Palermo, sequestrate 11 bombole di HFC e CFC provenienti dalla Tunisia

Sequestro-PalermoUn’importante azione di contrasto al fenomeno del commercio illegale di refrigerante è stata portata a termine dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Palermo.
Questi, in collaborazione con la Guardia di Finanza, hanno sequestrato undici bombole monouso contenenti idrofluorocarburi (HFC) e clorofluorocarburi (CFC). Il sequestro è avvenuto a seguito di un controllo presso il porto del capoluogo siciliano.
Le bombole non ricaricabili, la cui immissione sul mercato è vietata, erano trasportate da viaggiatori che arrivavano dalla Tunisia.Gli autori della violazione sono stati denunciati all’autorità giudiziaria, la quale ha convalidato i sequestri. Il valore di ciascuna bombola si aggira intorno ai 300 euro.

Rispondi