Nidec Global Appliance investe 70 milioni di dollari per aumentare la capacità produttiva dei compressori Embraco

Da Embraco-Nidec riceviamo e pubblichiamo:
L’investimento consentirà un aumento della capacità produttiva di oltre 10 milioni di unità all’anno, nonché una migliore distribuzione in tutto il mondo.

Nidec Global Appliance, titolare del marchio Embraco (soluzioni di refrigerazione), ha iniziato il suo nuovo anno fiscale annunciando l’investimento di 70 milioni di dollari per impostare e lanciare nuove linee di produzione dei compressori frigoriferi e dei condensatori più venduti sul mercato in diverse parti del mondo. Le nuove linee aumenteranno la capacità produttiva annua di oltre 10 milioni di unità, che si aggiungeranno agli attuali 45 milioni di compressori e unità di condensazione all’anno. L’investimento è destinato a stabilimenti  produttivi  che  producono soluzioni Embraco in Austria, Cina, Brasile e Messico.

Valter Taranzano

Questo investimento è motivato da diversi di fattori, uno dei quali diretta conseguenza della pandemia di Covid-19: poiché le persone di tutto il mondo trascorrono più tempo a casa, è diventato sempre più importante rivalutare il livello di qualità ed efficienza energetica degli elettrodomestici residenziali. Parallelamente, più persone a casa comportano un più elevato consumo di alimenti freschi, aumentando la domanda di refrigerazione nel settore della vendita al dettaglio di prodotti alimentari, come supermercati e minimarket“, spiega Valter Taranzano, CEO di Nidec Global Appliance. Il raffreddamento è anche un fattore chiave nell’industria sanitaria e scientifica, altri due settori che hanno avuto un aumento della domanda di refrigerazione a causa del Covid-19.

Con tre business unit – una dedicata alle soluzioni per apparecchiature di refrigerazione commerciale, un’altra a compressori e motori per elettrodomestici residenziali e un’altra ancora ai componenti per sistemi HVAC – Nidec  Global Appliance, una divisione di Nidec  Corporation, ha un solido piano per continuare ad espandere portafoglio e operazioni, che attualmente coinvolgono 15.000 dipendenti in 16 stabilimenti produttivi.

Il mercato degli elettrodomestici richiede soluzioni efficienti dal punto di vista energetico

Secondo l’International Institute of Refrigeration (IIR), le esigenze di refrigerazione e condizionamento insieme rispondono per il 17% del consumo di elettricità nel mondo. Dopo la ricerca dell’affidabilità, l’ondata di evoluzione più forte nei compressori e nella domanda del mercato è stata rivolta all’efficienza energetica. I compressori a velocità variabile, noti anche come tecnologia inverter o VCC, sono un’opzione più responsabile dal punto di vista ambientale, che offre un notevole risparmio energetico rispetto ai tradizionali compressori on-off. “Ecco perché  Nidec   Global Appliance ha aumentato  la produzione di questo tipo di tecnologia nei suoi siti produttivi in tutto il mondo“,  ha spiegato  Valter Taranzano.

A Fürstenfeld( Austria), un investimento di 5 milioni di dollari nello stabilimento di produzione consentirà di avviare la produzione di due modelli a velocità variabile, FMX e VES. Questi compressori ad alta efficienza energetica saranno destinati al mercato europeo, migliorando la velocità a livello di servizio e rafforzando le partnership grazie alla vicinanza con i clienti.

In Cina, il sito produttivo di Nidec Global Appliance a Pechino sta ricevendo un investimento di 3 milioni di dollari, per aumentare la capacità produttiva annuale di VES, VEM e FMX. Il mercato di riferimento per i prodotti sono l’Asia, principalmente Cina e Giappone, l’Europa e gli Stati Uniti.

Le tre famiglie di compressori menzionate (VES, VEM e FMX) sono tecnologie utilizzate dai produttori di apparecchiature per la refrigerazione (OEM) in tutto il mondo, ma soprattutto in quei paesi che hanno normative più severe sul consumo energetico per gli elettrodomestici, e quelli in cui la tecnologia è un criterio di acquisto chiave. Questi prodotti, per l’utilizzo della tecnologia a velocità variabile, hanno un altro fascino: adattarsi a diversi livelli di fluttuazione della tensione, una condizione presente in molte regioni del mondo. Tutti e tre possono essere utilizzati in applicazioni residenziali e in alcune piccole applicazioni commerciali leggere, in segmenti come merchandiser, food service e food retail.

Guilherme  Almeida

Per essere compressori a velocità variabile, con la possibilità di funzionare su refrigeranti naturali, queste soluzioni ottimizzano il consumo energetico e offrono agli OEM la flessibilità di personalizzare il proprio prodotto in base alle esigenze del mercato. Dal punto di vista degli utenti finali, che si tratti di rivenditori di alimenti o proprietari di case, questi compressori significano efficienza, affidabilità, sostenibilità e risparmio energetico“, spiega Guilherme  Almeida, Strategic Planning Vice President di Nidec Global Appliance.

Gli investimenti nelle Americhe sono focalizzati sui sistemi di raffreddamento e sui compressori tradizionali

In Brasile, lo stabilimento produttivo di Joinville riceverà 21 milioni di dollari di investimenti per aggiungere una terza linea di produzione di compressori EM e fornire ulteriori 2,5 milioni di unità all’anno, oltre a un investimento di 4 milioni di dollari già in corso per aumentarne la produttività. La famiglia EM è uno dei best seller del marchio  Embraco,  utilizzato in applicazioni residenziali e commerciali leggere in tutto il mondo. La nuova linea di produzione fornirà le generazioni più avanzate della famiglia (EM2 ed EM3), combinando elevata capacità di raffreddamento, efficienza energetica e competitività, e risponderà principalmente agli elevati livelli di domanda in Brasile e America Latina. È un compressore a velocità fissa, alimentato con refrigeranti naturali R600a e R290, adatto per una varietà di applicazioni, come frigoriferi per la casa, apparecchiature di refrigerazione del supermercato, cucine professionali e merchandiser.

In Messico, il sito di produzione nella città di Apodaca  sta  ricevendo  investimenti per 35 milioni di dollari per costruire una nuova linea di produzione di compressori ES, aumentando del 60% la capacità produttiva del sito. Si concentrerà sulla risposta alla domanda del mercato nordamericano, sostenendo la transizione verso refrigeranti naturali in questa regione, con l’aggiunta di una maggiore capacità di raffreddamento rispetto alle famiglie precedenti. In totale, Nidec  Global Appliance sta  investendo  circa 70 milioni di dollari nei suoi stabilimenti in Messico, focalizzati sul suddetto aumento di capacità e sull’automazione dei processi.

Un altro investimento è stato effettuato per l’espansione della capacità produttiva delle unità di condensazione. L’offerta di questi sistemi di raffreddamento  è una  strategia che Nidec  Global  Appliance  intende amplificare. Quindi investirà circa 2 milioni di  dollari  nella  sua produzione  itaiópolis, in Brasile. L’investimento aumenterà la capacità produttiva del 25%, servendo principalmente i mercati brasiliano, latinoamericano e nordamericano, con una quota minore destinata all’Europa e all’Asia. L’impianto  di Itaiópolis produce unità di condensazione di tutte le dimensioni, da quelle utilizzate nei depuratori d’acqua a quelle con 6HP di capacità, utilizzate nelle cella frigorifere.

Oltre a rispondere alla domanda dei nostri clienti, questo pacchetto di investimenti ci pone anche all’avanguardia per supportare la transizione ai refrigeranti naturali e ai compressori a velocità variabile (più efficienti dal punto di vista energetico), che sono due movimenti in corso in diverse fasi in molte parti del mondo. E, naturalmente, dobbiamo avere la capacità produttiva necessaria per sostenere i nostri futuri piani  di crescita“,  ha concluso  Taranzano.

Rispondi