Affidabilità, sicurezza e sostenibilità: Frascold potenzia il suo laboratorio di test per compressori a R290 e CO2

Il condizionamento e la refrigerazione sono chiamati a giocare un ruolo chiave nella lotta al cambiamento climatico: con l’incremento delle temperature e della popolazione, il numero di impianti HVAC&R è, infatti, destinato a crescere esponenzialmente. In particolar modo aumenteranno le richieste di soluzioni per il condizionamento nel settore pubblico e residenziale, come testimoniato da recenti studi secondo cui il volume del mercato HVAC raggiungerà 151 milioni di unità entro il 2024.*

“Con l’obiettivo di abbattere la carbon footprint dell’intero comparto e rispondere alle stringenti regolamentazioni europee e mondiali, che impongono una drastica riduzione degli HFC, gli attori del settore stanno potenziando lo sviluppo di sistemi che utilizzano refrigeranti a basso GWP.” Dichiara Marco Perri, R&D and Technical Support Manager di Frascold – leading player nello sviluppo, produzione e commercializzazione di compressori semi-ermetici a servizio dell’industria della refrigerazione e del condizionamento dell’aria – che continua “Frascold è tra i promotori di questo cambiamento e, in tal senso, sta investendo in R&D e nel suo laboratorio al fine di lanciare nuove generazioni di compressori e testare le esistenti, con refrigeranti alternativi, naturali o HFO, in grado di soddisfare la domanda di soluzioni sostenibili, sicure e performanti.”

UN LABORATORIO TRA I PIU’ AVANZATI NEL SUO GENERE

Il piano strategico di investimenti prevede nuovi banchi di test all’interno del laboratorio all’avanguardia, situato nel sito produttivo in provincia di Milano. In dettaglio, è stato installato un test bench per propano, rinnovato il calorimetro e il sistema di endurance a CO2. Impianti che si aggiungono ai numerosi banchi prova già presenti e che, insieme, rendono la sala prove un vero e proprio polo d’eccellenza. Grazie all’expertise del pool di Tecnici altamente qualificati Frascold, vengono garantite massima qualità e affidabilità, sia per quanto riguarda la verifica di prodotti già esistenti, sia per le nuove famiglie.

ENDURANCE/CALORIMETRO PER PROPANO, ALL’INSEGNA DELLA SICUREZZA

La principale novità della sala prove è l’endurance/calorimetro per compressori a propano, che permette di testare diversi parametri prestazionali e di accertare l’efficacia ed efficienza di nuovi componenti prototipati. Un impianto all’insegna della sicurezza del personale, grazie ai numerosi accorgimenti adottati, quali, ad esempio, il posizionamento all’esterno dell’edificio e l’impiego di sola componentistica ATEX. Ulteriore plus è la possibilità di testare, con un unico sistema, un range di taglie di compressori semi-ermetici molto esteso, da 30 a 300 m3/h, a cui corrispondono capacità frigorifere fino a 300kW, oltre che ulteriori elementi, come il regolatore e il flussostato destinati ai compressori ATEX.

TEST BENCH PER CO2: VERIFICHE PRESTAZIONALI DI ALTO LIVELLO

Degno di nota anche il calorimetro per eseguire prove di performance dei compressori a CO2, nel rispetto delle due normative di riferimento: la UNI EN 12900:2013, che specifica le condizioni di prova, le tolleranze e il metodo di presentazione dei dati e la UNI EN 13771-1:2017, che riguarda nel dettaglio la metodologia con cui devono essere condotte le prove prestazionali sui compressori in termini di capacità frigorifera, potenza assorbita, portata massica di refrigerante, rendimento isentropico ed efficienza.

Infine, Frascold ha potenziato il suo sistema di Endurance per CO2, al fine di eseguire prove di vita e durata dei compressori sotto stress, per replicare le condizioni di funzionamento reali sul campo e garantire così la massima affidabilità dell’intera gamma di compressori transcritici.

Marco Perri conclude: “Frascold punta all’innovazione continua quale leva strategica per crescere e restare competitiva nello scenario globale, contribuendo ad un sistema economico più sostenibile. Un’evoluzione alimentata da un lato, dalle importanti collaborazioni con prestigiose Università, volte a favorire la contaminazione e lo scambio di conoscenze e, dall’altro, dall’attenzione verso le tematiche di Ricerca e Sviluppo. In tal senso, investire oggi nel nostro laboratorio di Test e R&D significa garantire ai Clienti le migliori tecnologie per il domani. Frascold è, infatti, già pronta ad affiancare OEM ed End User nell’esplorare i trend che guideranno il futuro, come ad esempio l’utilizzo della CO2 transcritica anche in ambito industriale e del propano per applicazioni in pompe di calore. Il recente investimento è una chiara conferma del nostro impegno nel trasformare ogni soluzione in reale valore aggiunto, a favore di affidabilità, sicurezza e riduzione dei consumi.”

*https://www.statista.com/statistics/946468/global-market-volume-hvac-systems/#statisticContainer

Rispondi