Incidente Boeing 737 Max 8: tra le vittime un esperto del nostro settore e amico CSG

Eric PrieurLa Redazione di Industria&Formazione, Centro Studi Galileo e Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo si stringono al cordoglio della famiglia di Eric Prieur.
Prieur era un amico del Centro Studi Galileo e aveva partecipato a diversi convegni a Milano. Era Direttore della sostenibilità della catena del freddo di Carrier.
Sfortunatamente, era fra le 157 persone che si trovavano a bordo dell’aereo dell’Ethiopian Airlines precipitato durante il volo da Addis Abeba a Nairobi lo scorso 10 marzo.
Prieur era diretto verso la capitale keniota per prendere parte alla quarta Assemblea delle Nazioni Unite sull’Ambiente. Al forum ambientale più importante del pianeta avrebbe dovuto tenere una relazione sugli sprechi alimentari e la catena del freddo.
L’associazione ATF (Associazione dei Tecnici del Freddo), per bocca del suo segretario Marco Buoni, ha voluto ricordarlo attraverso queste parole: “Ho avuto modo di incontrare spesso Eric. L’ultima volta è stata lo scorso 19 febbraio alla conferenza UNEP presso UNESCO: amava il nostro paese, parlavamo in italiano e nella nostra lingua adoravamo comunicare e anche scherzare. Sempre sorridente e entusiasta, esperto del settore del food chain, avrebbe organizzato una conferenza nei prossimi mesi – penso confermata – e mi aveva invitato a partecipare. Scherzavamo pure sul nostro convegno di Milano: ha detto che è tra i pochi dove si “impara” veramente qualcosa. Lascerà un grande vuoto nel nostro settore, in particolare nell’ottimo rapporto Italia – Francia“.
Altre parole di cordoglio sono giunte da altre associazioni.

Rispondi