Bitzer presenta il regolo refrigeranti rinnovato

bitzer-appBITZER, lo specialista in tecnologie per la refrigerazione e il condizionamento dell’aria, ha revisionato il suo strumento di riferimento gratuito per refrigeranti installabile su smartphone: BITZER Refrigerant Ruler.
L’app BITZER Refrigerant Ruler completamente rinnovata permette di determinare in modo facile e rapido i dati relativi alla refrigerazione. Già nel 2016 BITZER aveva aggiornato l’aspetto e l’uso dell’applicazione introdotta nel 2010. Specificatamente ideata per tablet e smartphone iOS e Android questa nuova app contiene tutti i comuni refrigeranti, inclusi importanti dati di prodotto, le informazioni sulla sicurezza, il potenziale di riscaldamento globale (GWP), il potenziale di distruzione dell’ozono (ODP) e le informazioni sulla scelta del tipo di olio per il compressore. Continua a leggere

NUOVO WEBINAR GRATUITO Centro Studi Galileo: 2020: divieto di utilizzo di refrigeranti con alto GWP per la manutenzione, soluzioni

Webinar Bitzer Chemours.JPGIn questo momento di grande incertezza, ai Tecnici del Freddo, che dal 2020, cioè tra pochi giorni, non potranno più usare R404A, mercoledì 18 dicembre dalle ore 11 verrà offerta una nuova opportunità di formazione con un nuovo webinar targato Centro Studi Galileo e Associazione dei Tecnici del Freddo.

Il webinar, sul tema “2020: divieto di utilizzo di refrigeranti con alto GWP per la manutenzione, soluzioni.“, vedrà la partecipazione di Edoardo Monfrinotti, Account and Business Development Manager di Chemours, e di Miriam Solana Ciprès, HVAC/R Engineer di Carel.

Si parlerà di eliminazione dei refrigeranti ad alto GWP (es R404A e R507) che risulterà in una transizione verso l’utilizzo di refrigeranti riciclati o rigenerati per la manutenzione oppure il totale retrofit dell’impianto se non ci fossero soluzioni economicamente compatibili. Ma attenzione alle performance energetiche del Vostro impianto; e il compressore ve lo permette? E attenzione al refrigerante illegale che porteranno a farvi scegliere tra risparmiare qualche soldo o la sicurezza vostra, del vostro impianto e il suo corretto funzionamento.

Attenzione per ultimo al refrigerante in bombole che avete in magazzino, dal 1 gennaio 2020 potrebbe non essere più utilizzabile sui vostri impianti con potenza maggiore di 40 kW.

Relazioni dei Partner:

Edoardo Monfrinotti, Account and Business Development Manager di Chemours
Le soluzioni Opteon™ per superare il prossimo ban dei refrigeranti ad alto GWP in vigore dal 1 gennaio 2020

Miriam Solana Ciprès, HVAC/R Engineer di Carel
Retrofit di impianti ad R-404A con refrigeranti a minor GWP: aggiornamento dei controllori elettronici ed accortezze per evitare problemi ed incrementare l’efficienza. Cenni sui sensori di leakage.

Per iscriversi gratuitamente al webinar, cliccare qui.

ASHRAE conferma la classificazione A1 per Solstice N41: è il primo sostituto dell’R410A non infiammabile a GWP ridotto

honeywell_solstice_n41_featuredHoneywell ha annunciato che il suo nuovo refrigerante per impianti di condizionamento dell’aria fissi Solstice® N41 ha ricevuto la classificazione ufficiale “A1” per l’R-466A da parte dell’ASHRAE, la Società Americana degli Ingegneri del Riscaldamento, della Refrigerazione e del Condizionamento.
Solstice N41 è il primo refrigerante sostitutivo dell’R410A classificato A1, non infiammabile, a ridotto GWP sviluppato per sistemi di climatizzazione stazionari e sarà disponibile in commercio nel 2020. Nel mettere a punto questa soluzione, gli studiosi di Honeywell hanno dedicato anni di ricerca e sviluppo per risolvere un problema fondamentale che l’industria HVAC sta affrontando. Continua a leggere

Informativa sul divieto di utilizzo dal 1° gennaio di gas refrigeranti vergini con GWP > 2.500 per manutenzione: chiarimenti su riciclo e rigenerazione

7f5b18a4-6436-4da8-aa21-9f76d40b7922-W768Riceviamo da General Gas e pubblichiamo di seguito questa nuova “Informativa sul divieto di utilizzo, dal 1/1/2020, di gas refrigeranti vergini con GWP > 2.500 per manutenzione; chiarimenti su riciclo e rigenerazione”, che chiarisce alcuni aspetti rispetto al documento pubblicato lo scorso maggio.
A far data dal 01/01/2020 negli impianti funzionati con gas tipo R404A/R507/R422D (ovvero con valore di GWP > 2.500), aventi una carica di refrigerante superiore a 40 Ton CO2 (equivalenti, ad esempio, a 10,2 Kg di gas R404A), non sarà più possibile utilizzare, in assistenza o in manutenzione, gas vergine come previsto dalla vigente normativa in tema di contenimento dell’effetto serra (Regolamento UE n.ro 517/2014 art. 13 comma 3). Continua a leggere

Monitoraggio dei prezzi dei refrigeranti: i dati del secondo trimestre del 2019

Excerpt_Price monitoring Q2 2019L’Associazione dei Tecnici del Freddo è partner ufficiale di Oko Recherche e della Commissione Europea per il monitoraggio continuo del prezzo degli HFC e per la loro disponibilità in territorio UE.
Divulghiamo oggi i dati e i grafici aggiornati relativi ai prezzi dei gas refrigeranti nei 28 Stati Membri dell’Unione Europea e che fanno riferimento al secondo trimestre di quest’anno. Si tratta di dati ufficiali della Commissione Europea. Continua a leggere

Partita la Banca Dati Fgas

bancadati-fgas.pngA partire dal 25 settembre le imprese certificate devono comunicare gli interventi di installazione, manutenzione, controllo perdite, riparazione e smantellamento svolti su apparecchiature contenenti FGAS.

Devono essere comunicati gli interventi svolti sulle seguenti apparecchiature, a prescindere dalla quantità di FGAS in essa contenute

  • apparecchiature fisse di refrigerazione e di condizionamento d’aria;
  • pompe di calore fisse;
  • apparecchiature fisse di protezione antincendio;
  • celle frigorifero di autocarri e rimorchi frigorifero;
  • commutatori elettrici

La comunicazione va effettuata, via telematica, alla Banca Dati nazionale gestita dalle Camere di commercio via telematica, entro 30 giorni:

A. dall’installazione delle apparecchiature;

B. Dal primo intervento di controllo delle perdite, manutenzione o riparazione di apparecchiature già installate;

C. Dallo smantellamento delle apparecchiature.

Continua a leggere

Video del WEBINAR “Quali fluidi e compressori per la refrigerazione commerciale a fronte dei cambiamenti del 1° gennaio 2020?”

webinar26set

Clicca sull’immagine per accedere al video

Giovedì 26 settembre è andato in onda un nuovo webinar targato Centro Studi Galileo e Associazione dei Tecnici del Freddo sul tema “Quali fluidi e compressori per la refrigerazione commerciale a fronte dei cambiamenti del 1° gennaio 2020?“.
Hanno partecipato Edoardo Monfrinotti, Account and Business Development Manager di Chemours, e Nika Bagdasarian, Sales Area Manager di Frascold.

Relazioni dei Partner

Nika Bagdasarian, Sales Area Manager di Frascold
“Market map e nuovi trend nella refrigerazione commerciale: come affrontare le nuove sfide con i refrigeranti naturali”
Edoardo Monfrinotti, Account and Business Development Manager di Chemours
“Scegliere un refrigerante a lungo termine per la refrigerazione commerciale: uno studio comparativo tra refrigeranti HFO a basso GWP A2L e altri refrigeranti”

Da oggi è disponibile il video del webinar cliccando sull’anteprima in alto.

Refrigeranti fuori quota, sequestrate 1.200 bombole di HFC in Polonia

fot.-1.A Zielona Góra, nella Polonia occidentale vicino al confine tedesco, è stato bloccato un tentativo di far entrare più di tredici tonnellate di refrigerante importato illegalmente.
A riportare la notizia sono i funzionari della protezione ambientale polacca, che hanno effettuato la scoperta nel corso di un controllo delle autorità doganali locali effettuato su un furgone proveniente dalla Cina. Continua a leggere

Real Alternatives lancia un sondaggio sull’uso dei refrigeranti alternativi e sulla formazione legata al loro impiego

Real Life EIl progetto UE Real Alternatives 4 LIFE ha da tempo messo in luce la necessità di una preparazione specifica associata all’utilizzo dei nuovi refrigeranti (fluidi naturali, CO2, idrocarburi, ammoniaca, HFO).
Questi, pur presentando caratteristiche di sostenibilità ambientale, hanno il contraltare di essere facilmente infiammabili e di lavorare ad alte pressioni, caratteristiche di pericolosità sconosciute ai refrigeranti tradizionali. Continua a leggere