Il freddo sostenibile per tutti!

unnamed (1)Sustainable Energy for All (SEforALL) ha lanciato oggi Chilling Prospects: raffreddamento sostenibile per tutti, primo report in assoluto per quantificare i rischi crescenti e valutare le opportunità della sfida del raffreddamento globale.
Il rapporto mostra che oltre 1 miliardo e 100 milioni di persone a livello globale affrontano rischi immediati a causa della mancanza di accesso al raffreddamento.
La catena del freddo è alla base della capacità di milioni di persone di sfuggire alla povertà, di conservare cibi e vaccini, di incrementare le produzioni.
Questi rischi rappresentano sfide per la salute, la sicurezza e la produttività delle popolazioni di tutto il mondo e offrono agli imprenditori l’opportunità di nuovi importanti mercati.
In un mondo in cui le temperature aumentano continuamente, l’accesso al raffreddamento non è un lusso: è essenziale per la vita di tutti i giorni. Garantisce catene di approvvigionamento sicure per i prodotti freschi, conservazione sicura dei vaccini salva-vita e condizioni di lavoro e alloggio sicure“, ha affermato Rachel Kyte, CEO e Rappresentante speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite per l’energia sostenibile per tutti.
unnamedQuesto rapporto Chilling Prospects è un campanello d’allarme. Dobbiamo soddisfare queste esigenze in modo efficiente dal punto di vista energetico e senza utilizzare sostanze dannose per l’ozono. In caso contrario, i rischi per la vita, la salute e il pianeta sono significativi. Ci sono importanti opportunità di business per coloro che affrontano la sfida“.
La chiusura di queste lacune di accesso al raffreddamento è essenziale per la crescita economica e lo sviluppo di molti paesi e in particolare delle popolazioni vulnerabili. I risultati chiave basati su un’analisi di 52 paesi vulnerabili nei climi caldi includono 1,1 miliardi di persone affrontano rischi di accesso al raffreddamento, tra cui:
– 470 milioni di persone nelle aree rurali povere senza accesso a cibo e medicinali sicuri
– 630 milioni di persone in baraccopoli urbane più calde e povere con poco o nessun raffreddamento per proteggerle da ondate di calore estreme.
Chilling Prospects è stato lanciato durante il Forum Politico delle Nazioni Unite, che sta esaminando i progressi verso diversi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG), incluso SDG7 – accesso a energia sostenibile, affidabile, sostenibile e moderna per tutti. Soddisfare queste crescenti esigenze di raffreddamento con opzioni pulite e sostenibili per tutti è fondamentale per supportare gli obiettivi energetici globali.
Il rapporto è stato prodotto in partnership e supportato dal Kigali Cooling Efficiency Program (K-CEP). Charlotte Pera, Presidente e CEO di Climate Works Foundation, ha dichiarato: “Univers.

Per il rapporto completo cliccare qui

Anche l’est Europa invaso da refrigeranti illegali. Intervenga l’Europa!

gas_refrigeranteR22PROZON, ONG sostenuta dai principali distributori di refrigeranti polacchi, ha parlato di “un massiccio e crescente contrabbando di HFC in Polonia” dall’inizio dell’anno.
Cooling  Post riporta che l’attività illegale coinvolge principalmente R404A e R134a, in gran parte provenienti dalla Cina, che entrano attraverso il confine con l’Ucraina. La Turchia è segnalata come un’altra fonte di refrigerante illegale, da cui il gas viene trasportato attraverso la Romania, la Bulgaria, l’Ungheria e la Slovacchia.
Con sede a Varsavia, PROZON è focalizzata nell’aiutare l’industria polacca HVACR a ridurre le emissioni di refrigeranti. Gestisce anche un centro di formazione ed è membro di REAL Alternatives. È supportata dai tre principali distributori di refrigeranti polacchi Schiessl, Air Products e Linde Gaz Polska.
Secondo PROZON in Polonia almeno il 30% di R134a attualmente utilizzato nella climatizzazione delle automobili da officine di riparazione provenga da fonti illegali.
Un metodo particolare di contrabbando è stato scoperto grazie ad un incidente d’auto. Il conducente, un ucraino di 34 anni, aveva riempito la bombola GPL di R134a per un modesto ricavo di 2000 euro!

LE GRANDI PROMOZIONI DELL’ASSOCIAZIONE DEI TECNICI DEL FREDDO. SCONTI E OMAGGI PER TUTTI GLI ASSOCIATI FINO AL 30 SETTEMBRE!

unnamedL’Associazione dei Tecnici italiani del Freddo ATF (www.associazioneATF.org) in occasione della stagione estiva, offre in omaggio per chi si associa entro il 30 SETTEMBRE il regolo refrigeranti temperature/pressioni, inclusi nuovi refrigeranti sintetici di sostituzione e naturali (R600, R290, R1234yf, R1234ze, R744, R717, R32,
R452A, R449A, R407F) e la biro CSG touch screen.
Abbonandosi alla rivista Industria&Formazione, sulla quale scrivono i maggiori esperti mondiali e associandosi all’Associazione dei Tecnici del Freddo – ATF, potrà usufruire di numerosi vantaggi tra i quali:

  • aggiornamento periodico sulle novità legislative e sulle nuove tecnologie
  • assistenza/ consulenza telefonica anche tecnica
  • sconti sui corsi e convegni
  • accesso all’area riservata del sito www.associazioneATF.org con contenuti aggiornati, redatti dai maggiori esperti mondiali di condizionamento e refrigerazione, tra cui “Archivio Articoli”, sezione appena rinnovata con Guide, Manuali, Glossari liberamente consultabili e scaricabili

Per scaricare il modulo di adesione all’Associazione cliccare qui

Un nuovo indicatore FGAS è stato pubblicato da EUEnvironment, elaborato da Öko-Recherche, per uno sviluppo basato sulla #HFCphasedown

Cattura

La figura mostra le emissioni di idrofluorocarburi (HFC), perfluorocarburi (PFC), esafluoruro di zolfo (SF6) e trifluoruro di azoto (NF3). Le emissioni sono rappresentate come CO2 equivalente utilizzando i valori del Global Warming Potential (GWP) del quarto rapporto di valutazione dell’IPCC (AR4).

I gas fluorurati a effetto serra (gas fluorurati) sono tra i gas ad effetto serra più potenti, con un potenziale di riscaldamento globale fino a 23.000 volte maggiore del biossido di carbonio (CO2).
Gli idrofluorocarburi (HFC) rappresentano l’85% dell’attuale fornitura di gas fluorurati. Vengono utilizzati principalmente come refrigeranti in impianti di refrigerazione, condizionamento dell’aria e pompe di calore. La schiuma e gli aerosol sono altri importanti usi degli HFC. Gli altri gas fluorurati sono perfluorocarburi (PFC), utilizzati principalmente come gas protettivo in apparecchiature elettriche e come agenti di incisione nella produzione elettronica, nonché esafluoruro di zolfo (SF6) e trifluoruro di azoto (NF3). Continua a leggere

Fiera REFRIGERA2019: Centro Studi Galileo, Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo e Industria&Formazione Official Partner!

refrigera2019Il 20, 21, 22 febbraio 2019 con Refrigera debutta, a Piacenza, la prima e unica manifestazione italiana dedicata esclusivamente alla filiera della refrigerazione industriale e commerciale.
Una straordinaria novità per il settore accompagnata da tre partnership d’eccezione: Industria&Formazione e I&FOnline saranno “Communication Partner”, Centro Studi Galileo sarà “Official Scientific e Technical Partner” e Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo partner istituzionale ufficiale della manifestazione.
Refrigera è riservata esclusivamente agli operatori della filiera della refrigerazione industriale e commerciale. Continua a leggere

La proposta di aumento del limite di carica per i refrigeranti infiammabili ottiene il 75% dei voti favorevoli

P1260775

Marek Zgliczynski, presidente della commissione IEC SC61C e R&D Manager Embraco interviene al Convegno Europeo del Centro Studi Galileo

I comitati nazionali della Commissione elettrotecnica internazionale (IEC), hanno votato favorevolmente al 75% per aumentare il limite di carica dei refrigeranti A3 (infiammabili), come il propano, negli impianti di refrigerazione commerciale portandolo a 500 g rispetto ai 150 g oggi previsti e preparando il terreno per il voto finale sullo standard di carica IEC 60335-2-89 entro la fine del 2018.
Secondo Marek Zgliczynski, presidente della Commissione IEC responsabile dello sviluppo della proposta, questo standard “è la base per tutti gli standard di prodotto regionali e nazionali per applicazioni domestiche o simili di tipo commerciale“. La modifica “aumenterà la quantità massima ammissibile di refrigeranti infiammabili, in vetrine espositive autonome commerciali, mantenendo lo stesso livello di sicurezza dello standard attuale con 150 grammi“, ha spiegato. Continua a leggere

Nuova Guida AREA: “Riciclo del Gas Refrigerante e Phase Down Fgas”

unnamed

Clicca sul banner per scaricare la GUIDA

In anteprima per i lettori di I&FOnline la nuova guida AREA “Riciclo del Gas Refrigerante e Phase Down Fgas”, tradotta da parte dell’Associazione dei Tecnici italiani del Freddo in lingua italiana.
L’obiettivo di questa guida è quello di sottolineare l’importanza di un riciclo efficace della maggior quantità di gas recuperato possibile alfine di allentare le pressioni presenti nel settore a causa della carenza di gas vergini e recuperati. Questa situazione porta all’innalzamento dei prezzi presso i grossisti, e gli appaltatori a lasciare i grossisti senza il gas necessario per portare a termine i lavori prefissati a causa dell’assenza di disponibilità.
L’esigenza di questa guida è nata dalle preoccupazioni relative alla mancanza di gas nel settore RACHP dell’industria e dalla sua richiesta di una guida al riguardo. I dibattiti che si sono tenuti tra gli azionisti delle varie industrie, gli appaltatori, gli ispettori delle verifiche F-Gas, i produttori, fornitori e grossisti, hanno evidenziato tendenze preoccupanti e cattive abitudini che stanno aggravando il problema e mettendo ulteriore ed inutile pressione sul phase down degli HFC imposto dalla regolamentazione F-Gas.
Nelle immagini sottostanti un esempio di recuperatore con distillatore per riciclo

Questo slideshow richiede JavaScript.