UNEP OzonAtion e GFCCC lanciano la Cold Chain Database and Modeling Initiative

Da www.unep.org:
La Global Food Cold Chain Council (GFCCC) e lo United Nations Environment Protocol, (UNEP) OzonAction, hanno annunciato il lancio della Cold Chain Database and Modelling Initiative, che segna il primo passo formale per aiutare i paesi in via di sviluppo a identificare la loro baseline della catena del freddo, insieme al loro consumo di HCFC (idroclorofluorocarburi), HFC (idrofluorocarburi) o altri refrigeranti rilevanti.

L’iniziativa, sviluppata nel 2019, è iniziata alla 31° riunione delle parti del Protocollo di Montreal, conclusa con la Dichiarazione di Roma su “Il contributo del Protocollo di Montreal alla riduzione delle perdite alimentari attraverso lo sviluppo sostenibile della catena del freddo“. Il lancio arriva inoltre subito prima dello United Nations Food Systems Summit.

Con il supporto fornito dal Fondo multilaterale del Protocollo di Montreal, l’iniziativa Cold Chain Database è attualmente in fase di sperimentazione in sei paesi: Bahrain, Bosnia ed Erzegovina, Maldive, Macedonia del Nord, Paraguay e Senegal. Da queste iniziative pilota di raccolta dati si sta sviluppando un modello che consentirà di portare anche altrove i benefici dell’espansione della catena del freddo.

Il GFCCC è un’organizzazione industriale indipendente senza fini di lucro, che cerca tanto di ridurre lo spreco alimentare quanto le relative emissioni di gas serra nella lavorazione, nel trasporto, nello stoccaggio e nell’esposizione al dettaglio di alimenti freddi, migliorando l’accesso a servizi a basso consumo energetico e alle tecnologie a scarso impatto ambientale.

Il concept del Cold Chain Database, la metodologia e i questionari per la raccolta dei dati vengono offerti ai paesi e ai partner interessati per fornire aiuto nella valutazione delle capacità locali della catena del freddo, nonchè e nella progettazione dei rispettivi piani d’azione e delle politiche.

Per leggere il comunicato stampa GFCCC sull’iniziativa della Cold Chain Database, CLICCARE QUI.

Per maggiori dettagli sul concetto e sulla metodologia del database, scaricare invece il documento GFCCC-UNEP Cold Chain Database Methodology Final.

I paesi o i partner interessati a utilizzare i questionari dettagliati per la raccolta dei dati del modello possono compilare il modulo di manifestazione di interesse e NDA del Cold Chain Database.

Rispondi