Vendita illegale di refrigeranti online, nuova segnalazione di General Gas a Ebay

pecgeneralgasA distanza di due mesi dalla denuncia presentata da General Gas per segnalare la pratica illegale di alcuni commercianti riguardante la vendita online di gas fluorurati, Ebay non ha ancora fornito alcun tipo di riscontro.
Nella speranza di ricevere una risposta, Alessandro Borri, Sales & Marketing Director di General Gas, ha voluto fare un ulteriore tentativo con una nuova email indirizzata tramite PEC alla celebre piattaforma di vendita online. Di seguito il contenuto del messaggio inviato.
Desidero segnalarvi che sul Vostro market place sono frequentemente pubblicizzati articoli in vendita che non rispettano i requisiti del Regolamento Europeo n° 517/2014 (F-gas Regulation) e del DPR N° 146/2018 in vigore.
Trattasi di gas refrigeranti a effetto serra R134a, R404A, R410A ecc. (e talvolta anche ozonolesivi R22) che presentano le seguenti caratteristiche:
sono venduti senza richiedere agli acquirenti il possesso di adeguata certificazione aziendale e personale, come richiesto dai regolamenti sopracitati;
sono venduti in contenitori a pressione del tipo disposable (monouso), che sono illegali per commercializzazione, distribuzione e utilizzo nella UE dal 1° luglio 2007;
contengono presumibilmente sostanze chimiche non normate né certificate Reach, per regolare immissione nel territorio UE;
sono distribuiti in recipienti a pressione non conformi alla normativa europea T-Ped (con le ovvie implicazioni di sicurezza in fase di trasporto, movimentazione e utilizzo degli stessi).
Vi chiedo la cortesia di essere contattato appena possibile da un vostro referente, auspicando che Ebay provveda appena possibile a eliminare dal proprio market place questa tipologia dii prodotti, analogamente a quanto già fatto da Amazon“.
Pochi giorni fa, anche il noto quotidiano francese Le Figaro ha approfondito la questione relativa al fenomeno del commercio illegale di refrigeranti a seguito degli ultimi preoccupanti casi verificatisi in tutta Europa.

Rispondi