Qatar 2022: si giocherà a calcio con il clima acceso!

044e6d88-d88b-4fa7-af48-67cdd44195bb

Saud Abdul Aziz Abdu Ghani e Marco Buoni all’Università del Qatar

Il Khalifa International Stadium di Doha passerà alla storia come il primo stadio al mondo dotato di aria condizionata. A dare l’annuncio il comitato organizzatore dei Mondiali del 2022 in Qatar.
Lo stadio ha subito una radicale trasformazione. Costruito nel 1976 può oggi ospitare 40mila spettatori. Il tecnologico sistema di condizionamento dell’aria consentirà al tessuto erboso di non eccedere mai i 26 gradi di temperatura e garantirà agli spalti un clima tra i 24 e i 28 gradi centigradi.
L’Ing. Marco Buoni, Presidente di AREA, è stato recentemente in visita istituzionale in Qatar dove ha potuto prendere visione dei modellini di progettazione dello stadio e fare la conoscenza del progettista Saud Abdul Aziz Abdu Ghani.

aeaee108-617c-477b-8a46-2558738dd3d5

Il modellino dello Stadio

 

 

 

 

Chillventa. Oltre l’esposizione un mondo di informazione e formazione

Chillventa-Congress-Logo-RGB-300dpiChillventa, la più grande fiera del settore a livello mondiale, non è solo esposizione. Sono molti i momenti di approfondimento organizzati per Tecnici e Aziende all’interno della kermesse che lunedì prenderà le mosse all’interno del grande polo fieristico di Norimberga con Chillventa Congress.
Chillventa Congress. Lunedì 15 ottobre 2018, NürnbergMesse offre agli esperti una visione completa delle problematiche attuali del settore.
Nel moderno centro congressi NCC Ost, noti relatori internazionali forniranno conoscenze di ricerca, sviluppo e pratica e informazioni sull’attuale quadro politico in Europa e nel mondo.
Dibattiti: Tecnologie di pompaggio termico per applicazioni commerciali e industriali, Simposio ASERCOM + EPEE, Nuove Tecnologie nel settore climatizzazione, Data Center.
Specialist Forum. Nell’ambito degli specialist forum le aziende espositrici di Chillventa 2018 informano Tecnici e Aziende sull’intera gamma di prodotti, sulla loro funzione in ambito globale per la refrigerazione, il condizionamento dell’aria, la ventilazione e le pompe di calore. Più di 70 aziende, organizzazioni e associazioni saranno coinvolte nei tre forum del padiglione 4A, 7A e 9, con oltre 150 presentazioni di esperti conoscenze pratiche e compatte.
Clicca qui per approfondimento e per visionare gli argomenti degli specialist forum

Vi aspettiamo lunedì a Chillventa!

Video del Webinar “IL FUTURO DELLA CLIMATIZZAZIONE: EFFICIENZA ENERGETICA E TUTELA AMBIENTALE CON I NUOVI COMPRESSORI E REFRIGERANTI”

image

Clicca sull’immagine per vedere il video completo del webinar

Venerdì 5 ottobre alle 11 sì è svolto un webinar targato Centro Studi Galileo che ha visto la partecipazione di Edoardo Monfrinotti, Account and Business Development Manager Italy di Chemours e di Giovanni Gonzato Sales&Application Engineer di Frascold sul tema “Il futuro della climatizzazione: efficienza energetica e tutela ambientale con i nuovi compressori e refrigeranti”.
Moderatore dell’incontro Federico Riboldi, Responsabile della Comunicazione Istituzionale dell’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo.
Disponibile da oggi il video del webinar cliccando sull’immagine soprastante.

DORIN 2018 INNOVAZIONE DINAMICA: una storia lunga 100 anni

Il produttore di compressori DORIN, noto a livello mondiale, espone la sua più ampia gamma di prodotti, comprese molte innovazioni altamente tecnologiche, presso lo stand 6-316.
NUOVI COMPRESSORI TRANSCRITICI PER CO2 – Efficiency First!

Cattura

CD 600 CO2 TRANSCRITICAL Compressor

Una delle più apprezzate linee di compressori DORIN è la gamma CD per applicazioni transcritiche e subcritiche con CO2, un vero riferimento sul mercato per alta efficienza energetica, rispetto dell’ambiente, facilità d’uso e affidabilità. I compressori a pistoni CD  offrono la massima efficienza energetica e sono progettati per un numero molto ampio di applicazioni come la refrigerazione commerciale e industriale. I compressori CD offrono al mercato la più ampia gamma di possibilità di scelta, maggiore di qualsiasi altro concorrente sul mercato, con modelli che vanno da 1,5 HP per le unità mono compressore, a 160 HP per le grandi applicazioni industriali. Continua a leggere

Comunicato Asercom: innovazione tecnologica grazie a phase down HFC

downloadDall’ufficio stampa Asercom riceviamo e volentieri pubblichiamo | Grazie alla maggiore domanda per tecnologie rispettose del clima, il nuovo regolamento F-Gas 517/2014 crea nuove opportunità commerciali e accelererà l’innovazione e le economie di scala nella produzione di tecnologie adattate.
Tutti i membri di ASERCOM supportano le nuove regole sugli F-gas e hanno accettato di qualificare componenti e prodotti per le nuove installazioni, i retrofit e la manutenzione per il settore HVACR – senza scendere a compromessi sullo stato dell’arte tecnologico e sugli Standard Tecnici. Continua a leggere

Monitoraggio dei prezzi dei refrigeranti. I dati dall’Europa

unnamed

Cliccare sull’immagine per ingrandire

L’Associazione dei Tecnici del Freddo – ATF, è partner ufficiale di Oko Recherche e della Commissione Europea per il monitoraggio continuo del prezzo dei refrigeranti e per la loro disponibilità in territorio EU.
Divulghiamo quindi i grafici degli aumenti dei refrigeranti nei 27 Stati Membri aggiornato a ottobre 2018. Dati ufficiali della Commissione Europea.

Nel Q2 / 2018, 61 società di diversi Stati membri dell’UE e tutti i livelli della catena di fornitura hanno riferito volontariamente dati di acquisto e / o di prezzo di vendita per gli HFC e le alternative. Si prega di notare che le aziende non riportano i prezzi per tutti i refrigeranti ma solo per quelli per loro rilevanti.

A livello OEM: la Figura 1 (a sinistra) mostra lo sviluppo dei prezzi di acquisto dei refrigeranti HFC più comunemente usati a livello di OEM. I prezzi sono indicizzati per l’anno di riferimento 2014 (= 100%). I dati presentati includono i prezzi riportati da 21 OEM. A livello di società di servizi: la figura 2 (a destra) mostra l’andamento dei prezzi di acquisto a livello di società di servizi per vari refrigeranti alternativi, che hanno un GWP significativamente più basso rispetto ai refrigeranti HFC più comunemente usati. Il numero di società che indicano i prezzi per queste alternative è ancora basso (2 ° / 2018: R32 (4), R513A (5), R450A (3), R1234yf (4), R290 (9), R744 (11)). Qui, tutti i prezzi sono indicizzati al Q2 / 2017 (= 100%).
Altri risultati preliminari per il 2 ° trimestre 2018: • L’R404A ha apparentemente raggiunto il picco dei prezzi nel primo trimestre del 2018, poiché i prezzi di acquisto e di vendita sono scesi leggermente per la prima volta a quasi tutti i livelli della catena di approvvigionamento. I prezzi di acquisto per R134a, R407C e R410A sono nuovamente aumentati, anche se non nella stessa misura del primo trimestre 2018 (per gli OEM vedere la Figura 1). • La domanda di alternative HFC-HFO, come R448A, R449A (in sostituzione di R404A) e R513A (in sostituzione di R134a) ha continuato ad aumentare con conseguente aumento moderato dei prezzi. • I refrigeranti con GWP molto basso (<4) non hanno mostrato alcun aumento di prezzo dal 2 ° trimestre 2017, ad eccezione di R290 (cfr. Figura 2). • I prezzi di acquisto e di vendita indicati per le autorizzazioni delle quote variano da 21 a 38 € / t CO2e. • Guardando i prezzi espressi in € / t CO2e, si potrebbe osservare un divario crescente tra R404A e R134a / R410A, indicando che gli aumenti di prezzo di R134a / R410A sono stati più forti che per R404A, quando misurati in equivalenti di CO2.

Siamo pronti alla settima International Special Issue di Industria&Formazione

unnamedIn anteprima la copertina del numero 8 di Industria&Formazione, edizione Chillventa, che annuncia l’uscita della settima International Special Issue consegnata a cura delle Nazioni Unite, presso i summit mondiali e i maggiori meetings, ai Capi di Stato dei 180 Paesi firmatari dei protocolli di Kyoto e Montreal.
La rivista internazionale edita in partnership tra Nazioni Unite e Centro Studi Galileo giunge quindi al 12° anno di pubblicazione. Un successo editoriale che, sin dal primo numero del 2006, ha informato periodicamente il settore sulle ultime novità legislative e tecnologiche.
La rivista viene regolarmente distribuita ai meeting delle Nazioni Unite a tutti i capi di stato e di governo firmatari del Protocollo di Kyoto e del Protocollo di Montreal fornendo uno strumento utile a legiferare nella direzione di una maggiore tutela ambientale e nel mantenimento dei benefici che una vasta produzione di “freddo” assicura alla popolazione mondiale.  Tra le firme di prestigio della rivista i vertici dell’Istituto Internazionale del Freddo e delle principali Associazioni ed Enti da America, Africa, Asia, Medio Oriente ed Europa (AHRI, ASHRAE, JRAIA, ecc.) con introduzione del Ministro italiano dell’ambiente e del Segretario Generale delle Nazioni Unite.