Intesa SanPaolo, fiducia a Turboalgor: pronti due milioni per la startup

La start-up umbro-napoletana che “mette il turbo” alla refrigerazione industriale e domestica ha ottenuto da Intesa San Paolo un sostanzioso finanziamento, intorno ai due milioni di euro, che renderà possibile produrre e commercializzare i propri prodotti: atteso il pareggio tra costi e ricavi già alla fine del 2022.

La start-up sta applicando la tecnologia del turbo agli impianti a frigoriferi, con ottimi risultati anche per quanto concerne l’impatto ambientale. Il finanziamento è stato erogato anche grazie alla Garanzia di Medio Credito Centrale, e permetterà di produrre e commercializzare i prodotti: al momento è in vendita la linea di turbinea refrigeranti artificiali per basse e medie temperature, con potenze comprese tra i 20 ed i 300 kW, mentre per inizio 2021 è prevista anche quella per alte temperature, studiata specificatamente per il condizionamento. È invece alle battute finali lo sviluppo di un compressore a pistoni ad alta efficienza, che completerà la gamma con un prodotto adatto a operare al meglio sotto una potenza di 20 Kw.

Il principio della tecnologia di Turboalgor è innovativo: permette di recuperare una parte dell’energia persa all’interno della valvola di laminazione, ove il il liquido refrigerante passa da alta a bassa pressione. I risultati sono ottimi: +56% della potenza frigorifera, e consumi ridotti fino al 23%.

Turboalgor sta suscitando grandissimo interesse: nata da una costola del Gruppo Angelantoni Industrie, storica realtà specializzata in test ambientali simulati, apparecchiature biomediche ed energie rinnovabili: il progetto di ricerca ha già ottenuto 6 milioni di Euro tra finanziamenti pubblici e privati, compreso Horizon 2020, dal quale sono arrivati 2,4 Milioni.

È Giuseppe Nargi, direttore regionale di Campania, Puglia, Basilicata e Calabria di Inntesa San Paolo, a esprimere grande soddisfazione per la collaborazione: “Abbiamo sostenuto con piacere il progetto di Turboalgor che ha un ampio mercato di riferimento e potenzialità di sviluppo. La Banca conferma l’impegno a supporto delle startup innovative anche e soprattutto attraverso Intesa Sanpaolo Innovation Center, la società del Gruppo dedicata all’innovazione. Al Sud, inoltre, disponiamo di due Innovation Hub a Napoli e Bari, che contribuiscono a creare e rafforzare le connessioni tra le avanguardie tecnologiche e il tessuto imprenditoriale del Mezzogiorno.”

Siamo contenti della fiducia che sentiamo intorno al nostro progetto di innovazione. Turboalgor continua a ottenere finanziamenti pubblici e privati e, questo, ci ha permesso di avviare con successo anche le fasi di produzione e commercializzazione“, ha invece detto Mauro Margherita, CEO di Turboalgor “Naturalmente, per velocizzare ulteriormente il processo, stiamo cercando partner industriali interessati a competere sul mercato utilizzando la nostra tecnologia, inserendo direttamente il turbo nei banchi frigo“.

Rispondi