CAREL sottoscrive accordo vincolante per l’acquisto del 51% del capitale sociale di CFM Soğutma ve Otomasyon A.Ş.

Nella tarda serata di ieri è stato sottoscritto da CAREL Industries S.p.A. un accordo vincolante volto all’acquisizione del 51% di CFM Soğutma ve Otomasyon A.Ş., distributore e partner storico in Turchia, nonché provider di servizi digitali e on-field e soluzioni complete ad alto valore aggiunto dedicate a OEM, contractor e end user del mercato HVAC (Heating, Ventilation and Air conditioning) e Refrigerazione turco.

L’organico di CFM, basato nella sede di 6.500 mq di Izmir, è composto da 34 persone, di cui metà facenti parte del team tecnico e ingegneristico.
Caratterizzata da profonde competenze termodinamiche, meccaniche, di controllo e connettività, CFM offre soluzioni complete, che partono dalla progettazione di sistema e dal supporto tecnico in fase di avvio degli impianti arrivando al servizio di monitoraggio e supervisione da remoto. L’offerta, che si basa sulla proposta dei migliori marchi e include sviluppo e personalizzazioni software, training ai clienti nella propria Academy nonché servizi di energy management, le permette di differenziarsi in maniera significativa.
CFM ha creato un business model unico, come dimostrano l’alto tasso di fidelizzazione della clientela, le relazioni pluriennali con le principali catene della GDO del Paese e la redditività particolarmente elevata.
Una caratteristica peculiare di CFM è inoltre quella di fatturare la quasi totalità di vendite in Euro, mettendosi al riparo dalle fluttuazioni della valuta locale. Nel corso del 2020 CFM ha riportato ricavi pari a 14,5 milioni di Euro e un EBITDA di 5,0 milioni di Euro, e si prevede che al momento del closing dell’operazione, entro il mese di luglio, la posizione finanziaria netta risulterà leggermente positiva.

L’operazione è allineata a due delle principali direzioni strategiche di CAREL, cioè l’espansione geografica fuori dall’Europa Occidentale e lo sviluppo del business dei servizi, sia on-field sia digitali. L’acquisizione permetterà infatti a CAREL, oltre che di stabilire una presenza diretta nell’importante mercato turco e di avere una solida piattaforma a servizio dello sviluppo del Medio Oriente, di fare proprio questo business model distintivo, caratterizzato da un’ampia offerta di servizi complementari, e di svilupparne ulteriormente le potenzialità in sinergia con le proprie competenze hardware, IoT e termodinamiche. Dopo aver radicato il proprio successo nell’ambito della refrigerazione, CFM presenta infatti per il futuro ampi margini di crescita anche nel condizionamento e nell’umidificazione dell’aria.

Il closing è previsto entro il mese di luglio ed è soggetto all’ottenimento del via libera alla transazione da parte dell’autorità antitrust turca e ad altre condizioni sospensive caratteristiche di questa tipologia di accordi. Con tale transazione CAREL subentra nel controllo della società turca attraverso l’acquisizione del 51% del capitale sociale di CFM a fronte di un Enterprise Value per tale quota pari a 23.1 milioni di Euro. L’acquisto del restante 49% di CFM da parte di CAREL, la cui valutazione è legata ai risultati futuri di CFM, è regolata da un meccanismo di opzioni incrociate tra le parti, esercitabili tra il 2024 e il 2027. Questa struttura, che vede l’attuale amministrazione fortemente coinvolta nel medio termine nella gestione della società, garantisce un completo allineamento di interessi durante il periodo di integrazione di CFM nel Gruppo CAREL.

Rispondi