Daikin verso l’economia circolare nell’industria HVACR: lancia il programma di Allocazione di Refrigerante Rigenerato Certificato

1B-C_Daikin_Logo_H_RGB_1920x853Già impegnata a garantire prodotti con efficienza energetica al top, oggi Daikin offre un’ulteriore opportunità di riduzione dell’impatto ambientale dei sistemi di condizionamento con la nuova iniziativa di Allocazione di Refrigerante Rigenerato Certificato.
Scegliere un prodotto con Allocazione di Refrigerante Rigenerato, permette di evitare l’introduzione sul mercato di gas vergine per oltre 300.000 tonnellate di CO2 equivalente l’anno.
L’introduzione del refrigerante rigenerato certificato è la prima dimostrazione pratica dell’impegno di Daikin a supporto dello sviluppo di un’economia circolare, il cui obiettivo è adottare le misure necessarie per ridurre scarti e inquinamento e mantenere prodotti e materiali già in uso.
Daikin si impegna a ridurre l’impatto ambientale dei materiali durante tutto il ciclo di vita dei prodotti: dall’approvvigionamento alla produzione, dal recupero al riciclo, fino alla rigenerazione del refrigerante in uso.
Esclusiva di Daikin, la denominazione Allocazione di Refrigerante Rigenerato Certificato è una garanzia per il cliente per quanto riguarda la qualità e la quantità del refrigerante rigenerato. Certificato da un laboratorio esterno, il refrigerante rigenerato utilizzato da Daikin è della stessa qualità del refrigerante vergine e risponde agli standard AHRI700.
Un processo di audit indipendente garantisce che il gas rigenerato sia amministrativamente allocato al 100% alla carica di fabbrica di due gamme prodotte nello stabilimento di Ostenda: unità VRV IV+ a recupero di calore e Mini VRV IV serie S a doppio ventilatore. Ciò significa che queste due gamme, grazie al recupero e alla rigenerazione del refrigerante all’interno dell’Unione Europea, supportano il regolamento F-Gas.
Scegliere un sistema VRV IV+ a recupero di calore o Mini VRV IV serie S a doppio ventilatore con Allocazione di Refrigerante Rigenerato Certificato permette di evitare l’introduzione sul mercato di gas vergine per oltre 300.000 tonnellate di CO2 equivalente l’anno.
Inoltre, i clienti traggono vantaggio dal poter accedere a prodotti con elevati standard ambientali, oltre a un’elevata efficienza energetica, e possono fare una scelta sostenibile aiutando a sensibilizzare la società sulla necessità e sui benefici del recupero e del riutilizzo dei refrigeranti.
Mr. Toshitaka Tsubouchi, Vicepresidente di Daikin Europe dichiara: “Come produttore, siamo solo all’inizio del percorso per creare un’economia circolare legata a approvvigionamento, utilizzo, recupero e rigenerazione del refrigerante. Per il momento allochiamo refrigerante rigenerato alle gamme VRV IV+ a recupero di calore e Mini VRV IV serie S, ma non ci fermeremo qui. Vogliamo coinvolgere i nostri Clienti nel fare una scelta consapevole e partecipare attivamente al recupero della grande quantità potenziale di refrigerante presente nelle installazioni esistenti“.
Le nuove unità VRV IV+ a recupero di calore e Mini VRV IV serie S possono essere ordinate sin da subito. Presto saranno disponibili maggiori informazioni sulle iniziative pilota di Daikin Europe per aiutare i Clienti a recuperare il refrigerante dai loro impianti esistenti in modo tale da poter essere rigenerato per rispondere agli standard AHRI700.

Rispondi