Soluzioni CAREL per il settore residenziale guidate dal comfort sostenibile

Da CAREL riceviamo e condividiamo:
Per rispondere a una delle maggiori sfide contemporanee del mercato HVAC/R, CAREL si presenta alla prossima edizione di Mostra Convegno Expocomfort (Fiera Milano, 28 giugno – 1 luglio) con soluzioni ad alta efficienza capaci di migliorare il benessere all’interno delle abitazioni, nel rispetto dell’ambiente.

Il settore del condizionamento e della refrigerazione consuma in media il 17% dell’energia elettrica globale, raggiungendo valori ancora più elevati nel contesto europeo. Nessuno vuole rinunciare al comfort e al benessere nella propria abitazione, ma la riduzione dei consumi diventa sempre più un elemento imprescindibile, e la recente crisi energetica ha posto ancor più in evidenza la necessità di avere e produrre energia, il più possibile pulita e ottenuta in maniera indipendente. In quest’ottica, le recenti normative mirano a incentivare l’aumento dell’efficienza energetica dei sistemi di riscaldamento e raffrescamento, per minimizzare l’impatto sul clima di uno dei settori più indispensabili per il nostro stile di vita, attraverso una riduzione consistente dei consumi. Per le aree residenziali, in particolare, la generazione e l’ottimizzazione del fabbisogno energetico negli edifici coincidono anche con un necessario processo di decarbonizzazione. A questo scopo, l’UE ha recentemente introdotto direttive e nuove linee guida, tra cui la regolamentazione F-gas: il prossimo obiettivo di breve termine prevede che dal 2025 le apparecchiature di condizionamento stazionarie non possano più utilizzare refrigeranti con GWP maggiore di 150. Nel caso del mercato delle pompe di calore ad uso residenziale, il gas R290, comunemente chiamato propano, con GWP pari a 3,inizia quindi a diventare la scelta dominante.

Per tutte queste ragioni CAREL, insieme a tutti gli attori del settore HVAC/R, ritiene oggi indispensabile procedere con la ricerca e lo sviluppo continui di soluzioni ad alta efficienza: favorire l’evoluzione dei dispositivi di regolazione e controllo può consentire infatti alle pompe di calore di ultima generazione di raggiungere un grado di efficienza superiore del 40% rispetto a unità equipaggiate con compressori on-off e valvole termostatiche meccaniche. Le soluzioni tecniche necessarie per raggiungere livelli energetici più sostenibili comprendono ecosistemi di componenti che riescono a modulare il proprio funzionamento, in modo da sostenere al meglio le variazioni di temperatura, pressione e carico termico lungo tutto l’arco dell’anno. Le pompe di calore devono sapersi adattare alle variazioni stagionali, alle condizioni meteorologiche giornaliere, ai cicli diurni e notturni, addirittura alla variazione della disponibilità di energia elettrica nell’arco della giornata.

Le soluzioni offerte da CAREL, ed esposte in fiera, prevedono l’utilizzo di sistemi che comprendono Valvole di Espansione Elettronica (ExV) con i relativi driver valvola (EVD), come punto di partenza. Prestazioni maggiori si raggiungono poi accoppiando gli Inverter (PSD) di ultima generazione ed i relativi compressori DC di varie taglie e potenza. Il tutto controllato e coordinato dall’intelligenza algoritmica presente nei controlli della famiglia c.pCO, che permettono di portare le applicazioni ai massimi livelli di efficienza e funzionalità. Queste soluzioni sono compatibili con R290: il driver Power+ è stato completamente reingegnerizzato per soddisfare i requisiti certificativi in ottemperanza all’impiego di gas infiammabili. Nato per efficientare ed ottimizzare le performance dei compressori a magneti permanenti, è già testato e pronto ad operare con varie marche di compressori che utilizzano questo refrigerante. Ad oggi, più di 330 modelli di compressori diversi sono disponibili nelle librerie software CAREL. Inoltre, CAREL sviluppa e fornisce, assieme a partner dedicati, anche i compressori ermetici a velocità variabile che garantiscono i più alti standard di efficienza. I compressori rotary si rivelano particolarmente adatti all’ottimizzazione per refrigeranti a basso GWP, A2L e A3 (R32, R290 ecc) grazie alla loro versatilità ed efficienza, e quindi un’alternativa concreta e sicura per l’utilizzo nell’applicazione heat pump.

CAREL@MCE: padiglione 22, stand A31-A41-B42
mce.carel.com

Rispondi