Chemours: stop alla fornitura dei refrigeranti ad alto GWP R-404A e R-507A nell’UE a partire dal 1° gennaio 2020

l_chemours-2A

The Chemours Company, azienda chimica globale nonché leader nel mercato delle tecnologie in titanio, ha annunciato il 18 dicembre che, a partire dal 1° gennaio 2020, sospenderà la fornitura di gas refrigeranti ad alto GWP, in particolare R-404A (caratterizzato da un GWP pari a 3922) e R-507A (caratterizzato da un GWP pari a 3985).

La decisione è stata presa per venire incontro alle nuove disposizioni europee in merito alla nuova regolamentazione F-GAS, e alla conseguente transizione di mercato, in preparazione al phase-down previsto per il 2021. Continua a leggere

Da Chemours una guida alle normative sui refrigeranti in Nord America

l_chemours-2AChemours ha pubblicato un’utile scheda informativa focalizzata sullo stato delle norme riguardanti i refrigeranti in America del Nord sia a livello federale che statale.
Dal punto di vista internazionale le normative di riferimento più importanti sono indubbiamente il Protocollo di Montreal e l’Emendamento di Kigali al Protocollo di Montreal, ma negli Stati Uniti e in Canada sono state adottate altre misure per disciplinare l’utilizzo degli HFC. Continua a leggere

Regolamento F-Gas e commercio illegale di HFC: le aziende scrivono all’UE

blue, building, pattern, freedom, stars, flag, europe, liberty,Come noto, il Regolamento F-Gas, adottato nel 2014, ha introdotto nel diritto dell’Unione Europea nuovi obblighi per regolamentare i gas fluorurati ad effetto serra.
In particolare, ha stabilito delle soglie che limitano la quantità di idrofluorocarburi (HFC) che possono essere venduti all’interno dell’UE – con un meccanismo di phase-down che mira a ridurre in maniera progressiva la quantità di HFC immessi sul mercato – e ha posto dei divieti sull’utilizzo degli HFC in determinati prodotti e apparecchiature.
A proposito del Regolamento F-Gas, alcuni leader del mercato europeo dei refrigeranti si sono uniti per rilasciare un position paper sul suo attuale funzionamento, concentrandosi sui problemi causati dal fenomeno delle importazioni illegali di HFC nell’UE.
Continua a leggere

Sostituire la pompa di calore in modo ecosostenibile – VIDEO

sostituire-pompa-di-caloreIl mercato della sostituzione delle pompe di calore aria-aria è in costante crescita. Ma, quando le pompe di calore a fine vita vengono sostituite, è importante assicurarsi che i  gas fluorurati a effetto serra al loro interno vengano recuperati adeguatamente e in maniera ecosostenibile.
Il Norwegian Heat Pump Network – una rete norvegese per la riduzione dei rifiuti da costruzione e da demolizione di cui fa parte l’associazione VKE, membro di AREA – ha creato un video (disponibile in basso) e degli opuscoli rivolti ai consumatori che desiderano sostituire la loro vecchia pompa di calore.
È importante che sia i gas HFC sia le pompe di calore vengano gestiti con cura e in modo sicuro così che possano essere riutilizzati per quanto possibile“, sottolinea Stig Rath, leader del progetto. Continua a leggere

Importazione di apparecchiature contenenti HFC: aggiornate le misure di controllo

bombolaLa DG TAXUD della Commissione Europea ha comunicato che in data 18 ottobre 2019 è stato integrato in TARIC, l’aggiornamento delle misure di controllo previste dal Reg. UE N.517/2014 del Parlamento e del Consiglio del 16 aprile 2014 sui gas fluorurati a effetto serra. Tale integrazione è entrata in vigore il 23 ottobre 2019.
Ai sensi dell’art.14, paragrafo 1 e 2 del suddetto regolamento, le apparecchiature di refrigerazione, di condizionamento d’aria e di pompe di calore precaricate con idrofluorocarburi possono essere immesse sul mercato solo all’interno del sistema di quote dell’Unione di cui al capo IV del regolamento succitato. Continua a leggere

L’appello delle aziende americane al Congresso USA: “Serve un’azione legislativa per il phase-down degli HFC”

AHRI.pngI rappresentanti dell’industria statunitense della refrigerazione e del condizionamento chiedono al Congresso degli Stati Uniti di supportare il phase-down degli HFC.
Lo hanno fatto la settimana scorsa con una lettera congiunta inviata dall’AHRI, la principale associazione nordamericana del settore HVACR. Riportiamo di seguito il testo integrale.
Crediamo che un’azione legislativa garantirà certezza normativa per le imprese statunitensi e assicurerà una posizione di forze alle aziende americane in mercato globale altamente competitivo per la prossima generazione di tecnologie basate sugli idrofluorocarburi creando nuovi posti di lavoro nel settore della produzione e favorendo ulteriori investimenti nell’economia statunitense. Continua a leggere

Refrigeranti fuori quota, sequestrate 1.200 bombole di HFC in Polonia

fot.-1.A Zielona Góra, nella Polonia occidentale vicino al confine tedesco, è stato bloccato un tentativo di far entrare più di tredici tonnellate di refrigerante importato illegalmente.
A riportare la notizia sono i funzionari della protezione ambientale polacca, che hanno effettuato la scoperta nel corso di un controllo delle autorità doganali locali effettuato su un furgone proveniente dalla Cina. Continua a leggere

Palermo, sequestrate 11 bombole di HFC e CFC provenienti dalla Tunisia

Sequestro-PalermoUn’importante azione di contrasto al fenomeno del commercio illegale di refrigerante è stata portata a termine dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Palermo.
Questi, in collaborazione con la Guardia di Finanza, hanno sequestrato undici bombole monouso contenenti idrofluorocarburi (HFC) e clorofluorocarburi (CFC). Il sequestro è avvenuto a seguito di un controllo presso il porto del capoluogo siciliano.
Le bombole non ricaricabili, la cui immissione sul mercato è vietata, erano trasportate da viaggiatori che arrivavano dalla Tunisia. Continua a leggere

Regolamento F-Gas – I prossimi divieti in vigore dal 1° Gennaio 2020

EVID_f-gas_solo-300x225Riceviamo e pubblichiamo da Assocold la seguente nota sintetica sui prossimi divieti, a partire dal 1 gennaio 2020, del Regolamento F-gas n. 517/2014.
Il Regolamento sui Gas Fluorurati (F-Gas Regulation) del 2014 ha introdotto una serie di misure per ridurre gradualmente il consumo di HFC dell’80% (espresso in termini percentuali di CO2 equivalente) entro il 2030.
Questa riduzione sta avvenendo per fasi in cui le quantità di HFC immesse nel mercato vengono gradualmente ridotte mediante l‘assegnazione di quote da parte della Commissione Europea ai produttori e agli importatori di HFC sfusi ed una serie di divieti che interessano le applicazioni di refrigerazione e condizionamento. Continua a leggere