All’Avogadro di Torino seminario CSG-ATF sulle nuove normative del settore del Freddo e i refrigeranti del futuro

Locandina seminario AvogadroGli obblighi di legge che i Tecnici del Freddo sono tenuti a rispettare per il loro lavoro.
Lo scorso 3 giugno è stato aperto il portale della Banca Dati FGAS, istituita dal D.P.R. n. 146 del 16 novembre 2018. Il decreto FGAS, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 9 gennaio di quest’anno, è entrato in vigore il 24 gennaio successivo. L’avvento della Banca Dati rappresenta una vera e propria rivoluzione per tutti coloro che operano nel settore italiano della refrigerazione e del condizionamento dell’aria, oltre che un’anteprima mondiale che altri paesi guardano con interesse.
Dal 25 settembre tutti i Tecnici del Freddo che effettuano interventi sugli impianti di refrigerazione, condizionamento e pompe di calore contenenti F-gas, indipendentemente dalla quantità di refrigerante presente, devono darne comunicazione alla Banca Dati online.
Già dal 25 giugno vi è l’obbligo di registrare tutte le vendite di apparecchiature non ermeticamente sigillate (impianti split) e le bombole di gas refrigerante, tassativamente solo in recipienti ricaricabili.
Si tratta indubbiamente di una novità che genera preoccupazioni e perplessità nelle imprese e nei Tecnici del Freddo, abituati fino a questo momento ad effettuare solamente la dichiarazione annuale all’ISPRA. Per supportare tutti coloro che devono adempiere ai nuovi obblighi e fornire un aggiornamento della normativa vigente, è stato organizzato un seminario gratuito a Torino. Si terrà presso l’Istituto Industriale Statale Amedeo Avogadro giovedì 26 settembre dalle ore 18 alle 20. Per partecipare, è sufficiente iscriversi a questa pagina.
A tenere il seminario sarà l’Ing. Marco Buoni, Direttore tecnico del Centro Studi Galileo, Presidente delle 26 Associazioni Nazionali Europee del Freddo – AREA e Segretario Generale dell’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo – ATF, che illustrerà le ultime novità legislative ed il loro impatto sulle persone e le imprese operanti nel settore della climatizzazione e della refrigerazione. Verranno inoltre approfonditi temi legati alle nuove tecnologie disponibili nel settore e ai refrigeranti alternativi ai gas attualmente più diffusi che contribuiscono ai cambiamenti climatici.

Rispondi