L’Agenzia svedese per la protezione dell’ambiente ha rifiutato la richiesta dell’Associazione di pompe di calore del paese per l’esenzione dal regolamento sui gas fluorurati.

sveziaL’associazione Svenska Kyl & Värmepumpföreningen (SKVP) aveva inviato una lettera all’EPA svedese nello scorso mese di febbraio sostenendo che i prezzi e le carenze di refrigerante elevati avrebbero  un impatto sugli obiettivi ambientali europei. Sostenendo di trovarsi in una situazione “vulnerabile”, l’SKVP aveva chiesto che l’industria delle pompe di calore avesse un tempo ragionevole per la conversione a refrigeranti GWP alternativi bassi.
L’associazione ha chiesto un’esenzione ai sensi dell’articolo 15.4 del regolamento sui gas fluorurati EU 517/2014, che consente un’esenzione dalla quota per un massimo di quattro anni per le applicazioni, i prodotti o le attrezzature, laddove le alternative non siano disponibili o non possano essere utilizzate per o motivi di sicurezza e / o quando non è possibile garantire una fornitura sufficiente di HFC senza comportare costi sproporzionati.
Heat_PumpNel respingere la richiesta, l’EPA svedese sostiene che gli aumenti dei prezzi del refrigerante sono in linea con le intenzioni del regolamento di guidare lo sviluppo di alternative GWP più basse.
“I dati specifici sugli aumenti dei prezzi, ecc., Che sono stati presentati sono in linea con le previsioni e non sono quindi sufficienti per giustificare la presentazione della domanda alla Commissione europea”, scrive l’EPA svedese nella sua risposta.
Osserva inoltre che nessuna richiesta simile è stata avanzata da altre organizzazioni industriali europee, ma una eventuale esenzione riguarderebbe tutte le società in Europa. Lo SKVP, ha affermato, non ha il mandato di rappresentare tutte le società rilevanti in Europa.
L’SKVP non ha ancora deciso se appellarsi alla decisione. “Abbiamo appena ricevuto il messaggio e dobbiamo prima sistemare e analizzare la risposta dell’Agenzia svedese per la protezione ambientale prima di poter valutare come scegliere di procedere con il caso”, ha dichiarato il CEO di SKVP Per Jonasson. “Tuttavia, vorrei sottolineare che la necessità di eccezioni, così come l’abbiamo formulata, rimane nella nostra massima misura”, ha aggiunto.

Articoli correlati:

“LA SVEZIA FA MARCIA INDIETRO SUGLI FGAS” del 06/02/18
INDICE DELL’AUMENTO DEI REFRIGERANTI. I DATI UFFICIALI” del 10/04/18

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...