Raffreddare nei periodi caldi con l’ausilio della neve conservata dall’inverno. Una realtà in Giappone e Svezia rilanciata da uno studio canadese

original_livigno-copertura-neveIl mondo del freddo e del condizionamento è alla continua ricerca di innovazioni che permettano di mantenere gli standard di comfort odierni inquinando meno e riducendo il consumo energetico.
In un interessante articolo apparso sulla rivista Focus la giornalista Elisabetta Intini racconta di uno studio di ricercatori canadesi, dell’Università della British Columbia, pubblicato sulla rivista Clean Technologies and Environmental Policy che mira a trasformare la neve da rifiuto a risorsa.
Il progetto sarebbe quello di indirizzare i condotti di ventilazione verso cumuli di neve conservata in stanze sotterranee evitando così il ricorso ai sistemi di climatizzazione tradizionali.
“La tecnologia di cui parliamo è molto simile a quella usata nel riscaldamento geotermico e nei sistemi di raffreddamento che sfruttano le fredde temperature sottoterra d’estate”
, spiegano i ricercatori. “La differenza è che anziché far scendere le condutture sottoterra, queste andrebbero portate ai depositi di neve. Si sposterebbero le fredde temperature dalla neve al sistema di ventilazione dell’edificio”.
Ovviamente il sistema presenta alcuni limiti legati alla stagionalità e al costo di mantenimento della neve. Ci chiediamo quindi se il mantenimento della neve non superi per emissioni quello che il sistema risparmierebbe.
In alcuni casi, come annunciato nel titolo, la neve è già utilizzata.
Nell’isola di Hokkaido in Giappone la neve è utile alla conservazione dei prodotti agricolo in apposite stanza. Occorre precisare che il clima di Hokkaido è molto rigido anche nei mesi estivi dove la temperatura non supera i 25°.
Anche nella fredda Svezia, precisamente a Sundsvall, l’ospedale locale viene mantenuto al fresco dal 2000 grazie ad un innovativo impianto di raffreddamento collegato ad un deposito di neve.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...