rimane fissata a Norimberga per il 13 e il 15 Ottobre.

International Institute of Refrigeration (IIR): già online il nuovo sito

Logo_IIF_CMJN

Da IIR, riceviamo e pubblichiamo:
Con un design fresco e moderno, studiato per adattarsi e garantire visione ottimale su ogni dispositivo, il nuovo sito web dell’International Institute of Refrigeration (IIR) fornirà un accesso intuitivo alle informazioni più rilevanti sulla refrigerazione.

Come vetrina dell’unica organizzazione intergovernativa e indipendente fondata sulla scienza e sulle tecnologie dedicate alla refrigerazione, il nuovo sito Web continuerà a sostenere la missione di IIR, ossia fornire risorse e informazioni di qualità sulla refrigerazione,promuovendo al contempo la conoscenza delle tecnologie e delle applicazioni delle tecnologie di raffreddamento in tutto il mondo.

Esplora le nuove e migliorate funzionalità

Sono state apportate molte modifiche al sito Web, che semplificano la ricerca delle risorse e delle informazioni che stai cercando. In particolare:

  • un database FRIDOC migliorato ancora più semplice da usare

  • un calendario che mostra gli eventi chiave dedicati alla refrigerazione

  • directory visive professionali, per aiutare a individuare le competenze richieste

  • un processo di pagamento rapido e sicuro

  • possibilità di condividere notizie e aggiornamenti sui social media e con i tuoi colleghi.

E per i soli membri di IIR:

The services and advantages for IIR members have been improved. A few highlights:

  • Download illimitati dal database FRIDOC
  • Completo accesso agli atti delle conferenze di IIR
  • Sconti sull’iscrizione alle conferenze IIR
  • Accesso illimitato all’archivio online completo dell’International Journal of Refrigeration
  • pieno accesso alle competenze IIR e alle directory di laboratorio
  • Possibilità di rinnovare l’iscrizione con tre anni di anticipo
  • Possibilità di creare un abbonamento aziendale facilmente e direttamente online.

Potete visitare il nuovo sito all’indirizzo www.iifiir.org.

Coronavirus, ancora solidarietà: da EPTA, 700 mila euro per Casale Monferrato e il San Raffaele Milano

Ospedale_San_Raffaele,_2013

Da Askanews.it
Sebbene il Coronavirus abbia radicalmente cambiato lo stile di vita di milioni di persone, e creato una crisi sanitaria senza precedenti, l’emergenza ha dato il via a numerose occasioni di grande solidarietà, come avvenuto a Casale Monferrato e a Milano.

È il caso, ad esempio del gruppo EPTA, partner del Centro Studi Galileo e di Industria & Formazione: l’azienda guidata dal presidente di Anima Confindustria Meccanica, Marco Nocivelli, ha elargito una doppia donazione: 200.000€ per la città di Casale Monferrato, che verranno destinati all’acquisto dei migliori tamponi a disposizione, e 500.000 al San Raffaele di Milano, quest’ultima nell’ambito di una raccolta fondi che proprio Anima Confindustria Meccanica ha lanciato per l’occasione. Continua a leggere

NUOVA RUBRICA: APPROFONDIAMO DECRETO E BANCA DATI F-GAS – Chi acquista gas ma non effettua installazioni deve avere la certificazione?

bancadati-fgas

Sono titolare di una piccola ditta che produce apparecchiature contenenti gas fluorurati ad effetto serra, ma non ci occupiamo di installazione delle stesse. Facciamo riparazione esclusivamente presso la sede di produzione. Per poter acquistare il gas il fornitore ci richiede la certificazione f-gas dell’azienda. Senza certificazione non ci vendono il gas.

Devo pertanto provvedere alla certificazione?

Le aziende che forniscono gas fluorurati ad effetto serra hanno l’obbligo di dichiarare la vendita del gas in Banca Dati. Ai fini della dichiarazione il venditore deve individuare se

  1. L’azienda a cui vende il gas è un’azienda sottoposta all’obbligo di certificazione aziendale,
  2. Se necessita solamente di certificazione del personale e non aziendale
  3. Oppure se non necessita né dell’una né dell’altra.

La decisione sulla categoria di appartenenza della ditta acquirente dipende dal tipo di attività svolte dalla stessa. Naturalmente il venditore non deve preoccuparsi oltremodo di definire a quale categoria appartiene l’acquirente.

Nel caso in cui la ditta acquirente sia in possesso di certificazione aziendale il venditore inserirà in Banca Dati il numero di certificato f-gas della ditta.

Sono obbligate ad essere certificate tutte le ditte che si occupano di installazione, manutenzione, riparazione, controllo delle perdite di apparecchiature fisse di refrigerazione contenenti gas fluorurati ad effetto serra. Continua a leggere

LU-VE: SUPPORTO ALLA SANITÀ ITALIANA IN PRIMA LINEA CONTRO IL COVID-19

luve

DA Lu-VE riceviamo e pubblichiamo
Dalla multinazionale di Uboldo un aiuto su quattro fronti: per gli Ospedali varesini, il Policlinico San Matteo di Pavia, l’ULSS della Provincia di Belluno e la Fondazione San Bortolo di Vicenza

Uboldo, 31 marzo 2020 – Un aiuto concreto per supportare il personale sanitario impegnato nella lotta contro il Covid-19. LU-VE, gruppo varesino quotato su MTA e terzo operatore mondiale nel settore degli scambiatori di calore ad aria, ha donato 300.000 euro a sostegno dell’attività delle strutture cliniche in prima linea per affrontare l’emergenza generata dal virus Corvid19. La donazione è stata destinata a strutture operanti nelle quattro provincie in cui si trovano gli stabilimenti italiani del Gruppo, come simbolo di vicinanza alle varie realtà locali.

Il supporto di LU-VE è andato agli Ospedali del territorio varesino (nell’ambito della raccolta fondi organizzata da Confindustria Varese), alla Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia, all’ULSS Dolomiti Provincia di Belluno (iniziativa coordinata da Confindustria Belluno Dolomiti) e alla Fondazione San Bortolo Onlus per Ospedale di Vicenza.

“In tempi normali non avremmo reso nota questa operazione, ma il Paese vive momenti difficili e credo sia dovere di tutti noi, aziende e cittadini, agire e chiamare tutti all’azione.  Non vogliamo soltanto offrire un aiuto concreto alle strutture cliniche che sono in prima linea contro la minaccia del Covid-19, vogliamo anche mostrare loro anche un segno di vicinanza, di stima e di gratitudine per la loro lotta a difesa della comunità e di tutti noi – ha commentato Matteo Liberali, CEO di LU-VESolo restando uniti e attenendoci alle indicazioni delle autorità competenti, possiamo vincere questa sfida e ripartire con ancora più entusiasmo, quando la crisi sarà alle spalle. In questi momenti difficili, un segnale di speranza arriva dalla Cina, dove il nostro stabilimento di Tianmen (Hubei), chiuso in seguito all’emergenza sanitaria è tornato a pieno ritmo. Ci auguriamo che presto anche il nostro Paese possa tornare a una quotidianità fatta di impegno e passione per il proprio lavoro e vicinanza agli affetti più cari. Insieme ce la faremo!”