Le Officine Mario Dorin alla conquista della Cina

n4_2In occasione dell’ultima edizione di China Refrigeration 2019, tenutasi a Shanghai la scorsa settimana, la rivista di settore Cold Chain, ha manifestato particolare interesse alla presenza delle Officine Mario Dorin in Cina, dedicando l’immagine di copertina e ben 9 pagine a Dorin Compressor Jiaxing, a dimostrazione della crescente notorietà e importanza del marchio Dorin sul mercato cinese.
Il presidente di Dorin Compressor Jiaxing, Ing. Nicola Dorin, ha rilasciato una lunga intervista rispondendo alle tante domande e curiosità esternate dalla giornalista.
Durante la conversazione il presidente ha illustrato i motivi che hanno spinto le Officine Mario Dorin, azienda italiana leader nel settore della refrigerazione e operante dal 1918, a voler aprire, 5 anni fa, una propria realtà produttiva in Cina e precisamente a Jiaxing, fondando la Dorin Compressor Jiaxing, a supporto della già esistente società commerciale Shanghai Dorin, fondata 9 anni prima.
cover-rivista-dorinL’ingegnere ha quindi spiegato che la ragione primaria è stata la volontà di rispondere in maniera più veloce, diretta ed efficiente ai clienti e a un mercato, quello cinese, d’importanza sempre più strategica.
Ad oggi, racconta sempre il Presidente, la produzione di Dorin Compressor Jiaxing è rivolta ai compressori a 4 pistoni, fino a 7,5 hp, registrando un grandissimo successo nelle vendite, tanto da aver deciso con l’introduzione nuovi modelli, ampliando la gamma e arrivando presto alla produzione di nuovi compressori fino a 20 hp di potenza.
Il processo produttivo, implementato nella fabbrica di Jiaxing, rispecchia esattamente quello italiano. I compressori, prima di uscire dallo stabilimento, vengono sottoposti a test di tenuta e di elettro-funzionalità.
Nessun prodotto viene immesso sul mercato senza aver prima superato minuziose e peculiari fasi di controllo.
Per quanto riguarda l’organizzazione e la gestione del personale, continua a riferire l’Ing. Dorin, a Jiaxing ci sono ampi margini di sviluppo e di crescita. Non tutti i ruoli funzionali sono infatti coperti autonomamente dalla realtà locale, dovendosi appoggiare alla casa madre italiana, le Officine Mario Dorin.
Il comparto R&S, in particolare, è a totale dipendenza dell’ufficio italiano. Ferma intenzione del presidente, è quella di creare un comparto quanto più possibile autonomo in Cina, per essere pronti alle nuove e imprevedibili richieste del mercato.
Il futuro, prosegue l’Ing. Nicola, porterà non solo all’incremento di ruoli e funzioni operative, ma anche alla produzione diretta dei compressori a CO2, tipologia di prodotto su cui le Officine Mario Dorin hanno deciso di investire fortemente e in cui credono fermamente (la gamma di prodotti a CO2 Dorin è la più ampia del mondo con il nuovo modello CD600) come futura soluzione ecologica nel campo della refrigerazione e dell’aria condizionata.
Passando ad analizzare i risultati economici ottenuti, il contributo dato dalla realtà Jiaxing alla presenza e allo sviluppo del marchio Dorin sul mercato cinese, il titolare illustra un’esponenziale crescita annua con l’ottenimento di un fatturato 2018 raddoppiato rispetto l’anno precedente.
Precisa inoltre che la produzione attualmente realizzata nello stabilimento di Jiaxing (compressori fino a 7,5 hp) non è rivolto a coprire solo le esigenze del paese locale, ma anche a rispondere a quelle del mercato globale.
Parallelamente alla cura dello sviluppo dell’industria manifatturiera tradizionale, l’Ing. Dorin, in questi anni, si è interessato anche al cosiddetto “new retail”, affacciandosi a Internet+ (shop 2.0) e ha rivelato la prossima apertura di un negozio su Alibaba (la più grande piattaforma di scambio B2B on line del mondo).
Facendo un rapido focus sugli obbiettivi per il 2019, il presidente definisce come priorità massima gli investimenti rivolti a:
– marketing e sviluppo del branding, tramite riviste di settore, l’utilizzo del canale ufficiale di wechat in misura più organizzata e sistematica, la realizzazione di un nuovo sito web cinese;
– aumentare la produzione e sostenere la crescente presenza sul mercato, tramite l’aumento e la diversificazione della produzione, l’inserimenti di nuovo comparti funzionali e nuovo personale, apertura di un nuovo stabilimento produttivo, entro fine 2019, sempre nello stato di Jiaxing.
L’intervista si conclude con delle considerazioni di natura più culturali, dove Nicola Dorin esprime la sua continua incredulità sulla velocità dei cambiamenti in Cina.
La Cina, dice, è il posto dove le cose accadono, ed è sorprendente assistere a quanto rapidamente, con quale forza e volontà mutano gli scenari, siamo qui anche per capire e immergerci in un mondo completamente diverso da quello da cui arriviamo che ha tempi e regole assolutamente imparagonabili. L’augurio è per un profittevole 2019, con la certezza che Dorin Compressor Jiaxing continuerà a fare sempre del suo meglio per soddisfare le richieste del mercato, ponendo continuamente i propri clienti in posizione prioritaria“.
La crescita economica della Cina è stata osservata con grande sorpresa dal mondo intero durante gli ultimi tre decenni. Anche durante la crisi economica mondiale del 2009, l’economia cinese è cresciuta del 9,21%, solo leggermente più bassa della crescita media annuale del 10,25% degli ultimi 10 anni. Al giorno d’oggi, la Cina è il campione mondiale non solo per le esportazioni, la sua importanza ha un valore assoluto e globale anche in merito al mercato del consumo interno. Martin Jacques (giornalista, accademico, commentatore politico e autore britannico) intitolò il suo libro “La Cina dominerà il mondo”, chiaramente come provocazione, quello che però appare evidente è che la Cina giocherà un ruolo sempre più cruciale nel mondo di domani e le Officine Mario Dorin si stanno preparando e attrezzando per esserci da protagonista e con una posizione di leader indiscusso, capace di anticipare e soddisfare continuamente le nuove tendenze ed esigenze, rispondendo costantemente a uno dei proprio principi cardine: “Le Vostre necessità sono le nostre Priorità“.

Rispondi