Una nuova iniziativa a favore dello sviluppo sostenibile nel settore HVAC. Nel 2030 il 13% delle emissioni CO2 mondiali derivate dal condizionamento

Skyline von Singapore

Refrigerazione e condizionamento sono responsabili di una quota significativa delle emissioni globali di gas a effetto serra. Soprattutto nei paesi in via di sviluppo e nelle economie emergenti la domanda di apparecchiature di raffreddamento è in aumento e il condizionamento nel 2030 rappresenterà il 13% delle emissioni di CO2 mondiali.
Bassi livelli di efficienza e di alti tassi di perdita di gas refrigeranti con elevato potenziale di riscaldamento globale aumenteranno drasticamente queste emissioni.
La Green Cooling Initiative (GCI) riconosce che lo scambio tra fornitori e utilizzatori di tecnologie, nonché tra l’industria, le istituzioni pubbliche e la società civile è importante per la promozione delle tecnologie di raffreddamento verdi. L’iniziativa mira a fornire informazioni utili, dare accesso alla conoscenza e unire le persone che lavorano sullo stesso obiettivo: promuovere le tecnologie green nel settore HVAC in tutto il mondo.
GCI fornisce un utile supporto per i membri del settore privato che desiderano investire in un certo paese e i responsabili politici che cercano di ridurre le emissioni. L’obiettivo è di dare informazioni sulle tecnologie, normative, tendenze del mercato,  finanziamenti e potenzialità di riduzione delle emissioni.
Puntando su una riduzione delle emissioni combina tre approcci:

1. promozione dei refrigeranti naturali,
2. massimizzazione dell’ l’efficienza energetica,
3. promozione del consumo energetico sostenibile privato e commerciale.

L’obiettivo di GCI è accellerare il trasferimento di tecnologie rispettose dell’ambiente nei settori della refrigerazione e del condizionamento da e all’interno dei paesi in via di sviluppo. Il sito www.green-cooling-initiative.org è una base di riferimento per le tecnologie green di raffreddamento. I decisori, fornitori e importatori di tecnologia, gli istituti di ricerca, le ONG e le istituzioni di governo sono tutti invitati a partecipare.

GCI vuole svolgere indagini su:

• quali siano i sottosettori chiave con un alto potenziale per il trasferimento tecnologico che portano a significative riduzioni delle emissioni di CO2?
• Qual sia la domanda globale di refrigerazione e della climatizzazione, ora e in futuro?
• Quali siano i paesi e le aziende svolgono un ruolo chiave nella fornitura e acquisto di attrezzature RAC?
• Quali siano le opzioni tecnologiche e le tendenze tecnologiche per specifici sottosettori RAC?
• Quali siano i contributi dei paesi, le ONG e le parti interessate del settore privato per la trasformazione del settore?
• Quali siano gli importanti regolamenti e standard internazionali e nazionali nei settori RAC?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...