EPEE ospita un’altra edizione di successo della tavola rotonda sugli F-Gas

F-Gas-Industry-Roundtable_-26-November_PRESENTATION-1-768x576Il 26 novembre EPEE ha ospitato un’altra edizione di successo della tavola rotonda sull'”industria F-Gas”, alla quale hanno partecipato circa 60 aziende.
L’evento, costruito sulla scorta dell’ultima tavola rotonda sull’industria dei gas fluorurati, ha riunito un numero importante di parti interessate per discutere dei progressi nell’attuazione del regolamento sui gas fluorurati. Oltre agli argomenti solitamente discussi nella tavola rotonda, è stata dedicata particolare attenzione alla questione delle importazioni illegali di refrigeranti.
La tavola rotonda sull’industria dei gas fluorurati sta diventando un evento regolare in cui le parti interessate possono fornire aggiornamenti sui progressi ottenuti e concordare attività di comunicazione congiunte.
Clicca qui per visualizzare le presentazioni utilizzate nel corso della tavola rotonda.

INTERVISTA A Ronald Viskil, Unicorn B.V. – CSG @ CHILLVENTA 2018 – GALILEOTV

È tradizione che le maggiori personalità presenti a Norimberga per Chillventa, la più grande fiera internazionale del settore HVACR, siano intervistate dal Centro Studi Galileo e dall’Associazione dei Tecnici del Freddo, trattando temi e soluzioni incentrati sui cambiamenti che il settore dovrà affrontare a partire dal nuovo anno.
Proponiamo dunque una serie di interviste ai numerosi Partner del Centro Studi Galileo, nonché leader mondiali del Freddo e del Condizionamento.
Condividiamo oggi con il nostro network l’intervista a Ronald Viskil, Managing Director Unicorn B.V..
A Chillventa è stata inoltre presentata in anteprima l’ultima rivista edita in lingua inglese “International Special Issue 2018 – 2019“, pubblicata in collaborazione con l’Agenzia per l’Ambiente delle Nazioni Unite e l’Istituto del Freddo di Parigi, dove i maggiori esperti descrivono la situazione attuale e propongono i loro punti di vista, soluzioni ed opinioni in merito. Continua a leggere

La Commissione propugna un’Europa a impatto climatico zero entro il 2050

European Union FlagLa Commissione europea ha adottato il 28 novembre una visione strategica di lungo termine per un’economia prospera, moderna, competitiva e a impatto climatico zero entro il 2050.
La strategia evidenzia come l’Europa possa avere un ruolo guida per conseguire un impatto climatico zero, investendo in soluzioni tecnologiche realistiche, coinvolgendo i cittadini e armonizzando gli interventi in settori fondamentali, quali la politica industriale, la finanza o la ricerca — garantendo nel contempo equità sociale per una transizione giusta. Continua a leggere

L’intervento del Direttore Centro Studi Galileo ad Atmosphere Europe 2018

a916ceed-8f2b-49bd-9e39-54a01dae799a

Da destra Marco Buoni, Andrea Voigt EPEE e Claire Perry EIA a ATMOEurope2018

Nella cornice del Lago di Garda che ha ospitato Atmosphere Europe 2018, molti sono stati gli interventi di relatori internazionali, massimi esperti del settore HVAC. Tra questi riportiamo un interessante stralcio dell’intervento del Presidente AREA e Direttore Centro Studi Galileo Marco Buoni.
“AREA rappresenta 125.000 tecnici provenienti da 25 nazioni. Imprenditori che installano ogni tipo di tecnologia con qualsiasi tipo di refrigerante. Vogliamo avere refrigeranti naturali, ma come i miei colleghi di EUROVENT e EPEE hanno detto, non esiste una soluzione che si adatti a tutti. La soluzione è la formazione per i gas naturali. Continua a leggere

Il lancio della rivista International Special Issue in Africa occidentale

f7bab8d4-f3f4-4893-be68-8ff4251d98ea

Il Presidente del Parlamento del Burkina Faso on. Alassane Bala Sakande con il General Manager New Cold System e docente Centro Studi Galileo Madi Sakande

Anche a Ouagadougou in Burkina Faso è avvenuta una presentazione della rivista International Special Issue. Per l’occasione è stata registrata l’eccezionale presenza del Presidente del Parlamento del Burkina Faso on. Alassane Bala Sakande, del Presidente dei Tecnici del Freddo del Burkina Faso Amidou Kabore e del Consigliere Edouard Tougma ospitati dal General Manager Madi Sakande presso la sede della New Cold System.
L’International Special Issue 2018-2019 vanta articoli dei maggiori esperti mondiali del settore, la prefazione del Ministro italiano dell’Ambiente Gen. Sergio Costa e dei Direttori United Nation Environment e IIR. Edita in partnership tra Nazioni Unite e Centro Studi Galileo giunge quindi al 12° anno di pubblicazione.
Nella rivista interventi dei vertici dell’Istituto Internazionale del Freddo e delle principali Associazioni ed Enti da America, Africa, Asia, Medio Oriente ed Europa (AHRI, ASHRAE, JRAIA, ecc.).

7c5a4900-2b83-4782-ad9f-74595278989b

Al centro il Presidente dei Tecnici del Freddo del Burkina Faso Amidou Kabore e a sinistra il Consigliere Edouard Tougma

CAREL GROUP ACQUISISCE IL 100% DI RECUPERATOR S.P.A., SOCIETÀ ATTIVA NEL CAMPO DEGLI SCAMBIATORI DI CALORE

CAREL- RECUPERATORCarel Industries S.p.A. comunica di aver perfezionato l’acquisizione del 100% del capitale sociale di Recuperator S.p.A., società italiana attiva nel campo della progettazione, produzione e commercializzazione di scambiatori di calore “aria-aria”.
L’operazione è riconducibile all’implementazione di uno dei principali pilastri della strategia del Gruppo che prevede un percorso mirato di crescita per linee esterne, anche tramite prodotti complementari nelle applicazioni di riferimento, con l’obiettivo di rafforzare il proprio core business. Continua a leggere

Le Nazioni Unite denunciano aumento di gas serra nell’atmosfera. La responsabilità sociale per il settore HVAC

orso--e1450350656818“Si va verso cambiamenti climatici dagli impatti irreversibili” questo l’annuncio choc delle Nazioni Unite in riferimento ad un nuovo record di gas serra in atmosfera.
A lanciare l’allarme l’Agenzia ONU che si occupa di meteorologia, la World Metereological Organization. Il dato eclatante è quello dell’anidride carbonica che ha raggiunto nell’anno passato, periodo al quale fanno riferimento le misurazioni, 405,5 parti per milione.
Il commento è lapidario: “Se non verrà invertita la rotta e non ci saranno tagli severi all’inquinamento atmosferico, i cambiamenti climatici avranno impatti sempre più distruttivi”.
L’ultima chiamata è affidata al Segretario Generale dell’Agenzia, il finlandese Petteri Taalas, che ha affermato “la finestra di opportunità per agire è praticamente chiusa“.
La WMO ha diffuso dati secondo i quali l’azione dei gas serra nell’atmosfera è aumentata del 41% dal 1990 a oggi.
Il settore del freddo e del condizionamento sta svolgendo un ruolo importante per la salvezza del pianeta. L’Europa per prima ha inteso adeguare i propri standard produttivi alle più severe norme in materia di protezione ambientale con l’auspicio che tutte le nazioni mondiali seguano il nostro virtuoso esempio.
HI_108546_Martin_Harvey_WWF_Canon