Migliora il tuo business: fatti trovare pronto per i refrigeranti infiammabili!

ezgif-5-555252853c.pdf-1È stata pubblicata anche in lingua italiana, tradotta dalla nostra associazione ATF, la brochure informativa prodotta dai maggiori attori europei del settore della refrigerazione – AREA, ASERCOM, EFCTC ed EPEE – in cui viene sottolineata l’importanza della formazione in materia di gas infiammabili, che, a breve, andranno a sostituire quasi completamente la gamma dei refrigeranti attualmente utilizzati.
La guida completa è disponibile a questo indirizzo.
Dal 2018, il Regolamento Europeo sugli F-Gas [UE 517/2014] prevede consistenti tagli del consumo di HFC. Questo programma di riduzione, conosciuto come phase-down degli HFC, si basa su un sistema di quote. Le quote sono espresse in CO2 equivalente [kg x GWP].
Maggiore è il Potenziale di Riscaldamento Globale di un HFC, maggiore è la quantità di CO2-equivalente rappresentata da 1 kg di refrigerante. Maggiore è il GWP di un refrigerante, più sarà coinvolto dal processo di phase-down degli HFC, anche se il phase-down non proibisce alcun refrigerante.
Gli standard di sicurezza sono riferimenti importanti e spesso sono usati come guida pratica, codici di buona pratica o, in caso di standard armonizzati, come possibile metodo per dimostrare la conformità alle leggi. Anche se non sono vincolanti, il rispetto degli standard di sicurezza è altamente raccomandato.
Gli installatori o gli utilizzatori degli apparecchi di refrigerazione e condizionamento devono attenersi alle istruzioni d‘installazione ed uso predisposte dai costruttori degli apparecchi. Inoltre essi devono assicurare il rispetto delle leggi locali (per esempio le norme di costruzione).
Considerata la complessità delle normative sopracitate è importante essere preparati all’utilizzo di refrigeranti che saranno sempre più utilizzati nel prossimo futuro. Una formazione e una qualifica adeguate sono essenziali per una gestione sicura dei refrigeranti infiammabili oltreché obbligatoria in alcuni paesi europei.

Rispondi