Legionella nel tribunale di Roma. Scatta l’allarme

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ancora una volta ci troviamo a parlare di allarme legionella in Italia. Questa volta non è protagonista la bassa padana dove svariati casi di contrazione dell’infezione hanno tenuto alta l’attenzione nei mesi passati, ma la Capitale. Più precisamente gli uffici giudiziari di Piazzale Clodio.
Una nota del Giudice Francesco Monastero, Presidente del Tribunale di Roma, pubblicata sul profilo FB della Camera Penale di Roma, precisa:
“PIAZZALE CLODIO: MISURE DI PREVENZIONE RELATIVE AL RISCHIO DI LEGIONELLA
Pubblichiamo di seguito il provvedimento adottato dal Presidente del Tribunale – opportunamente trasmesso alla Camera Penale di Roma – per prevenire il rischio di legionella rilevato dai tecnici addetti al monitoraggio delle condizioni di sicurezza dell’edificio di Piazzale Clodio. 
In particolare si segnala come sia sconsigliato utilizzare, per almeno 48 ore, i distributori di bevande e bere l’acqua dei servizi pubblici.”
In questo come in altri casi è lampante la necessità di una corretta manutenzione degli impianti che può essere effettuata esclusivamente tramite una formazione professionale seria, aggiornata e puntuale.

 

 

Rispondi