Terzo trimestre 2017: segno positivo per il comparto delle soluzioni idroniche

RCI_11_15_VRF_3Sono stati recentemente diffusi tra i partecipanti i risultati dell’indagine statistica di Assoclima sul fatturato Italia dei componenti per impianti di climatizzazione al termine del terzo trimestre 2017. 
Dall’indagine risulta che, nell’ambito dei prodotti per la climatizzazione residenziale, la stagione estiva 2017 ha offerto soddisfazioni solo al comparto dei condizionatori trasferibili, che al 30 settembre 2017 registrano un +4,7% a valore. I sistemi mono e multisplit, che avevano avuto un buon risultato nei primi tre mesi del 2017, chiudono il terzo trimestre in terreno negativo: -13,5% a volume e -7,2% a valore per i monosplit e -17,9% a volume e -16,4% a valore per i multisplit. “La combinazione di un pre-stagionale consistente e di uno stock presente nel mercato ha frenato il riordino in stagione, con la conseguenza di un netto calo del sell-in al termine del terzo trimestre. – dichiara Marco Dall’Ombra, Presidente della Commissione Marketing di Assoclima – Le attese sono per un quarto trimestre in ripresa, anche se le previsioni su base annua restano ampiamente negative rispetto al 2016.”
Diversa la situazione per i prodotti destinati ai settori commerciale e terziario, dove la discreta congiuntura economica sostiene i nuovi investimenti. “Al termine dei primi nove mesi del 2017 – prosegue Dall’Ombra – è positivo il risultato dei sistemi VRF (+1,8% a volume) anche se permane elevata la pressione sui prezzi, in costante calo. Risultati ancora migliori si riscontrano per i gruppi frigoriferi con condensazione ad aria (complessivamente +9,8% a volume e +6,6% a valore), i quali hanno beneficiato anche dell’effetto stagionale sul segmento fino a 17 kW che mostra una crescita, a panel costante, del 14,7% a volume e del 16,3% a valore.” Continua a leggere

Disponibile in Italiano la Guida AREA sulle Apparecchiature Precaricate

unnamedAREA, Associazione Europea dei Tecnici del Freddo, di cui è Full Member per l’Italia l’Associazione ATF, ha pubblicato sul proprio portale la traduzione della Guida alle apparecchiature precaricate.
Domande e risposte precise verranno fornite dalla guida agli installatori e agli utenti finali confermando l’assoluto primato di AREA nell’informazione puntuale dei Tecnici di settore. Buona lettura!

AREA guide sale pre-charged equipment (2017-ITALIANO) Continua a leggere

TOLLERANZE E INCERTEZZE NEI DATI SULLE PRESTAZIONI DEI COMPRESSORI FRIGORIFERI | Documento congiunto AHRI – Asercom

2BITZER_Mostra_NE_CRII_FIN_13953984590INTRODUZIONE | Gli standard di valutazione dei dati sulle prestazioni dei compressori e delle unità condensanti prevedono la pubblicazione di dati rappresentativi delle unità medie prodotte. La tolleranza consentita secondo gli standard AHRI e EN viene regolarmente riesaminata durante le revisioni. Questi standard contengono la descrizione delle condizioni di valutazione e dei valori di tolleranza associati.
I valori di tolleranza in AHRI 510, AHRI 520, AHRI 540, AHRI 570, EN 12900 e EN 13215 variano in base alle condizioni di valutazione e sono considerati necessari secondo lo stato attuale degli standard di produzione e prova statunitensi ed europei.

La tolleranza consentita per la capacità frigorifera dei compressori arriva a:

  •  -5% con una temperatura di evaporazione elevata (HBP, contropressione alta)
  •  -7,5% con una temperatura di evaporazione media (MBP, contropressione media)
  •  -10% con una temperatura di evaporazione bassa (LBP, contropressione bassa)

Il coefficiente di prestazione (COP) o indice di efficienza (EER) hanno una tolleranza fino a -10%, mentre è -5% in punti specifici di valutazione. Continua a leggere

Centro Studi Galileo sui quotidiani nazionali “La Stampa” e “Il Secolo XIX”

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Il Condizionatore migliore? Il più silenzioso”. I quotidiani nazionali La Stampa e Il Secolo XIX hanno intervistato il docente Centro Studi Galileo Luca Rollino sull’argomento di grande attualità della scelta del condizionatore più adatto per l’ambiente domestico. Con la collaborazione dell’Ing. Marcello Collantin per la parte progettuale, lo speciale nazionale, a firma di Roberto Sculli, fornisce un utile supporto al consumatore finale per la scelta dell’impianto ricordando l’importanza di una corretta manutenzione.

Il Rivoluzionario Congelatore Industriale Made in Italy

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’ingegnere Giuseppe Verde porta avanti la sua invenzione a livello internazionale coprendo il suo brevetto in 152 stati nel mondo e pubblicando un articolo scientifico sulla rivista scientifica internazionale Journal of Fundamental and Applied Sciences. 
Dopo l’analisi e l’approvazione dei dati da parte del Laboratory of Thermo-fluid dynamics, Energy, and HVAC systems presso l’università degli studi di Napoli Parthenope, attualmente è in corso il progetto di costruzione del prototipo presso l’università degli Studi di Roma Tor Vergata per tramite della società Mrc Brevetti, dove lo stesso ingegnere sarà impegnato come il capo progetto di un gruppo di Professori Ingegneri esperti della tecnica del freddo per realizzare il banco di prova. Sono notevoli i risultati teorici ottenuti, tanto da spingere numerosi investitori a finanziare questo progetto.  Continua a leggere

Primo trimestre 2017: segnali diversi nei vari comparti della climatizzazione

climatizzatore senza unità esterna 2-0I dati Assoclima rilevano andamenti positivi per la maggior parte dei prodotti. In calo solo monosplit e refrigeratori condensati ad acqua
L’indagine trimestrale di Assoclima sul fatturato Italia del settore della climatizzazione rileva, per il periodo 1° gennaio – 31 marzo 2017, andamenti differenti nel comparto espansione diretta: per i condizionatori monoblocco e trasferibili  si registra complessivamente una crescita del 4,7% a volume e del 6% a valore. In calo, rispetto allo stesso periodo del 2016, risultano i sistemi monosplit (-14% a quantità e -8% a valore), mentre prosegue il periodo positivo per i sistemi multisplit (+12,3% a quantità e +15,3% a valore) e VRF (+4,5% a quantità e +5,4% a valore). Continua a leggere

Frigoriferi più efficienti con Turboalgor!

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Turboalgor (già Cold Energy), è un brevetto Angelantoni Cleantech che riguarda l’efficienza energetica degli impianti frigoriferi, dal condizionamento alla refrigerazione industriale (gelati, alimenti surgelati, etc.). Scarica la presentazione qui.
L’innovazione è legata all’introduzione di un turbocompressore di derivazione automobilistica e di uno scambiatore di calore per il recupero di energia.
L’uso di Turboalgor (già Cold Energy) consente di ottenere un duplice beneficio:

  • risparmio di energia elettrica fino al 24%;
  • incremento di potenza frigorifera dell’impianto fino al 56%.

Il dispositivo può essere applicato sia a nuovi impianti che a impianti già esistenti (possibilità di retrofitting) con tempi e costi contenuti. Continua a leggere