Il Ministero dello Sviluppo Economico risponde sui parametri di efficienza energetica

LogoMisePubblichiamo un aggiornamento delle FAQ, le risposte utili, del Ministero dello Sviluppo economico essenziali per chiarire alcuni dubbi sull’efficienza energetica degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva.
11- All’articolo 8 comma 9 del DPR 16 aprile 2013, n. 74, è prescritto che le macchine frigorifere e le pompe di calore per le quali nel corso delle operazioni di controllo sia stato rilevato che i valori dei parametri che caratterizzano l’efficienza energetica sono inferiori del 15 per cento rispetto a quelli misurati in fase di collaudo o primo avviamento riportati sul libretto di impianto, devono essere riportate alla situazione iniziale, con una tolleranza del 5 per cento. Manca però una norma tecnica che prescriva le procedure operative e le condizioni di prova. Come garantire l’affidabilità e la ripetibilità dei risultati ottenuti?
Attualmente è disponibile solo una norma tecnica che consente di effettuare il controllo del sottosistema di generazione previsto all’articolo 8 comma 9 del DPR 16 aprile 2013, n. 74 – la UNI 10389-1, per gli impianti con generatore di calore a fiamma. Per le altre tipologie di impianti, in attesa che l’UNI pubblichi le pertinenti norme tecniche o prassi di riferimento, si provvede a redigere e sottoscrivere il relativo rapporto di controllo di efficienza energetica, e le relative pagine del libretto di impianto, senza effettuare il controllo del sottosistema di generazione.

Per approfondire, e visionare tutte le FAQ del Ministero dello Sviluppo Economico, vi consigliamo la lettura del seguente articolo: http://industriaeformazione.it/2014/09/23/dal-ministero-tutte-le-risposte-su-libretto-dimpianto-e-rapporto-di-efficienza-energetica/

Rispondi