Dai Comuni italiani un sostegno per ridurre la CO2. L’esempio di Limena (PD)

maxresdefaultIl comune di Limena ha approvato il Piano d’Azione dell’Energia Sostenibile (PAES), documento strategico che individua le azioni da realizzare nei prossimi cinque anni per ridurre le emissioni di CO2. Il Piano permetterà di concorrere a bandi e finanziamenti, soprattutto per interventi rivolti al patrimonio edilizio comunale.
La redazione del PAES (Piano di Azione sull’Energia Sostenibile) si pone come obiettivo lo sviluppo del territorio nel rispetto dell’ambiente, tramite l’individuazione di azioni in grado di garantire lo sviluppo di un sistema energetico efficiente e sostenibile, attraverso la riduzione dei consumi di fonti fossili e delle emissioni di CO2, aumentando il ricorso alle energie alternative.
“Il PAES contiene il bilancio energetico comunale, ossia l’analisi dei consumi energetico-ambientali del territorio e delle attività che insistono su di esso – spiega il sindaco Giuseppe Costa – ma anche l’elenco delle azioni specifiche che l’amministrazione intende mettere in atto per diminuire i consumi e le emissioni di sostanze climalteranti correlate e raggiungere gli obiettivi”.
Le azioni vengono inserite nella pianificazione urbana e territoriale, secondo il principio che la variabile energia deve diventare una delle regole per orientare lo sviluppo e la ristrutturazione/rigenerazione del tessuto edilizio esistente.
“Il PAES rappresenta quindi una parte integrante del documento di programmazione territoriale ed economica – puntualizza l’assessore Maurizio Martinello – con il quale l’amministrazione comunale definisce le strategie e le azioni attraverso cui raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2”.
Il Paes di Limena punta in particolare su:

  • la riduzione dei consumi energetici del proprio patrimonio (edifici, illuminazione pubblica, veicoli);
  • la riduzione dei consumi energetici nell’edilizia residenziale e nel settore produttivo;
  • l’incremento della produzione e dell’utilizzo delle energie rinnovabili;
  • lo sviluppo di una cultura del risparmio e dell’uso razionale dell’energia tra i cittadini, gli studenti e le imprese del territorio.

“La redazione del PAES, oltre ad aiutare il Comune nel raggiungimento degli obiettivi previsti per il 2020 – continua Martinello – dà la possibilità di accedere a finanziamenti ed incentivi che vengono concessi dal Ministero dell’Ambiente ai Comuni che abbiano predisposto i PAES”.
Un percorso, quello della ricerca di finanziamenti ad hoc, già avviato con l’adesione nel 2016 al progetto “3L-Less energy, less cost, less impact” presentato dalle province di Padova e di Rovigo, dalla Fondazione Cassa di Risparmio, Sinloc SpA alla Banca Europea per gli Investimenti e da questa approvato.
La Banca ha stanziato le risorse per una linea di credito per lo sviluppo di partnership pubblico-private per investimenti in efficienza energetica e fonti rinnovabili negli edifici pubblici e infrastrutture comunali.
“Con il progetto 3L, riservato alla riqualificazione degli edifici pubblici (a cominciare dalle scuole) e l’illuminazione pubblica – conclude il sindaco – i Comuni dovranno adottare Contratti di Prestazione per il Risparmio Energetico con Garanzia di Risultato, con opere da appaltare sulla base di capitolati d’oneri concordati con la BEI stessa, che si riserva l’azione di verifica e controllo.
Il meccanismo contrattuale consentirà di ripagare il prestito BEI con l’80/90% dei risparmi che si ottengono con gli interventi di riqualificazione energetica. Il rimanente 10/20% rimarrà fin dal primo anno nella disponibilità dei Comuni”.
Aprirà inoltre a breve un nuovo Sportello energia, in collaborazione con Legambiente, per mettere a disposizione dei cittadini, delle imprese e delle associazioni informazioni sui temi del risparmio energetico, sui contributi a cui è possibile accedere e sulle pratiche necessarie da presentare.
Fin da subito è invece possibile aderire al gruppo d’acquisto solare (GAS 2016) che consente l’acquisto di impianti fotovoltaici, solare termico, scaldacqua a pompe di calore o climatizzatori a prezzi convenienti e trasparenti, con maggiori garanzie e qualità dei prodotti. Le adesioni non prevedono né costi né obbligo all’acquisto.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...