CAREL A EUROSHOP 2020: BETTER CONTROL, BETTER ENVIRONMENT

CAREL@EUROSHOP2020

“Better control, better environment”: Carel annuncia la partecipazione a Euroshop 2020. Nel mirino,  presentare le innovazioni in material di food retail, potenziare i servizi digitali e proseguire verso la transizione ai refrigeranti naturali.

A Euroshop 2020 soluzioni rinnovate in termini di efficienza energetica, utilizzo di refrigeranti naturali e digitalizzazione

Brugine (PD, Italy), 16 gennaio 2020 – CAREL, azienda multinazionale specializzata nelle soluzioni di controllo per il settore del condizionamento, della refrigerazione e dell’umidificazione dell’aria, sarà presente a Euroshop 2020 con uno stand ricco di novità: sistemi compatibili con i refrigeranti naturali e a basso GWP, soluzioni ad alte prestazioni energetiche, servizi digitali relativi al monitoraggio degli impianti, e soluzioni di controllo per il mondo Food Service. Continua a leggere

AREA si prepara in vista dell’imminente revisione della Regolamentazione F-Gas

AREA

Lavori del Working Group dedicato ai Refrigeranti dell’Air conditioning and Refrigeration European Association

Gentilissimi associati;

Innanzitutto, i nostri migliori auguri di buon anno.

Come potreste aver letto nell’ultimo numero della newsletter di AREA, disponibile nella sezione del sito ATF dedicata ai sociDG CLIMA ha indetto un bando di gara per la Valutazione e l’Accertamento d’Impatto e la modifica del regolamento UE sugli F-Gas. Si tratta del primo passo verso il processo di revisione della regolamentazione, che dovrà essere legalmente completato entro la fine del 2022. Conseguentemente alle ambizioni ambientali della nuova Commissione Europea e dello European Green Deal, DG CLIMA ha deciso di accelerare il processo di revisione in merito agli F-GAS, e di anticiparne l’inizio. Al momento, è plausibile che la revisione inizierà formalmente nel periodo estivo.

Continua a leggere

Italia e Somalia si incontrano sul Bosforo, UNIDO e CSG insieme per la formazione Fgas e Real Alternatives di 12 Tecnici dalla Somalia: dall’8 al 15 gennaio a Istanbul

P_20200109_145644Il Centro Studi Galileo sta svolgendo in questi giorni a Istanbul, Turchia, un corso di formazione altamente specializzato destinato a dodici Tecnici del freddo somali, commissionato da UNIDO (United Nations Industrial Development Organization) ed erogato in collaborazione con il partner turco ISKAV (Istituto Leader per la ricerca e l’educazione su riscaldamento, raffreddamento e aria condizionata).

IMG_5100.JPGIl corso, che si svolgerà dall’8 al 15 Gennaio, vedrà i partecipanti destreggiarsi tra lezioni teoriche che esercitazioni pratiche sotto la guida del docente incaricato dal Centro Studi Galileo, ancora una volta Gianfranco Cattabriga, che seguirà la formazione dei tecnici con un programma strutturato in due parti, incentrato sugli F-Gas e sui refrigeranti alternativi e naturali. Continua a leggere

Da DG CLIMA, due webinar sulle verifiche indipendenti ai report annuali sugli F-GAS

Commissione_europea

DG CLIMA organizzerà a fine gennaio due webinar gratuiti a proposito delle verifiche indipendenti ai report annuali sugli F-Gas.

I due webinar si svolgeranno:

  • Dalle 9.00 alle 11.00 di Giovedì 30 gennaio,  dedicato ai produttori e importatori di HFC in grandi quantità.
  • Dalle 9.00 alle 11.00 di Venerdì 31 Gennaio, per gli importatori di equipaggiamento RAC.

Continua a leggere

Una rivoluzione nel settore della refrigerazione con TurboAlgor Kit, da 20 a 300kW

kit-e-impianto-800x521

Un ciclo più efficiente di compressione dei fluidi refrigeranti, applicando una tecnologia, quella della turbomacchina, già vista nel settore automobilistico: è questa l’innovazione annunciata da TurboAlgor, in grado di rinnovare l’industria del raffreddamento.

Pensati e modellati in base alle caratteristiche specifiche dei singoli impianti di refrigerazione, i Kit TurboAlgor si propongono di offrire alle aziende la possibilità di ottenere un importante saving energetico, fino al 23%, e un considerevole aumento della potenza frigorifera, fino al 56%

Coperto da brevetto internazionale, il prodotto è già disponibile in commercio da Luglio 2019. Tramite il sito, all’interno della sezione “installazioni”, è possibile prendere visione delle prime applicazioni della tecnologia TurboAlgor, e in particolar modo all’applicazione presso alcuni dei principali interpreti della logistica refrigerata e del settore alimentare, che hanno registrato una elevata ottimizzazione dell’impianto, e un notevole risparmio energetico. 

BITZER CONSEGNA ALLA VÖTSCH IL TREMILIONESIMO PRODOTTO REALIZZATO A SCHKEUDITZ

BITZER_Voetsch_01.JPG
Nel novembre 2019 la Vötsch Industrietechnik ha ricevuto il tremilionesimo prodotto BITZER realizzato a Schkeuditz, corredato da un certificato celebrativo. Da sinistra: Andreas Riesch (direttore Vendite Germania e Svizzera di BITZER) con i rappresentanti della Vötsch di Balingen Thomas Jarck (responsabile della sede), Mario Hecht (responsabile della produzione), Peter Stooss (manager Production Material), Jochen Urban (responsabile della divisione Costruzione e modifiche speciali) e Carsten Bräuer (responsabile Ricerca e sviluppo)

Sindelfingen/Balingen, 07.01.2020. BITZER, lo specialista nel campo della refrigerazione e della climatizzazione, vanta 16 sedi di produzione in tutto il mondo. Presso lo stabilimento tedesco di Schkeuditz vicino a Lipsia è stato ora realizzato il tremilionesimo prodotto (fra compressori e unità condensatrici). Quest’ultimo è stato consegnato alla Vötsch Industrietechnik GmbH, che lo impiegherà in uno dei suoi dispositivi di screening per le simulazioni ambientali.

La Vötsch Industrietechnik, che fa capo alle aziende Weiss Technik, e BITZER sono partner commerciali da oltre 20 anni. Da quasi lo stesso tempo, più precisamente dal 1991, BITZER produce compressori a pistoni e unità condensatrici presso lo stabilimento di Schkeuditz. Nel novembre 2019, quest’ultimo ha raggiunto il traguardo dei tre milioni di prodotti: Carsten Bräuer, responsabile sviluppo e ricerca della Vötsch a Balingen, ha potuto prendere in consegna il prodotto celebrativo presso la propria sede. Grazie alla Vötsch, Balingen ospita il centro di competenza per gli strumenti di verifica standard delle aziende Weiss Technik. Continua a leggere

Decreto Sanzioni Fgas

logo

Dal sito Fgas.it: Pubblicato il Decreto che stabilisce le sanzioni per le violazioni della disciplina F-Gas

Sulla Gazzetta Ufficiale del 2/1/2020 è stato pubblicato il Decreto Legislativo 5 dicembre 2019, n. 163 che reca la disciplina sanzionatoria per la violazione degli obblighi, di cui al regolamento (UE) n. 517/2014, e dei relativi regolamenti di esecuzione della Commissione europea, attuati con decreto del Presidente della Repubblica 16 novembre 2018, n. 146.
Si evidenziano di seguito alcune delle violazioni contemplate dal Decreto Legislativo con riferimento agli obblighi connessi al Registro F-Gas e alla Banca Dati F-Gas di cui al DPR 146/2018, rimandando al provvedimento per i dettagli
L’articolo 6 stabilisce che le imprese certificate o, nel caso di imprese non soggette all’obbligo di certificazione, le persone fisiche certificate che non inseriscono nella Banca Dati di cui all’articolo 16 del decreto del Presidente della Repubblica n. 146 del 2018 le informazioni previste, entro trenta giorni dalla data dell’intervento, sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000,00 euro a 15.000,00 euro.

Continua a leggere

NUOVA RUBRICA: APPROFONDIAMO IL DECRETO – Registrazione in banca dati per il controllo delle perdite

bancadati-fgas

Il controllo delle perdite entro un mese dalla riparazione va registrato in Banca Dati?

L’attività di controllo delle perdite è soggetto alla normativa f-gas: significa che chi esercita questa attività deve essere in possesso del patentino f-gas e della certificazione f-gas dell’azienda.  Deve quindi anche registrare sempre l’attività in Banca Dati. Continua a leggere

NUOVA RUBRICA: APPROFONDIAMO IL DECRETO – Condizioni in cui continuare a usare refrigeranti ad alto GWP in modeste quantità

bancadati-fgas

Faccio assistenza ad impianti con modeste quantità di R404A (da Kg. 0,100 a circa 3 Kg): da quello che ho letto sulla normativa mi è sembrato di capire che per questi volumi (che non superano le 40 Ton/Co2) è consentito ancora l’utilizzo di gas vergine, è corretto questo?

Dal 1° gennaio 2020 è vietato l’uso dei gas ad effetto serra con potenziale di riscaldamento globale pari o superiore a 2500 per l’assistenza e la manutenzione delle apparecchiature di refrigerazione con dimensioni del carico di refrigerazione pari o superiori a 40 tonnellate  di CO2 equivalente (art.13 Reg 517/2014). Continua a leggere