Banca Dati FGAS, video tutorial per l’iscrizione e la comunicazione delle vendite

bancadati-fgasCome ormai noto, dal 25 luglio le imprese che forniscono agli utilizzatori finali gas fluorurati ad effetto serra e apparecchiature non ermeticamente sigillate che li contengono sono tenute a comunicare alla nuova Banca Dati FGAS i dati di vendita.
Quanto sopra è stato stabilito dal D.P.R. n. 146 del 16 novembre 2018 (o decreto FGAS), entrato in vigore il 24 gennaio di quest’anno.
Per supportare le imprese che devono adempiere a tale obbligo, sono stati resi disponibili dei video tutorial per l’iscrizione al Registro dei venditori di gas fluorurati e di apparecchiature contenenti tali gas e per la comunicazione delle informazioni relative alle vendite.
Di seguito il video tutorial per l’iscrizione dei venditori.

Questo il video per la comunicazione delle vendite di gas fluorurati.

Infine, il video riguardante la comunicazione delle vendite di apparecchiature contenenti gas fluorurati.


Questo articolo è offerto da Centro Studi Galileo, il più autorevole Centro Formativo in Italia, considerato uno dei primi in Europa e nel mondo, per l’attività di formazione (Corsi) e informazione (Convegno Europeo) nei settori della refrigerazione e del condizionamento.
Fondato nel 1975 ha formato circa 60mila Tecnici e da sempre collabora con realtà internazionali, sviluppando partnership di altissimo livello con le Nazioni Unite, l’Istituto Internazionale del Freddo e la Commissione Europea. Le Nazioni Unite hanno scelto Centro Studi Galileo per la formazione dei Tecnici nei paesi in via di sviluppo.
È Editore di Industria&Formazione, la prima rivista italiana del settore.
Dal Centro Studi Galileo, recependo le direttive europee e nazionali, nascono il Patentino Europeo Frigoristi e il Patentino Italiano Frigoristi, Certificazioni che hanno permesso ai Tecnici italiani del Freddo di battere la concorrenza a basso costo e dare piena dignità ad una Professione che meritava da tempo di essere riconosciuta offrendo una Patente ai Tecnici che operano con capacità tecniche, senza rischi e a impatto zero.

 

Rispondi