#AllForClimate | COP26, la Capitale del Freddo ospita un summit di premessa: al centro, formazione e climate change

Una recente indagine rivela che quasi il 60% dei giovani è terrorizzato e depresso dalla crisi climatica, e la loro paura del climate change sta influenzando negativamente la loro vita quotidiana. Ormai si tratta di una vera e propria emergenza: questo Side Event fa parte degli sforzi messi in campo per valorizzare i giovani e contribuire a sconfiggere il climate change, è proposto nell’ambito di All4Climate e Pre-COP26, e si terrà il 28 settembre 2021 in Italia. Per registrarsi:  https://bit.ly/RegisterEventPreCOP

Tutti i professionisti del settore sono incoraggiati a partecipare, così da acquisire maggiori conoscenze e sensibilizzare sui temi discussi, grazie a presentazioni di alto livello di massimi esperti internazionali: Bhanu Neupane – UNESCO, Rajendra Shende – TERRE Policy Centre, Federico Riboldi – Comune di Casale Monferrato, Marco Buoni – Centro Studi Galileo e Paolo Buoni – Renewable Energy Institute

SmartCampus Cloud Network – A Digital Network of Universities”: questo il titolo del Side Event organizzato nell’ambito del pre-COP26 All4Climate che si terrà  nella Città di Casale Monferrato, la storica “Capitale del Freddo” in cui ha sede il Centro Studi Galileo, principale Centro di Formazione Europeo per il Settore HVAC/R grazie alla lunga e proficua collaborazione con TERRE Policy Centre – l’organizzazione globale senza scopo di lucro, apartitica e indipendente dedicata a soluzioni sostenibili per le nostre esigenze di sviluppo. L’UNESCO di Parigi è il partner chiave del progetto SCCN, mentre ulteriore sostegno all’evento arriva dal Renewable Energy Institute di Edimburgo, che promuove le best practices nelle energie rinnovabili sin dal 1975.

Smart Campus Cloud Network (SCCN) è uno dei progetti di punta del TERRE Policy Centre. Si tratta di una rete digitale di oltre 350 università e college che promuove attività pratiche nei campus per contribuire agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG – Sustainable Development Goals). L’obiettivo generale del progetto è quello di perfezionare le abilità di studenti (18-24 anni) e docenti al fine di integrare gli SDG nel sistema educativo attraverso il lavoro pratico nei campus, favorendo l’apprendimento e la condivisione digitale dei risultati. Pertanto, Smart Campus Cloud Network rende il campus un laboratorio per avvicinarsi agli SDG. UNESCO-Parigi è il partner chiave del progetto, ma figurano anche tra gli altri GORD (Gulf Organisation of Research and Development) in Qatar, AICTE, UGC (Ministero dell’Istruzione indiano) e Climate Reality. TERRE lavora anche a stretto contatto con ECOSOC, UNEP, IUCN e UNFCCC, cui è accreditato con status consultivo.

La più recente attività nell’ambito di SCCN è “Not-Zero Net-Zero”, per la quale oltre 250 istituti di istruzione superiore (IIS) si sono impegnati ad avviare lavori per rendere i campus carbon neutral. La rete incoraggia gli istituti a dare priorità, tra le altre, alle iniziative relative all’efficienza energetica, ai green building, alla conservazione e all’efficienza nell’uso dell’acqua, alla gestione dei rifiuti elettronici, ai campus senza plastica monouso, al monitoraggio della qualità dell’aria esterna e alla conservazione della biodiversità. Smart Campus Cloud Network ha anche istruito i giovani di tutto il mondo sulla mitigazione dei cambiamenti climatici e sulla conservazione della biodiversità attraverso un programma internazionale di tirocinio.

La formazione e l’istruzione sono fondamentali in tutti i settori: diffondere la conoscenza condividendo le best practices del settore HVAC/R è stato l’obiettivo di CSG e REI sin dal 1975, ed è stato portato avanti collaborando con le agenzie delle Nazioni Unite su centinaia di progetti in oltre 140 paesi.  SCCN, CSG e REI lavorano insieme incessantemente per garantire, tra gli altri, maggiore efficienza energetica, consapevolezza e salvaguardia dell’ambiente, sicurezza e uguaglianza sui posti di lavoro.

Tutti i professionisti del settore sono incoraggiati a partecipare a questo Side Event Pre-COP26, così da acquisire maggiori conoscenze e sensibilizzarsi sui temi discussi, grazie a presentazioni di alto livello da parte di esperti internazionali di spicco: Bhanu Neupane – UNESCO, Rajendra Shende – TERRE Policy Centre, Federico Riboldi – Città di Casale Monferrato, Marco Buoni – Centro Studi Galileo, Paolo Buoni – Istituto energie rinnovabili.

Rispondi