Intervista ad Alberto Cavallini sul futuro dei refrigeranti e dei compressori, IIR – CSG @ EUConfRAC2019

In occasione del XVIII Convegno Europeo, i rappresentanti delle principali associazioni del Freddo e delle istituzioni europee e internazionali sono stati intervistati su temi di grande attualità, quali le ultime tecnologie della refrigerazione, le nuove normative del settore HVACR ed i refrigeranti alternativi.
Oggi proponiamo il video dell’intervista ad Alberto Cavallini, Presidente Onorario dell’Istituto Internazionale della Refrigerazione.
Nel corso di questa serie di interviste, sono stati affrontati argomenti legati ai cambiamenti climatici e alle relative tecnologie per contrastarli, alla formazione e alla certificazione dei Tecnici del Freddo, agli standard normativi e di sicurezza nel settore della refrigerazione e del condizionamento.
Domani pubblicheremo l’ultima di questa serie di interviste. Buona visione!

La Commissione UE esorta la Germania a conformarsi alla sentenza sugli impianti mobili di condizionamento d’aria

administration-architecture-berlin-109629La Commissione Europea ha avviato una procedura di infrazione nei confronti della Germania per non essersi conformata alla sentenza sugli impianti mobili di condizionamento dell’aria.
Nel 2015 la Commissione decise di deferire la Germania alla Corte di giustizia dell’Unione europea per l’uso dell’R134a come refrigerante per le autovetture. A causa del suo potenziale di riscaldamento globale (GWP) pari a 1300, l’impiego di tale gas era stato vietato nei nuovi modelli di automobili dalla direttiva 2006/40/CE, nota come MAC (Mobile Air Condition systems). La direttiva prevede che, dal 1º gennaio 2011, gli impianti di condizionamento d’aria di nuovi veicoli omologati usino un refrigerante con un impatto ridotto sull’ambiente, vietando l’utilizzo di gas fluorurati ad effetto serra con un GWP superiore a 150. Continua a leggere

L’EFCTC raccomanda la distruzione di HFC illegali sequestrati

EFCTCIl Comitato Tecnico Europeo per i Fluorocarburi (EFCTC) ha pubblicato un Position paper che analizza le opzioni a disposizione delle autorità negli Stati Membri per il trattamento e l’eliminazione di idrofluorocarburi (HFC) che sono stati sequestrati perché non conformi al Regolamento UE F-Gas (517/2014), alle norme di Trasporto di Merci Pericolose (2008/65/EC), o al Codice doganale UE.
Sempre più gli Stati Membri stanno intervenendo ai loro confini per fermare e sequestrare HFC illegali che entrano nell’Unione Europea“, ha dichiarato Nick Campbell, Presidente dell’EFCTC. “Ci aspettiamo che questo impegno si intensifichi nei prossimi 18 mesi ed è fondamentale che gli HFC illegali vengano fermati dato che possono avere gravi conseguenze sull’ambiente e sulla sicurezza. Una volta sequestrati, gli Stati Membri hanno diverse opzioni su come gestire i prodotti“. Continua a leggere

ISPRA presenta il primo censimento delle soluzioni alternative agli HFC in Italia

census-hfc-alternativeIn occasione del workshop “Tecnologie alternative agli HFC made in Italy e opportunità per il sistema Italia” organizzato dall’ISPRA, è stato presentato il documento tecnico “First National Census on HFC alternative technologies – Aerosol, Air conditionig, Foams and Refrigeration sectors”.
Questo lavoro rappresenta il primo censimento delle innovazioni tecnologiche “made in Italy” alternative agli idrofluorocarburi (HFC) e il primo tentativo in Italia di costruire un quadro preliminare delle tecnologie rispettose del clima nei settori che utilizzano gas fluorurati quali quello della refrigerazione, climatizzazione, schiume, aerosol e sistemi fissi di protezione antincendio. Continua a leggere

Intervista a Niccolò Costantini sul commercio illegale e i refrigeranti infiammabili, Commissione UE – CSG @ EUConfRAC2019

In occasione del XVIII Convegno Europeo, i rappresentanti delle principali associazioni del Freddo e delle istituzioni europee e internazionali sono stati intervistati su temi di grande attualità, quali le ultime tecnologie della refrigerazione, le nuove normative del settore HVACR ed i refrigeranti alternativi.
Oggi proponiamo il video dell’intervista a Niccolò Costantini, Direzione Generale Azione per il Clima della Commissione Europea.
Nel corso di questa serie di interviste, sono stati affrontati argomenti legati ai cambiamenti climatici e alle relative tecnologie per contrastarli, alla formazione e alla certificazione dei Tecnici del Freddo, agli standard normativi e di sicurezza nel settore della refrigerazione e del condizionamento.
Ogni giorno pubblicheremo una nuova intervista. Buona visione!

Commercio illegale di HFC, un questionario dell’EIA per fotografare la situazione in Europa

EIA refrigeranti illegaliAll’interno del rapporto “Doors Wide Open”, divenuto famoso in questi mesi per aver fatto luce sull’impatto del commercio illegale di HFC in Europa, l’Environmental Investigation Agency (EIA, Agenzia di Investigazione Ambientale) ha inserito i risultati di un questionario relativo a questo fenomeno.
A settembre e ottobre 2018, l’EIA aveva inviato un questionario ad una serie di rappresentanti dell’industria HVACR, fra i quali associazioni di categoria, fornitori di refrigeranti e associazioni di installatori. L’indagine richiedeva informazioni riguardo i prezzi dei refrigeranti, la portata e la gravità dell’impiego di HFC illegali, le potenziali cause del commercio illegale, la consapevolezza dell’esistenza di regimi sanzionatori negli stati membri dell’Unione Europea. Continua a leggere

Guida delle associazioni europee sui rischi dei refrigeranti illegali e come evitarli

ezgif-5-7ea6124485.pdf-1Aiutare a riconoscere i refrigeranti illegali e dare indicazioni sui criteri per distinguere le fonti affidabili da quelle illecite.
Con questo obiettivo in mente, le principali associazioni europee del settore della refrigerazione e del condizionamento dell’aria hanno creato una breve guida per contribuire ad arginare il pericoloso fenomeno del commercio illegale di refrigerante. La brochure è stata realizzata da AREA, l’Associazione di Categoria europea del settore HVACR, ASERCOM, l’Associazione dei Costruttori Europei di Componenti per la Refrigerazione, EFCTC, che rappresenta i produttori europei di fluorocarburi, e EPEE, il Partenariato Europeo per l’Energia e l’Ambiente. Continua a leggere

Commercio illegale di HFC, la Commissione UE discuterà con la Cina e svilupperà una app per le dogane

31727362528_f570406a41_kÈ stata presentata una nuova interrogazione scritta volta a richiedere alla Commissione Europea una presa di posizione ufficiale delle istituzioni comunitarie sul fenomeno del commercio illegale di refrigerante.
L’europarlamentare tedesco dell’SPD Jo Leinen ha chiesto quali misure possono essere adottate dalla Commissione per supportare gli Stati Membri dell’Unione Europea dove il commercio illegale di refrigeranti è maggiormente diffuso e se sta cooperando con le autorità nazionali per rafforzare i controlli doganali. Il parlamentare europeo socialdemocratico ha inoltre domandato se la Commissione cercherà di lavorare con i suoi omologhi asiatici per identificare e tracciare le esportazioni di refrigerante destinate al mercato UE. Continua a leggere

Chemours e Axima Refrigeration France insieme per l’utilizzo dei refrigeranti A2L Opteon™ XL per la refrigerazione commerciale

Opteon_A brand of_H_FULL_CMYKDopo il successo nell’adozione riuscita di Opteon™ XP40 (R-449A) per i retrofit dei sistemi funzionanti a R-404A, Axima Refrigeration France valuta l’adozione dei refrigeranti HFO Opteon™ XL a basso GWP per le nuove apparecchiature entro il 2021.
Chemours, azienda chimica globale e leader di mercato per i prodotti fluorurati, le tecnologie al titanio e le soluzioni chimiche ha annunciato oggi che Axima Refrigeration France, una società di Engie Axima, fornitore leader per i settori HVAC, refrigerazione e protezione antincendio, e con sede a Parigi, ha scelto di collaborare con Chemours per valutare l’uso e l’adozione futura dei refrigeranti idrofluoroolefine (HFO) Opteon™ XL a basso potenziale di riscaldamento globale (GWP) nella refrigerazione commerciale prima della prossima fase del phasedown sugli HFC della regolamentazione F-Gas nel 2021. Come primo passo verso la riduzione della quota di CO2, Axima Refrigeration France aveva già adottato Opteon™ XP40 (R-449A) per il retrofit di sistemi R-404A esistenti. Continua a leggere