Anche il Giappone verso la totale eliminazione degli HFC

baAnche il Giappone registra significativi passi avanti nelle produzioni HVAC con alta sostenibilità ambientale.

Il Paese del Sol Levante è certamente la nazione asiatica più attenta alla tematica dell’eliminazione dei gas HFC e non si smentisce promulgando una nuova legislazione d’ispirazione europea.

Dal 1° aprile 2015 saranno attive le nuove regole sui gas fluorurati. Si potranno osservare differenze sostanziali, in particolare sul tema recupero e riciclaggio collegato a consumo e produzione dei gas.

A prima vista parrebbe che lo spunto maggiore provenga proprio dalla recente regolamentazione europea sui gas fluorurati, la nota UE 517/2014 che i tecnici italiani del settore ben conoscono.

Prevede quindi il report obbligatorio per produttori e importatori di gas fluorurati, una phase down che si differenzia da quella europea in quanto riguarda direttamente i fabbricanti di impianti e non i produttori o importatori di gas e una verifica attiva da parte degli utenti della capacità di compressori e fughe non consentendo la re immissione di nuovo fluido oltre certi valori.

Non possiamo che esprimere compiacimento per questa ennesima iniziativa. Il Giappone, 10° stato per popolazione con oltre 127 milioni di persone e 3° per il PIL, adotta scelte coraggiose e sostenibili. L’Europa è stata innovatrice in quest’ambito correndo il serio rischio di trovarsi isolata in una delicata operazione che può avere significato solo se condivisa a livello mondiale.

E’ in gioco il futuro delle nuove generazioni e la buona applicazione del sapere di millenni di civiltà, non c’è spazio per esitare!

Rispondi