Carel, inaugurato il nuovo impianto in Cina

CAREL_SUZHOU-OPENING-1.jpgSi è svolta il 16 luglio l’inaugurazione del nuovo impianto del Gruppo Carel nell’area di Suzhou, uno dei distretti tecnologici più innovativi ed importanti del paese.
Presenti al taglio del nastro, insieme con i fondatori Luigi Nalini e Luigi Rossi Luciani, il CEO del Gruppo Francesco Nalini, i Rappresentanti del Suzhou New District, Wang Mo, Huang Feng e Simon Xie e il Console Italiano a Shanghai Michele Cecchi, che ha personalmente dato il via ai lavori.
A completare il quadro delle istituzioni anche il presidente della Chinese Association of Refrigeration Jin Jiawei e i rappresentanti della Camera di Commercio Italiana di Cina, Lorenzo Riccardi ed Emanuela Vizzaro, che hanno affiancato durante la cerimonia di inaugurazione i due manager CAREL impegnati in prima linea nella realizzazione del nuovo impianto: Alberto Catullo, CEO North APAC e Luciano Marzaro, Managing Director CAREL China.
CAREL_SUZHOU OPENING 2Il nuovo stabilimento della controllata CAREL Electronic Suzhou, costituita nel 2005, è stato realizzato con l’obiettivo di rafforzare la produzione per il mercato cinese e consolidare la presenza del Gruppo nella regione Asia-Pacific.
All’interno degli oltre 15mila mq del nuovo complesso, una parte importante sarà dedicata all’area Ricerca & Sviluppo, vera e propria eccellenza di CAREL Electronic Suzhou, che, grazie anche ad un innovativo Laboratorio, si focalizzerà sullo sviluppo di nuove tecnologie.
Le circa 50 risorse impiegate nella Ricerca & Sviluppo contribuiranno a rendere il nuovo centro di ricerca un vero e proprio hub di competenze chiave, utili a sviluppare soluzioni tecnologicamente avanzate e in linea con le aspettative di tutti i clienti CAREL in Cina e nella regione APAC.
Quando abbiamo costruito il primo impianto nel 2005, eravamo convinti dell’importanza di investire in questo mercato” ha commentato Francesco Nalini, CEO del Gruppo Carel durante la cerimonia. “Oggi, l’inaugurazione del nuovo stabilimento produttivo nel distretto di Suzhou conferma la bontà della decisione presa in passato e ci apre grandi prospettive per il futuro. La costruzione di questa nuova sede è simbolo della nostra dedizione e del continuo impegno nella creazione di un centro d’eccellenza in Cina e un punto di riferimento per l’intera Asia”.

Un commento

  1. Complimwnti. Un altra pietra miliare nell’esportazione del ns know how ai cinesi per aumentare per qualche anno i fatturati del gruppo, evviva…

Rispondi