Importazione di apparecchiature contenenti HFC: aggiornate le misure di controllo

bombolaLa DG TAXUD della Commissione Europea ha comunicato che in data 18 ottobre 2019 è stato integrato in TARIC, l’aggiornamento delle misure di controllo previste dal Reg. UE N.517/2014 del Parlamento e del Consiglio del 16 aprile 2014 sui gas fluorurati a effetto serra. Tale integrazione è entrata in vigore il 23 ottobre 2019.
Ai sensi dell’art.14, paragrafo 1 e 2 del suddetto regolamento, le apparecchiature di refrigerazione, di condizionamento d’aria e di pompe di calore precaricate con idrofluorocarburi possono essere immesse sul mercato solo all’interno del sistema di quote dell’Unione di cui al capo IV del regolamento succitato. Continua a leggere

Decreto sanzioni F-gas, Confartigianato: “La Banca Dati diventi strumento di supporto, ma servono sanzioni proporzionate e identificazione univoca delle vendite”

logo_confartigianato101214

Ad agosto il Governo italiano aveva approvato in esame preliminare il decreto legislativo che introduce una nuova disciplina sanzionatoria per la violazione del Regolamento FGAS.
In attesa dell’approvazione definitiva e della conseguente entrata in vigore di questo decreto, Confartigianato Impianti ha diramato una nota di commento per illustrare il proprio punto di vista sulle misure previste e sul portale della Banca Dati F-gas aperto quest’anno.
Il documento è intitolato “Osservazioni e riflessioni in merito allo schema di decreto legislativo recante disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizione di cui al Regolamento (UE) N. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra che abroga il Regolamento (CE) N. 842/2006 (107)“. Il suo contenuto viene pubblicato integralmente di seguito. Continua a leggere

Partita la Banca Dati Fgas

bancadati-fgas.pngA partire dal 25 settembre le imprese certificate devono comunicare gli interventi di installazione, manutenzione, controllo perdite, riparazione e smantellamento svolti su apparecchiature contenenti FGAS.

Devono essere comunicati gli interventi svolti sulle seguenti apparecchiature, a prescindere dalla quantità di FGAS in essa contenute

  • apparecchiature fisse di refrigerazione e di condizionamento d’aria;
  • pompe di calore fisse;
  • apparecchiature fisse di protezione antincendio;
  • celle frigorifero di autocarri e rimorchi frigorifero;
  • commutatori elettrici

La comunicazione va effettuata, via telematica, alla Banca Dati nazionale gestita dalle Camere di commercio via telematica, entro 30 giorni:

A. dall’installazione delle apparecchiature;

B. Dal primo intervento di controllo delle perdite, manutenzione o riparazione di apparecchiature già installate;

C. Dallo smantellamento delle apparecchiature.

Continua a leggere

Da oggi cambia tutto per il settore della installazione e manutenzione

bancadati-interventiL’avvento della Banca Dati FGAS rappresenta una vera e propria rivoluzione per il settore italiano della refrigerazione e del condizionamento dell’aria.
In particolare, come noto, da oggi gli interventi di installazione, manutenzione, riparazione ricerca delle perdite e smantellamento dovranno essere comunicati alla Banca Dati (http://bancadati.fgas.it). Gli interventi devono essere comunicati entro un mese dalla data dell’intervento stesso.
Per poter caricare gli interventi bisogna richiedere l’abilitazione accedendo all’area riservata del registro telematico nazionale (www.fgas.it) con la firma digitale e provvedere alla registrazione dell’azienda e delle persone abilitate al caricamento dei dati. A questo punto si ottengono le credenziali ed è possibile caricare gli interventi. Continua a leggere

ENEA, al via progetto per il rispetto degli standard UE dei prodotti elettrici

be8a9d25-d56e-4c27-b15a-5d4dad408edeAl via il progetto europeo EEPLIANT3 per garantire che i prodotti elettrici introdotti sul mercato rispettino la normativa in materia di etichettatura ed ecodesign.
L’obiettivo generale è quello di tutelare i consumatori e rafforzare la loro fiducia nelle politiche UE sull’efficienza energetica. Finanziato dal programma Horizon 2020, il progetto EEPLIANT3 (Energy Efficiency Compliant Products 3) coinvolge 28 partner di 21 Paesi e vede per l’Italia la partecipazione di ENEA e Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi. Continua a leggere

Regolamento F-Gas – I prossimi divieti in vigore dal 1° Gennaio 2020

EVID_f-gas_solo-300x225Riceviamo e pubblichiamo da Assocold la seguente nota sintetica sui prossimi divieti, a partire dal 1 gennaio 2020, del Regolamento F-gas n. 517/2014.
Il Regolamento sui Gas Fluorurati (F-Gas Regulation) del 2014 ha introdotto una serie di misure per ridurre gradualmente il consumo di HFC dell’80% (espresso in termini percentuali di CO2 equivalente) entro il 2030.
Questa riduzione sta avvenendo per fasi in cui le quantità di HFC immesse nel mercato vengono gradualmente ridotte mediante l‘assegnazione di quote da parte della Commissione Europea ai produttori e agli importatori di HFC sfusi ed una serie di divieti che interessano le applicazioni di refrigerazione e condizionamento. Continua a leggere

Regolamento FGAS, il Governo italiano approva decreto per nuove sanzioni

palazzo_chigiDopo la procedura di infrazione avviata dalla Commissione Europea, il Governo italiano muove i primi passi per conformarsi al Regolamento (UE) n. 517/2014.
La scorsa settimana la Commissione aveva esortato l’Italia a comunicare le misure nazionali relative alle sanzioni nei casi di violazione delle norme dell’Unione Europea in materia di gas fluorurati ad effetto serra. Tali provvedimenti dovevano infatti essere notificati entro il 1º gennaio 2017.
Per evitare di incorrere in una procedura di infrazione, il Consiglio dei ministri, riunitosi mercoledì scorso, ha approvato in esame preliminare nuove sanzioni in caso di violazione del Regolamento FGAS. Continua a leggere

Da AREA una guida allo standard EN 378 sulla sicurezza degli impianti di refrigerazione

AREAL’Associazione di Categoria europea del settore HVACR AREA ha pubblicato una guida sullo standard UNI EN 378-2:2017 – Sistemi di refrigerazione e pompe di calore – Requisiti di sicurezza e ambientali.
Questo standard europeo specifica i requisiti di sicurezza ed ambientali per la progettazione, la produzione, la costruzione, l’installazione, il funzionamento, la manutenzione, la riparazione e lo smantellamento di sistemi e apparecchiature di refrigerazione riguardanti ambienti a livello locale e globale. Continua a leggere

Antincendio e fluidi refrigeranti: presentata la bozza del Decreto Ministeriale

building-business-caution-2282658Il 21 maggio è stata presentata al Comitato Centrale Tecnico Scientifico del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco la bozza di Decreto Ministeriale recante “Disposizioni di prevenzione incendi per gli impianti di climatizzazione inseriti nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi”.
Dopo circa un anno di lavoro che ha visto il diretto coinvolgimento di AiCARR, questa bozza è particolarmente importante per il settore in quanto consentirà di superare le prescrizioni e le limitazioni contenute in alcune Regole Tecniche di Prevenzione Incendi relative alle caratteristiche dei refrigeranti usati negli Impianti di Climatizzazione.
Come esplicitato nell’art. 1 della bozza, le disposizioni contenute nel decreto, che tengono conto del DPR 146/2018 sui gas fluorurati a effetto serra, si applicheranno alla progettazione, alla costruzione, all’esercizio e alla manutenzione degli impianti di climatizzazione inseriti nelle attività, sia nuove che esistenti, soggette ai controlli di prevenzione incendi  progettate applicando le regole tecniche allegate ad alcuni dei Decreti che regolamentano il tema della prevenzione incendi. Continua a leggere