LU-VE: tecnologie verdi e diversificazione riducono l’impatto della pandemia

Da LU-VE riceviamo e pubblichiamo:
Il Consiglio di Amministrazione di LU-VE S.p.A., riunitosi lo scorso 15 settembre, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2020.

Nel primo semestre 2020 il gruppo ha conseguito:

  • fatturato di € 194,8 milioni, in crescita del 4,3%
  • EBITDA di € 21,8 milioni in crescita del 7,3%
  • utile netto di € 6,0 milioni, in crescita del 6,7%.

A giugno 2020 la posizione finanziaria netta era € 126,2 milioni di Euro, in miglioramento del 16,8% rispetto a giugno 2019, grazie a una generazione netta di cassa aggiustata nei 12 mesi di 29,7 milioni di Euro (in crescita del 16,5% rispetto al risultato a giugno 2019).

“Il primo semestre del 2020 si è chiuso con dati positivi. – ha dichiarato Iginio Liberali, presidente di LU-VE Group – Ringrazio le donne e gli uomini di LU-VE Group, che hanno reagito con prontezza, senso del sacrificio e capacità di adattamento, per garantire la salute di tutti e la continuità produttiva. I buoni risultati della prima parte dell’anno derivano dalla nostra strategia di crescita a lungo termine, fatta di diversificazione geografica e di prodotto, investimenti in R&D e acquisizioni mirate. Lo scenario macroeconomico futuro resta incerto ed è difficile fare previsioni. Tuttavia, sono certo che la forza dimostrata dai dirigenti e da tutti i collaboratori del Gruppo ci permetterà di perseguire gli obiettivi di crescita dei volumi e della redditività a medio e lungo termine”.

Rispondi