Comunicazione importante ATF: “Massima attenzione all’utilizzo di refrigeranti infiammabili nei compressori tradizionali. Pericolo di incendio!”

atf area colIl board dell’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo ha mostrato preoccupazione per la crescente pratica dell’utilizzo di refrigeranti alternativi a bassissimo GWP (normalmente minore di 150) negli impianti tradizionali non progettati per tali sistemi. Come sappiamo questi gas, che hanno il grande pregio di non possedere caratteristiche climalteranti, sono tuttavia leggermente infiammabili nella climatizzazione e altamente infiammabili (come il propano) nella refrigerazione.
E’ ovvio che un loro utilizzo in impianti concepiti per i gas tradizionali possa mettere a rischio il funzionamento dell’impianto stesso ma fattore ancora più grave provocare incendi. L’Associazione dei Tecnici Italiani del Freddo, impegnata in prima linea nell’opera di formazione e informazione per il settore RAC vuole con la presente comunicazione mettere in allerta tutti gli operatori sulla pericolosità assoluta di tali pratiche.
Sono stati rilevati casi in impianti di refrigerazione commerciale in cui non essendo disponibile il compressore a R404A, lo stesso è stato sostituito con compressore per gas infiammabile e refrigerante infiammabile. Sono stati segnalati a seguito di tali pratiche casi di ustioni provocate dall’accensione del gas.
Si raccomanda di non eseguire interventi con materiale non idoneo e non perfettamente intercambiabile. In particolare non utilizzare mai refrigerante leggermente o altamente infiammabile in impianti non progettati in tal modo. L’unica soluzione sarebbe la modifica di tutto l’impianto con materiali adatti sia per la parte mecccanica, elettrica e protezionistica.
ATF è disponibile alla mail segreteria@associazioneATF.org per fornire assistenza, formazione, consulenza e consigli tecnici guida in questa direzione ai propri Associati.
VTX1113Y

Questo articolo è offerto da Centro Studi Galileo, il più autorevole Centro Formativo in Italia, considerato uno dei primi in Europa e nel mondo, per l’attività di formazione (Corsi) e informazione (Convegno Europeo) nei settori della refrigerazione e del condizionamento.
Fondato nel 1975 ha formato circa 60mila Tecnici e da sempre collabora con realtà internazionali, sviluppando partnership di altissimo livello con le Nazioni Unite, l’Istituto Internazionale del Freddo e la Commissione Europea. Le Nazioni Unite hanno scelto Centro Studi Galileo per la formazione dei Tecnici nei paesi in via di sviluppo.
E’ Editore di Industria&Formazione  la prima rivista italiana del settore.
Dal Centro Studi Galileo, recependo le direttive europee e nazionali,  nascono il Patentino Europeo Frigoristi e il Patentino Italiano Frigoristi, Certificazioni che hanno permesso ai Tecnici italiani del Freddo di battere la concorrenza a basso costo e dare piena dignità ad una Professione che meritava da tempo di essere riconosciuta offrendo una “Patente” ai Tecnici che operano con capacità tecniche, senza rischi e a impatto zero.
Per visionare l’elenco dei CORSI CENTRO STUDI GALILEO clicca qui

Un pensiero su “Comunicazione importante ATF: “Massima attenzione all’utilizzo di refrigeranti infiammabili nei compressori tradizionali. Pericolo di incendio!”

  1. CERTO CHE DI STUPIDAGGINI NE AVETE SCRITTE PARECCHIE:
    1) SENZA COMBURENTE NON ESISTE INFIAMMABILITA’ E, NEL CIRCUITO FRIGORIGENO NON C’È
    COMBURENTE (Ossigeno).
    2) IL GAS 410 È COMPOSTO DA UNA MISCELA DI R32 E 125, ED HA LE STESSE CARATTERISTICHE MECCANICHE DEL R32,PERCHÉ DOVREBBE ESSERE PIÙ SICURO?
    3)L’UNICA DIFFERENZA È IL QUANTITATIVO CONTENUTO NEL CIRCUITO CHE, IN CASO DI STOCCAGGIO, LA PARTE OCCUPATA DAL 125, RIDUCE QUELLA OCCUPATA DAL R32.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...