IL PATENTINO ITALIANO TERMICO, LA CERTIFICAZIONE DEI TECNICI DEL CALDO

Logo Caldaia sicura - Ufficio AmbienteProbabile presto l’uscita dell’obbligo di possesso del patentino per tutti coloro che fanno installazione, manutenzione e progettazione di caldaie sotto e sopra i 35 kw.
Il riferimento è la norma UNI 11554:2014 sulle figure professionali operanti sugli impianti a gas, norma elaborata sotto la competenza del CIG, Comitato Italiano Gas, uscita nello scorso mese di settembre. Tale norma prevede requisiti di conoscenza, abilità e competenza.

A breve Centro Studi Galileo, come sempre in prima linea nel rispondere alle esigenze di formazione e alle certificazioni richieste dalla normative e dal mercato, in collaborazione con ente certificatore, proporrà la giornata di esame finalizzata all’ottenimento del relativo Patentino, e la formazione necessaria per poterlo affrontare.

Partire immediatamente dà la possibilità di ottenere la Certificazione a costi inferiori e di dimostrare fin da subito competenza e professionalità alla propria clientela, avvantaggiandosi rispetto alla concorrenza, così come avvenuto con successo per il Patentino Europeo Frigoristi PEF.

Nello scorso mese di settembre è entrata in vigore la norma UNI 11554, relativa a: “Attività professionali non regolamentate – Figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione- Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”.Questa norma riguarda gli operatori di settore che dovranno ottenere una specifica certificazione, per l’ottenimento della quale è consigliabile seguire un percorso formativo.

La norma definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza delle figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione, ossia coloro che provvedono agli interventi di progettazione, installazione, rimozione, ispezione, collaudo, prova o verifica, messa in servizio, manutenzione in relazione anche ai profili specialistici: profilo A (responsabile tecnico), profilo B (installatore) e profilo C (manutentore).

Per quanto riguarda le portate termiche vengono definiti di primo livello gli impianti aventi apparecchi di portata termica nominale singola maggiore di 35kW o complessiva maggiore di 35kW se installati in batteria e alimentati ad una pressione maggiore di 0,5 bar.

Appartengono al secondo livello invece gli impianti che presentano apparecchi di portata termica nominale non maggiore di 35kW.

I candidati, per potersi certificare, dovranno dimostrare di possedere le conoscenze, abilità e competenze previste per lo specifico profilo professionale.

In particolare, l’installatore dovrà essere in grado di effettuare la realizzazione e  messa in servizio degli apparecchi predisponendo la relativa documentazione. Il manutentore dovrà essere abile nella manutenzione ordinaria e straordinaria e nella compilazione della relativa documentazione. Il responsabile tecnico dovrà possedere un’esperienza dimostrabile di compilazione e firma della documentazione prevista dalla legislazione vigente in materia di impianti a gas per le attività di installazione, manutenzione, verifica/collaudo, e dovrà dimostrare di possedere le competenze necessarie per la progettazione degli impianti e la pianificazione degli interventi manutentivi.

E’ inoltre stata emanata la “Prassi di Riferimento UNI” (Raccomandazioni per la certificazione di terza parte secondo UNI (E01089400) – Figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile alimentati da reti di distribuzione – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza), che sarà utile alla valutazione della conformità in relazione ai requisiti della legge relativamente alle figure professionali operanti sugli impianti a gas di tipo civile.

Per ora l’applicazione della sopra descritta norma non è obbligatoria, ma probabilmente lo sarà nell’immediato futuro. E’ importante comunque attribuire grande importanza ad un percorso formativo e di certificazione che renderà gli operatori del settore qualificati e competenti. Ed alla luce di tutto ciò, è importante tenere presente che i corsi del Centro Studi Galileo sono propedeutici all’ottenimento del Patentino.

Gli interessati possono comunicare con le segreteria corsi del Centro Studi Galileo e ricevere maggiori informazioni inviando una mail all’indirizzo: corsi@centrogalileo.it

Programma del Corso e iscrizione cliccando qui 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...