Responsabilità, azione e solidarietà: dalla Spagna, anche CNI risponde all’emergenza Coronavirus

cni

Da http://www.cni-instaladores.com/
C N I, l’associazione degli installatori spagnoli, ha rilasciato una nota ufficiale in merito alle conseguenze dell’epidemia di COVI-19, Coronavirus

C N I di fronte al COVID-19 – Responsabilità, azione, coordinamento e solidarietà per proteggere il nostro lavoro e il benessere sociale

  •  C N I chiede al governo di usare audacemente e con forza tutti gli strumenti a portata di mano sia a livello nazionale che Europeo.
  • Il settore bancario ha un ruolo fondamentale nel mantenimento del flusso di credito nell’economia.
  • Le società di installazione che sono membri del C N I garantiscono ai cittadini che lavori di installazione e manutenzione tutte le aree della sua attività continueranno ad essere svolte, quando le circostanze lo consentiranno

17 marzo 2020 – Stiamo vivendo un’emergenza sanitaria senza precedenti, in Europa e nel mondo, che avrà conseguenze molto gravi sul nostro benessere generale. La Confederazione nazionale degli installatori e dei manutentori, C N I, ritiene importante rilasciare una dichiarazione sulla propria posizione in merito alla crisi. Come C N I ha già affermato all’inizio di questa pandemia, oltre alle conseguenze sulla vita umana ed gli effetti a livello sociale e lavorativo, le conseguenze economiche saranno brutali e richiederanno il massimo coordinamento tra governi e organizzazioni imprenditoriali. L’effetto domino è inarrestabile e deve essere anticipato rapidamente e con misure forti.

C N I reputa che stiamo affrontando una situazione di emergenza sanitaria dalla dimensione sociale ed economica sconosciuta, che richiede misure urgenti e coordinate per prevenire la diffusione di COVID-19, ma anche immediatamente dopo che ne siano intraprese di altrettanto forti per scongiurare le conseguenze socio-economiche. 

L’attenzione iniziale sulla Cina provocherà un effetto domino di notevoli dimensioni, con l’interruzione delle catene di approvvigionamento, seguito da a brutale riduzione dei consumi e da un impatto negativo a causa della mancanza di liquidità delle aziende.

  • C N I sostiene pienamente le misure finora adottate dal governo Spagnolo, dalla Commissione Europea e dal Consiglio e dalla Banca Centrale Europea. 
  • La salute è la priorità assoluta, e apprezziamo il grande sforzo compiuto da personale sanitario e di pubblico servizio, per il loro coraggio per il loro esporsi al contagio pur di garantire che i servizi di base rimangano garantiti.
  • È essenziale agire in modo responsabile e coordinato e solidale come politici, cittadini e uomini d’affari; per assicurarsi che sia il picco sia il più breve e limitato possibile e che ciò non generi danni permanenti ai nostri economia. Ci muoviamo in uno scenario che può cambiare ogni giorno.
  • Il nostro obiettivo deve essere quello di mantenere il funzionamento essenziale della nostra economia e garantire che, una volta che sconfitta la pandemia, l’ecosistema e gli affari rimarranno vivi per ripristinare completamente il nostro benessere sociale ed economico. Dobbiamo garantire che i lavoratori non perdano il lavoro. La Spagna deve essere protetta contro la perdita di reddito, e le società e i settori più colpiti, (in particolare le PMI e i lavoratori autonomi), devono avere il supporto finanziario e le liquidità necessarie.
  • C N I invita il governo a usare con coraggio e forza tutti gli strumenti a portata di mano sia a livello nazionale che europeo, per contrastare gli effetti di COVID-19. I fondi europei previsti nel Iniziativa d’investimento CRII “Coronavirus Response”, con procedure eccezionalmente veloci, devono raggiungere con urgenza le aziende Spagnole.
  • Il settore bancario svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento del flusso di credito nell’economia. Se questo flusso è limitato, lo sarà anche l’attività economica, che rallenterà bruscamente mentre le aziende faticano a pagare i propri fornitori e dipendenti. I coefficienti patrimoniali delle banche e il loro indebitamento è notevolmente migliorato negli ultimi anni, quindi questo non dovrebbe essere un problema.

Le compagnie di installazione che sono membri di C N I garantiscono alla popolazione spagnola che l’installazione e la manutenzione funzioneranno in tutte le aree della loro attività (riscaldamento, aria condizionata, refrigerazione, impianti idraulici, elettricità, protezione antincendio), e continueranno ad essere eseguite fintanto che le circostanze lo consentiranno.

Rispondi